Diretta partita Cagliari - Juventus in risultati della Serie A

Diretta partita Cagliari - Juventus in risultati della Serie A
Cagliari
1 3
Juventus
Cagliari: (4-3-3) Cragno; Benedetti (46' Donsah), Ceppitelli, Rossettini, Capuano; Balzano, Conti, Avelar; Cossu, Ibarbo (75' Caio Rangel), Ekdal. All.: Zeman.
Juventus: (4-3-1-2) Buffon; Lichtsteiner, Ogbonna, Chiellini, Evra; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pereyra (81' Padoin); Tevez (86' Giovinco), Llorente (72' Morata). All.: Allegri.
SCORE: 3' Tevez, 15' Vidal, 51' Llorente, 65' Rossettini
ARBITRO: Mazzoleni (sez. Bergamo). AMMONITI: 33' Rossettini, 49' Capuano, 90+1' Ceppitelli.
NOTE: Anticipo della 16ma giornata del campionato di Serie A. Si gioca allo stadio Sant'Elia di Cagliari, calcio d'inizio ore 19.00.

20.59 - E per questa serata è tutto, grazie per l'attenzione da Giorgio Dusi e da tutta la redazione di Vavel Italia. Buon proseguimento di serata.

20.57 - Questa la classifica aggiornata:

20.55 - Allegri può sorridere anche perchè ha ritrovato un grandissimo Vidal, migliore in campo oggi insieme a Ogbonna, già una certezza da qualche settimana. L'allenatore bianconero è rimasto un po' insoddisfatto dal poco movimento dei suoi, ma alla fine la Juve ha ottenuto il massimo risultato con il minimo sforzo. Cagliari che gioca una partita dignitosa, ma resta nel baratro.

20.53 - Non poteva chiuder l'anno in modo migliore la Juventus, che nel 2014 ha collezionato ben 95 punti totali. Sicura anche di andare in vacanza da capolista, e si prepara alla grande alla Supercoppa italiana di Lunedì contro il Napoli.

20.51 FINISCE QUI!!!!!!! LA JUVENTUS ESPUGNA CAGLIARI PER 3-1!!!!!

45+1' - Si prende un giallo inutile per Ceppitelli che stende Lichtsteiner in ripartenza.

90' - Solo due i minuti di recupero.

90' - Assedio finale del Cagliari, Ekdal dai 25 metri trova deviazione.

88' - Pensa quasi più a coprirsi ora la Juve. SUPER CHIUSURA di Ogbonna in corner su Caio Rangel. Gran partita per il centrale bianconero.

87' - AVELAR!!! Sinistro da posizione quasi impossibile che sfiora il palo lungo.

86' - Arriva anche il momento di Giovinco, gli lascia il posto Tevez.

86' - COSA SFIORA MORATA!!! Vidal lancia lo spagnolo in profondità, che cerca il pallonetto sull'uscita di Cragno, sfiorando solo il palo!! 

85' - Prova ancora Vidal di testa! Bel cross di Evra dal fondo. 

84' - Ekdal stende ancora Vidal a centrocampo, eccesso di foga dello svedese.

82' - Pericolosa la JUVE! Pirlo prova il velo in area ma la palla non passa, poi è bravo Capuano a fermare Tevez.

82' - Avelar prova ad andare via ma vien chiuso dal recupero di Tevez.

81' - Allegri si gioca la carta Padoin, esce un ottimo, come sempre, Pereyra. Gli manca solo il gol.

79' - Cerca di fare possesso palla ora la Juve, il Cagliari ha avuto uno scatto dopo il gol ma è durato poco.

78' - Pirlo col passaggio per Lichtsteiner sul taglio!!!! Palla poi dentro per Pereyra, che calcia e trova una deviazione. L'asse Pirlo-Lichtsteiner è veramente letale.

77' - Coast-to-coast di Ogbonna!!! Palla poi allargata per Morata che sciupa!

75' - Cambio anche nel Cagliari, esce Ibarbo ed entra Caio Rangel. Male oggi il colombiano.

72' - Primo cambio anche per i bianconeri, dentro Morata al posto di LLorente.

70' - Lichtsteiner va via sulla destra e cerca il cross, ottima chiusura di Ceppitelli!

68' - Atmosfera caldissima ora al Sant'Elia!!

