Diretta Parma - Juventus, risultato live di Coppa Italia

Diretta Parma - Juventus, risultato live di Coppa Italia
Coppa Italia , quarti di finale . Parma vs Juve.
Parma
0 1
Juventus / 20.45
Parma: (3-5-2) Mirante; Pedro Mendes, Lucarelli, Paletta; Rispoli, Nocerino, Galloppa, Mariga, De Ceglie; Pozzi, Palladino. All.: R. Donadoni. (Santacroce34'-Mendes)
Juventus / 20.45: (4-3-3) Storari; Lichtsteiner, Bonucci, Ogbonna, Padoin; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe, Llorente, Coman. All.: M. Allegri. (Pogba-Vidal 70')
SCORE: 0-1 Morata 89' min.
ARBITRO: S. Peruzzo (sez. Schio) Gobbi 14' ; Paletta 61';
NOTE: Quarto di finale di Coppa Italia, che si gioca su gara secca. Partita che si disputa allo stadio Tardini di Parma, calcio d'inizio ore 20.45.

E' tutto per questa sera . Un saluto a tutti coloro che hanno scelto di seguire questa partita con noi , da parte di Giorgi Dusi e di tutta la redazione Vavel. Auguriamo a tutti un buon continuo di serata . Alla prossima  , ciao.

Morata : " Non era una partita facile , è difficile vincere qui , questa vittoria è importante. Lavoriamo tutti insieme, non importa chi gioca , basta che la squadra vince. Vogliamo vincere tutto.

FINE del match. La Juve è in semifinale di coppa italia , battendo un Parma generoso che se l'è giocata a viso aperto.

Recupero in cui si gioca poco.

90' : 3 minuti di recupero concessi.

89' : ALVARO MORATAAAAAAAA  fa un gol bellissimo e pesantissimo che al momento manda la Juve in semifinale. Bel passaggio di Llorente che innesca il connazionale , il quale entra in area e col destro debole ma finissimo , insacca il pallone in rete. Ancora una volta segna dalla panchina.

87' : Paletta incespica su se stesso e non riesce a crossare , Lichtsteiner ringrazie e rilancia.

85' : Gol sfiorato da Marchisio , che calcia fortissimo in area su un crosss di Pepe , Santacroce  fa un miracolo e devia in calcio d'angol, 

84' : Morata appena entrato , tira  , Mirante in 2 tempi blocca , dopo un  tiro potente ma troppo centrale.

83' Palladino in area dopo un brutto rilancia di Storari , crossa dove non c'è nessuno dei suoi. Occasione persa..

82 : Pepe esagera un pò con le finte , bloccato da Gobbi .

81' : Pogba destro potente da fuori , Ribattutto., sulla schiena di Lucarelli.

80': Da qualche minuto il Parma preme forte sull'acceleratore. Dal punto di vista della voglia , oggi non ha nulla di cui rimproverarsi.

78 :' Accenno di rissa dopo un duro contrasto fra Galloppa e Lichtsteiner. Tutto si placa dopo una ramanzina dell'arbitro per entrambi i giocatori.

77' : Ottimo Ogbonna su Gobbi .chiude bene e fa ripartire la prpria squadra. Ordinato e preciso.

76' : Si appersta ad entrare Morata al posto di Coman. Doppio centravanti per la Juventus in questi ultimi 15 minuti di partita.

75' : Il Parma tiene inchiodata la Juve campione d'inverno sullo zero a zero , non demeritando. 

73' : Pirolo calcia la punizione , non da lui , centrale e non particolarmente potente. Mirante blocca facilmente.

72' : Calcio di punizione per Pirlo , dopo aver subito un fallo da Palladino.  Punizione da 30 metri.

70' :Cambio per la Juve . Entra Pogba ed esce Vidal.

69' :Buon Parma che continua ad affondare soprattutto sul versante sinistro. Gobbi , Galloppa e Rodriguez giocano molto per la squadra  e stanno convincendo tutti.

67' : Llorente perde l'ennesimo duello con Lucarelli. Non una grande serata per l'ex Bilbao.

66' : Storari in uscita blocca un bel cross di Gobbi. Scampato pericolo.

65' : Calcio d'angolo per il Parma , Paletta stacca di testa , alto di poco sulla traversa.

63' : La squadra di Allegri  non riesce a creare azioni offensive particolarmente rilevanti.

62' : Si scladano diversi giocatori della Juve. Cambi in vista.

61' : Ammonito Paletta , per un fallo su Coman.

