Allegri: "Troppi errori", Montella: "Buona mentalità"

Soddisfazione per la Viola, un po' di amarezza dal lato della Juve. Ecco le dichiarazioni del post-partita.

Allegri: "Troppi errori", Montella: "Buona mentalità"
Allegri: "errori di troppo", Montella: "buona mentalità"

Serata spenta a Firenze per entrambe le squadre, lo 0-0 accontenta sicuramente più la Fiorentina della Juventus, che ora vede la Roma avvicinarsi.

Ha parlato prima di tutto del modulo Massimiliano Allegri, per una partita "Lichtsteiner è fuori, la mia intenzione era quella di giocare col 3-5-2 nel primo tempo, proteggendo di più su Cuadrado, e a quattro dietro poi, ma ho cambiato idea a gara in corso. Abbiamo avuto occasioni che non vanno sbagliate in gare equilibrate e bloccate come queste. Abbiamo commesso qualche errore di troppo, una cosa inusuale per noi". Comunque soddisfatto della prestazione di Coman: "Ha fatto una buona gara, si è mosso bene. È giovane ma ha già molta intensità. Ho un attacco affidabile, sono tranquillo. Llorente e non Morata? Ho scelto Llorente perché a livello fisico stava bene e ha tenuto bene la palla". Ora testa a martedì, per la gara con l'Atletico Madrid: "Non sarà semplice, gli spagnoli concedono poco. Ci sarà bisogno di tutti, a partire dal supporto dei tifosi".

Condivide le idee del suo allenatore anche Bonucci, migliore in campo per i bianconeri: "Avremmo potuto fare qualcosa in più, abbiamo sbagliato tanto nell'ultimo passaggio. Abbiamo retto in difesa, offrendo una buona prestazione. La Fiorentina è stata pericolosa con qualche ripartenza, ma noi siamo stati bravi, dimostrando di essere una squadra forte. L'obiettivo era quello di lasciare questo stadio con qualche punto, siamo ancora primi in classifica a prescindere dal risultato della Roma. Adesso pensiamo all'Atletico, martedì scenderemo in campo puntando alla vittoria: vogliamo il primato nel girone, può cambiare il nostro cammino in Europa ed è tutto nelle nostre mani."

Soddisfatto invece Vincenzo Montella del punto ottenuto, soprattutto per la mentalità con cui han giocato i suoi. "E' mancato il guizzo sia a noi che alla Juventus, una gara da pari in tutto per tutto. Loro hanno qualcosa in più e noi dovevamo giocare meglio per tenere testa ai bianconeri. La squadra per la mentalità avuta mi è piaciuta moltissimo, è una bella iniezione di fiducia. Alla fine abbiamo pagato fisicamente, ma abbiamo retto l'urto". Notazione tattica sulla squadra, che ha spesso alzato il pressing: "La nostra squadra per correre meno e bene deve pressare alta, non abbiamo le caratteristiche per restare bassi". Parole anche per Mario Gomez, osservato speciale: "Sta bene, oggi ha disputato una gara molto fisica e ha speso tantissimo. Si è dovuto sacrificare e sta bene, sia fisicamente che mentalmente".

Pensa solo a fare bene Borja Valero, senza guardare la classifica: "Ci è mancata un po' di tranquillità e cattiveria nell'ultimo quarto di campo, ma sono contento della prestazione della squadra. Terzo posto? Stiamo facendo bene da qualche giornata e dobbiamo pensare solo a prendere dei punti, non al terzo posto".