66' - SUBITO LA JUVE ANCORA!!!!! Tevez dentro per Pereyra che davanti a Cragno non riesce a concludere in porta, mette la palla al centro, ma spazza la difesa!!! Che rischio!

Bravissimo il centrale a sfruttare il cross di Cossu su punizione per accorciare le distanze!! Incornata perfetta!!

65' - LUUCAAAAAAAAAA ROOOOOOOSSETTINI!!! ACCORCIA LE DISTANTE IL CAGLIARI!!

63' - CONTI CHIUDE TUTTO!!!! Vidal trova il taglio alle spalle della difesa di Tevez, che sul secondo palo stoppa di petto e si vede poi chiudere del capitano rossoblu in copertura!!

62' - LLORENTE DI TESTA! Palla tagliata e forte di Evra per il colpo di testa del compagno, bravo Cragno a non farsi sorprendere.

61' - Ancora Cossu la prova! Rientra centralmente e cerca la porta, colpisce malissimo e palla che finisce molto larga.

60' - Ripartono Ibarbo e Cossu: scatto del colombiano e allargo per il numero 7, il cui cross vien deviato da Ogbonna ed è preda di Buffon.

58' - Si inserisce ancora con ottimi tempi in area Pereyra partendo da destra, Pirlo lo cerca ma non è precisissimo. 

57' - Ancora buona idea di Pirlo per Llorente, i due non si intendono e Cragno fa sua la sfera.

55' - Fallo abbastanza brutto su Ogbonna di Cossu, dritto sulle gambe. Sbaglia qui Mazzoleni a non ammonire.

54' - Prova a farsi vivo di nuovo il Casteddu nell'area bianconera!!! CAPUANO SBAGLIA su azione di corner, era solo sul secondo palo ma la mette fuori!!

Pirlo lo serve lungo, in area bravissimo Llorente a difendere palla e a girarsi quasi in area piccola, Cragno per nulla perfetto si fa passar la palla sotto le braccia, ed è TRE A ZERO JUVE!!! Quarto gol in cariera al Cagliari per l'ex Bilbao.

51' - FERNANDOOOOOOOOOOOO LLLLOOOREEEENTEEE!!!!!!! ANCHE IL NAVARRO METTE LA FIRMA!!!

50' - Prova la ripartenza immediata il Cagliari, super Vidal a chiudere su Cossu.

49' - Capuano sbraccia su Lichtsteiner che gli era andato via, giallo e punizione dalla destra per la Juve.

47' - Alza il pressing ora la squadra di casa, prova il destro Ekdal da fuori, deviazione in corner di Pereyra.

46' - Prova a sfondare Tevez, chiude la difesa.

20.05 SI RICOMINCIA, AL VIA IL SECONDO TEMPO!

20.02 - Pronto un cambio per il Cagliari: entra in campo Donsah al posto di Benedetti, si riparte dal 4-3-3.

20.01 - Stanno cominciando a riprender posto sul terreno di gioco i protagonisti della gara. 

19.52 - Conduce partita e risultato la squadra di Allegri, arrabbiato a tratti in panchina con i suoi, troppo fermi nella seconda metà del primo tempo. Cagliari che ha provato a coprirsi con scarsi esiti, dietro la difesa non è per nulla perfetta nei movimenti e nell'intesa, e sui due gol ha diverse colpe. Molto bene Vidal e Pereyra tra i bianconeri, in crescita anche Evra, mentre Zeman può esser soddisfatto di Ekdal, un po' meno di Ibarbo. 

19.49 - Le parole a caldo di Vidal, tra i migliori in campo nel primo tempo: "oggi già andiamo al massimo, abbiam due partite che dobbiamo vincere. L'abbraccio con Pepe dopo il gol? Per me è un fratello, un bravo ragazzo, prima della partita mi ha incoraggiato molto".

19.47 - Senza recupero, FINISCE IL PRIMO TEMPO!

44' - Prova la ripartenza il Cagliari, palla in verticale per Ibarbo su cui Chiellini chiude in scivolata.

43' - Lichtsteiner in area prova a cercar Llorente, troppo bassa e molle però la palla per lo spagnolo, mette fuori Ceppitelli.

42' - Buono spunto di Balzano che apre su Avelar, sinistro dal limite dell'area del brasiliano, palla che finisce larga.

41' - Cerca ancora il cross Avelar, Ogbonna la mette fuori. Non riesce a pungere il Cagliari.

39' - Rischia un po' Ceppitelli su Llorente sulla linea di fondo, si guadagna comunque la rimessa.

37' - Ekdal entra abbastanza duro su Pereyra, prende la palla e si porta via anche l'uomo. Poteva starci un giallo anche qui, stava ripartendo l'argentino.

36' - Calcetto di Cossu a Pirlo, Mazzoleni lo grazia e gli risparmia il giallo.

35' - Vidal porta via palla a Ibarbo, sembra un altro giocatore il cileno rispetto alle ultime uscite.

34' - Prova il tiro Pirlo sulla punizione dalla distanza, mezzo esterno che non scende e finisce nella tribuna dietro alla porta di Cragno.

33' - Primo giallo della gara per Rossettini che stende Tevez, che gli era andato via sull'uno-due con Llorente.

31' - Lancio lungo per Ibarbo su cui copre Ogbonna, portando a casa la rimessa dal fondo.

30' - Doppio tentativo da fuori di EKDAL!!! Primo respinto, secondo deviato e facilmente preda di Buffon.

29' - Ancora Capuano che spinge e si guadagna un altro corner sulla copertura di Marchisio.

28' - Si guadagna un corner Capuano, su cui non succede nulla. La partita è piuttosto tranquilla finchè la Juve non accelera.

27' - Sbaglia tutto Balzano, prova timidamente ad affacciarsi la squadra di Zeman.

25' - Super azione di Pereyra in area sulla destra, il suo tentativo di cross viene smorzato in corner.

23' - Cerca il cross Pereyra dalla sinistra dopo un'azione prolungata, con tanti tocchi di prima, Cragno in uscita la fa sua.

20' - Prova ad attaccare sulla sinistra con Avelar ora il Cagliari, si copre bene la Juve con Marchisio e Vidal che spesso si allargano ad aiutare.

18' - Contraccolpo psicologico non indifferente dopo il gol del 2-0, la Juve sembra già in gestione del risultato. 

Cross di Evra messo fuori malissimo dalla difesa, ai 20 metri c'è il cileno che apre il piatto destro e la mette perfetta a giro sul palo lungo, imprendibile per Cragno, immobile!!! Ed è 2-0, quanto balla dietro il Cagliari!!

15' ARTUROOOOOOOOOOOOOOOO VIIIIIIIIIDAAAAALLL!!!!!! IL RADDOPPIO DELLA JUVE!!!!!!!

13' - Pirlo mette una palla dentro per la torre di Llorente su cui non va nessuno.

12' - Bella palla dentro di Cossu per Avelar, bravo Lichtsteiner a far la diagonale e subir poi fallo.

11' - Balzano al limite dell'area cerca il destro, si immola Vidal per respingere!! Preme ora però la squadra di Zeman.

10' - Cerca uno schema da punizione la squadra di casa, fallisce miseramente.

9' - BUFFON RISPONDE!!! Azione insistita del Cagliari, cross al centro di Ibarbo su cui arriva la testa di Ekdal, si allunga il numero uno bianconero!!

7' - Marchisio prova la botta al volo da fuori! Deviazione, ancora corner.

6' - Anticipato Llorente sul cross, Rossettini la manda in corner.

5' - Capuano stende Lichtsteiner che stava andando via, punizione dall'out di destra.

Subito Juve!!! Palla dentro di Vidal, spizzata di Llorente che Cragno respinge maldestramente sui piedi di Tevez, che realizza da due passi!! 1-0 dopo pochissimi minuti, ancora una volta da rivedere la difesa del Cagliari!!

3' - CARLOOOOOOOOOOOOOOOS TEEEEEEEEEEVEEEEEZZZ!!!!! SUBITO IN VANTAGGIO LA JUVEEEEEE!!!!

3' - SUBITO LLORENTE!! Cross da destra di Marchisio per il navarro che stacca in area, gran parata di Cragno!!!

2' - Capuano vince un rimpallo su Pereyra e si guadagna la rimessa dal fondo. Spinge subito la Juve.

1' - Primo cross della gara di Evra che trova spazio in fascia, ma la palla è troppo arretrata.

19.02 - SI COMINCIA!

19.00 - Calcio d'inizio che sarà per la Juventus.

18.59 - L'arbitro della sfida sarà Mazzoleni, della sezione di Bergamo.

18.58 - Entrano in campo le squadre.

18.57 - Potrebbe essere un 4-4-2 quello del Cagliari con Avelar e Balzano larghi a centrocampo ed Ekdal al centro insieme a Conti.

18.55 - Pronte nel tunnel Cagliari Juventus.

18.40 - Queste le parole di Pereyra, confermato dal primo minuto, dopo ottime prestazioni: "La squadra è pronta, ora pensiamo a questa partita, dobbiamo fare punti. Poi penseremo a lunedì. Dietro le due punte mi trovo bene, speriamo sia stasera il mio primo gol, anche se prima pensiamo a vincere".

18.35 - Quasi clamorose invece le scelte del Cagliari di Zeman, che si schiera sì con il classico 4-3-3, ma sono gli interpreti a stupire. Cragno tra i pali è confermato, come anche la coppia centrale; come terzini giocano Benedetti e Capuano, centrali di ruolo, con a centrocampo Balzano e Avelar, i terzini, a fianco di Conti. Davanti insieme a Cossu e Ibarbo viene avanzato Ekdal. Una formazione che con Zeman ha molto poco a che fare.

(4-3-3) Cragno; Benedetti, Ceppitelli, Rossettini, Capuano; Balzano, Conti, Avelar; Cossu, Ibarbo, Ekdal.

18.25 - Ecco la formazione titolare della Juventus scelta da Massimiliano Allegri: Buffon, Lichtsteiner, Ogbonna, Chiellini, Evra, Marchisio, Pirlo, Vidal, Pereyra, Tevez, Llorente. Confermate le indiscrezioni che vedevano Pogba inizialmente in panchina. 

18.10 - A breve verranno diramate le formazioni ufficiali scelte dai due allenatori per la sfida del Sant'Elia. Nel frattempo, una chicca che farà sicuramente piacere ai tifosi juventini. Anche se in quella occasione non si giocava a Cagliari, bensì a Trieste, l'esito della gara non cambiò di molto le sorti del campionato, permettendo ai bianconeri di festeggiare la conquista dello scudetto. Ecco le immagini: 

18.00 - Buonasera a tutti da Giorgio Dusi e dalla redazione di Vavel Italia, e benvenuti a questa diretta live dell'insolito anticipo del giovedì, quello che si giocherà tra Cagliari Juventus allo stadio Sant'Elia.

Sette partite consecutive senza vittorie per il Cagliari in campionato (4N, 3P), e nessun gol segnato nelle ultime tre. È dall’ottobre 2008 che i sardi non mancano l’appuntamento con il gol per almeno quattro gare consecutive. I sardi sono l’unica squadra a non aver ancora vinto una partita in casa in questo campionato (3N, 4P). Era dal maggio 2013 che la Juventus non giocava due partite di fila senza vincere in campionato (pareggio con il Cagliari e sconfitta con la Sampdoria in quell’occasione). I bianconeri hanno vinto solo due delle ultime cinque trasferte in Serie A (2N, 1P), ma ha comunque tenuto la porta inviolata nelle ultime tre.

Anima e corpo sul campionato, o forse no. La Juventus di Allegri, che sarà regolarmente in panchina dopo che il ricorso della società bianconera contro la squalifica ottenuta contro la Samp è stato accolto, si presenterà al Sant’Elia con un pensiero a lunedì prossimo. La Supercoppa Italiana, sempre bistrattata e derisa, alla fine è sempre un trofeo e metterlo in bacheca è sempre importante. Vincere aiuta a vincere, appunto. La Juventus sembra aver smarrito la via del successo nelle ultime tre uscite e, sebbene il pari contro l’Atletico giustificava i mezzi, quelli contro Fiorentina e Sampdoria non fanno altrettanto. Tevez e compagni hanno visto assottigliarsi il vantaggio nei confronti della Roma, da 3 ad un solo punto ed a Cagliari non possono permettersi ulteriori passi falsi.

Capitolo Supercoppa – Allegri dovrà inevitabilmente pensare al turnover in vista di Doha, dove conteranno oltre agli acciacchi fisici e alla stanchezza, anche le squalifiche. Diamo un’occhiata alla situazione: a Cagliari non ci sarà Bonucci, squalificato per la gara di oggi ed abile ed arruolabile per lunedì; Chiellini lo sostituirà, tornando in campo dopo il turno di squalifica forzata; gli altri diffidati a rischio per la Supercoppa saranno Lichsteiner, Pogba, Marchisio ed Ogbonna. Tre di questi dovrebbero, presumibilmente, prendere parte alla gara, ma Allegri ci penserà due volte prima di schierarli, ricordando loro di fare ovviamente molta attenzione nel limitarsi in interventi pericolosi o futili proteste (per quanto difficile quando l’adrenalina della gara scorre nel sangue). 

CAGLIARI - Zeman rilancia dal primo minuto Ibarbo, al rientro dopo la squalifica. Con Sau ai box saranno Farias e Cossu a completare il tridente. A centrocampo Crisetig dovrebbe essere l'uomo scelto per affiancare Conti ed Ekdal. 

(4-3-3): Cragno; Balzano, Rossettini, Ceppitelli, Avelar; Crisetig, Conti, Ekdal; Cossu, Ibarbo, Farias. All.: Zeman. 

JUVENTUS - Nella Juventus Allegri punta su Pirlo che dovrebbe prendere il posto di Pogba. Accanto a lui Marchisio e Vidal. In attacco Morata dovrebbe essere preferito a Llorente come partner di Tevez. 

(4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Ogbonna, Chiellini, Evra; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pereyra, Tevez; Morata. All.: Allegri.

Sarà una partita da non sottovalutare quella di questa sera per la Juventus, come spiega il tecnico bianconero Massimiliano Allegri in conferenza stampa: “Hanno molte scelte in fase offensive, come tutte le squadre di Zeman. Giocano a viso aperto, saranno difficili da affrontare. Serve una grande prestazione, dobbiamo tornare alla vittoria. Abbiamo cinque diffidati domani, un’ammonizione costerebbe la Supercoppa. Con la Sampdoria abbiamo avuto le nostre occasioni, ma non le abbiamo sfruttate al meglio. A livello fisico abbiamo fatto una delle migliori partite, abbiamo giocato con grande intensità,ma possiamo fare ancora meglio. Domani giocheremo con la migliore formazione, in difesa ci saranno Ogbonna e Chiellini. Vidal? Sta crescendo fisicamente; si adatta al livello di gioco e sta migliorando gli inserimenti. Finita la partita, vedremo chi avrò a disposizione per Doha". Ieri, nel frattempo, c’è stato l’incontro tra i tecnici di Serie A e Antonio Conte: "posso dire che è stato un incontro positivo, un confronto dove con uno scambio di idee. Alla fine siamo usciti dal confronto, come normale, con una collaborazione per quanto riguarda i giocatori che vanno in Nazionale, una cosa di tutti. Ma questa è una cosa normale, è stato il primo incontro tra gli allenatori e il ct ed è stato positivo. Per gli stage ci sono date da rispettare, i calciatori non sono miei, ma della Juventus. Non so se Conte è permaloso, non lo conosco intimamente. Confronto doveva essere tra Figc e società." Un occhio al presente, uno al futuro ed alla Champions: "Il Borussia è una squadra che in Champions League ha fatto bene, nonostante qualche difficoltà di inizio stagione. Viene da tre anni strepitosi. Sarà una sfida affascinante, un ottavo dove andremo a confrontarci con una delle migliori squadre in Europa al momento". 

Infine una stoccata alla decisione, tardiva, di giocare la Supercoppa durante il campionato, rischiando di compromettere la presenza di alcuni dei protagonisti: "Credo che non sia regolare andare a giocare una partita di campionato con cinque diffidati e con il problema che in caso di ammonizione non ci saranno in Supercoppa. Dovrebbe essere una finale secca da giocare ad agosto. E' penalizzante per noi e per il Napoli. Quando mi hanno mandato un messaggio pensavo fosse uno scherzo, sono sorpreso. C'è differenza tra un insulto e un'imprecazione. Il mio comportamento nei confronti degli arbitri e dei collaboratori è sempre stato corretto. Certo, non sono un santo e ogni tanto un'imprecazione posso farla anch'io, credo". 

Il solito, mai banale, Zdenek Zeman quello che si è presentato per la conferenza stampa pre-gara in vista del match contro la Juventus. Ecco le sue parole: "Parma? Un buon punto fuori casa anche se la prestazione potrebbe essere migliore, dovevamo avere più coraggio e convinzione, soprattutto nel secondo tempo dove fisicamente stavamo meglio noi. Abbiamo iniziato timorosi. Contro la Juventus dobbiamo giocare il nostro calcio. Ibarbo? Sta meglio, torna a disposizione ma devo valutarlo, perché questa settimana si è allenato a parte. Oggi ha comunque fatto la rifinitura. La prestazione di Caio Rangel? Per me è ragazzo di grande talento e di grandi qualità, deve crescere come impegno e come partecipazione al gioco della squadra. Contro la Juventus arrivano da sole le motivazioni. Per mettere in difficoltà la Juventus bisogna essere concentrati, giocare palla su palla e massima attenzione in fase difensiva. Chi toglierebbe alla Juventus? Tutti. Sono tutti bravi. Contro la Juventus bisogna avere grande applicazione, sperando che non si giochi ad una porta come hanno fatto quasi con tutti. Partita particolare viste le diverse polemiche con i bianconeri? È sempre un piacere giocarci contro. Il punto di forza della Juventus? La squadra, il collettivo".  Infine Zeman si sofferma su cosa servirebbe alla sua squadra per uscire da questo momento di empasse: "La squadra ha bisogno di ritrovare convinzione nelle proprie capacità, non è problema di uomini o di tattica. Possiamo giocarcela con tante altre squadre, è normale che i risultati negativi, soprattutto in casa, ci pesano. Psicologo nello staff? No, non ci ho mai pensato e non penso sia necessario. Differenze tra Juve di Conte e Allegri? Nel ritmo del gioco e in qualche posizione. Perché non sono andato alla riunione con Conte e gli altri allenatori? Non posso lasciare la squadra da sola due giorni prima della partita, avevo già avvisato. Altrimenti ci sarei andato volentieri".

I PRECEDENTI - Sono 32 le sconfitte del Cagliari nei 68 precedenti di campionato contro la Juve, soltanto il Milan ha sconfitto più volte i sardi (35 per l'esattezza) nel nostro campionato. Il Cagliari ha raccolto due punti nelle ultime nove partite di campionato contro i bianconeri, subendo una media di 2,4 gol a partita. I sardi sono riusciti ad evitare il gol soltanto una volta nelle ultime 20 partite di serie A contro la Juve. Solo due volte, nell’arco di 68 precedenti, si è visto il Cagliari segnare più di due gol alla Signora in campionato. Il punteggio più frequente tra queste due squadre in Serie A è il pareggio per 1-1, finale di 15 incontri. Segue l’1-0 in favore della Juventus, occorso 14 volte. 

34 invece i precedenti al Sant’Elia di Cagliari tra i sardi e i bianconeri, con un bilancio in nettissimo favore per gli juventini che hanno portato a casa l’intera posta in palio in ben 13 occasioni, si sono accontentati del pari in 12 e hanno perso 9 volte contro il Cagliari casalingo. L’ultimo precedente risale alla giornata 19 della scorsa stagione con la Juve che chiuse il match sul 4-1, rispondendo alla rete di Pinilla con doppietta di Llorrente e reti di Marchisio e Lichtsteiner.

CURIOSITA' - Il Cagliari di Zeman in casa propria ha conquistato appena 3 punti sui 12 totali, mentre la Juventus di Allegri non mostra particolari problemi in trasferta con 17 punti incamerati finora sui 36 complessivi. 65 i gol siglati in Cagliari-Juventus con 30 reti rossoblù e 35 della Juve, mentre il momento più propizio per andare in gol sembra essere decisamente l’ultimo quarto d’ora di gioco con 19 gol complessivi messi a segno. La superiorità dei bianconeri si manifesta principalmente sotto l’aspetto del possesso palla (55 - 45), dei passaggi riusciti (74,1 - 66,2) e della pericolosità (63,3 - 49,2). Venendo ai singoli e ai probabili marcatori particolarmente in forma Marchisio e il solito Tevez per la Juve e occhio ai calci piazzati di Pirlo, mentre tra i padroni di casa spicca il nome di Ibarbo e Cossu.