60' : Fallo di Rispoli in attacco su Chiellini. Proteste rivedibili.

58' : Il Parma contrattacca : Rispoli calcia da fuori ed ancora Chiellini la manda in calcio d'angolo

57' : Grande numero di Kinglsey Coman che si libera di due avversari in area di rigore , ma calcia sull'esterno della rete. Pogba applaude il suo compagno.

56' : Colpo di testa di Chiellini su cross di Pirlo , solito schema utilizzato anche contro il Chievo la scorsa Domenica , alto sopra la traversa.

55' : Padoin prova ad infilarsi fra 2 avversari , calcio d'angolo per la Juve

54' : Angolo per il Parma dopo un cross di Rodriguez , nulla di fatto.

53' : Allegri si lamenta col quarto uomo per un fallo non visto dall'arbitro su Chiellini.

51' : Cross di Pepe dalla destra , troppo profondo per i suoi compagnio d'attacco. E' lui il più pericoloso della Juve.

50' : Assetto difensivo giallo-blu ferrigno e attento . Paletta e Lucarelli stanno facendo una grande partita.

49' .Lucarelli stoppa in un 1 contro 1 Llorente. Fa ripartire la sua squadra con un lancio lungo.

48' . Fallo di Marchisio su Paletta. Punizione per il Parma dopo una ottima copertura da parte del difensore oriundo.

47' : Simone Pepe molto ispirato stasera. Tanto lavoro per i compagni e grandi giocate .

46' :Llorente subisce un fallo a centrocampo. Il suo lavoro fa salire la squadra.

 Dopo 15 minuti di break , ricomincia la partita, secondo tempo.

Nocerino ai microfoni della Rai durante la pausa  :  "Dobbiamo Continuare cosi , con questa voglia perchè il secondo tempo sarà più difficile del primo. Dobbiamo attaccarli e contrastarli in maniera propositiva."

47' : Fine primo tempo , Reti invilolate . Si è visto un Parma che ha messo il cuore in campo, mentre la Juve appare svogliata e con poca convinzione soprattutto sul versante offensivo- Llorente tropo isolato li davanti , non viene supportato a dovere dai suoi compagni di squadra.

46' : Palo di Pepe  , dove un suo cross  per Llorente diventa un tiro , poi successivo destro di Vidal da fuori . Doppia occasione per la Juve.

45' : Sono solo 2 i minuti di recupero concessi.

44' : Santacroce chiude su Padoin in fallo laterale.

42' : Donadoni appare molto soddisfatto dei suoi , non si presenta la stessa situazione per Allegri che appare preoccupato.

41' : Calcio d'angolo , batti e ribatti la juve allontana  senza ulteriori indugi.Riparte la Juve con Pirlo che rilancia l'azione.

40' : Nocerino a volo , su un bellissimo cross di Gobbi sulla sinistra. Chiellini provvidenziale devia il pallone in calcio d'angolo.

39' . Pepe non riesce ad inbucare Llorente , subisce anche un altro fallo , anche questo non sanzionato da parte dell'arbitro.

38' : Daniele Galloppa ci prova da fuori con un bel sinistro a giro , di poco fuori , ma buona conclusione.

37' : Una juve non particolarmente brillante questa sera.

36' : Il Parma non ha paura e gioca a viso aperto.

34' : Cambio per il Parma : esce Mendes per infortunio , entra Santacroce. Tatticamente non cambia nulla.

33' : Fino ad ora non si è notata una grande differenza fra la 2 squadre, nonostante i 40 punti di distacco in campionato.

32' : Palladino viene steso dopo una sortita in solitaria . Punizione per il Parma , juve furiosa con l'arbitro.

30' :Azione in velocità della juve viene interrota , per la juve è fallo , ma non è lo stesso per il direttore di gara.

29' : La juve non affonda il colpo , mantiene un ritmo moderato . I difensori centrali accompagnano molto le trame offensive.

28' : Mendes prova a verficare se può continuare , torna in campo. Santacroce si scalda.

27' : Pedro Mendes fa fallo su Coman ma nello scontro ha lui la peggio . Santacroce  , ex Brescia e Napoli si appresta ad entrare.

26' : Ottima chiusura di Paletta su Llorente. Rilancia ma la palla viene intercettato e mandata in fallo laterale.

25' :Nocerino spreca un ottimo fraseggio del Parma. Quando può il Parma dialoga bene e si rende pericoloso . La juve deve stare costantemente in allerta.

24' : Llorente in fuorigioco su passaggio in profondità di Chiellini. Riparte il Parma.

23' : Palladino calcia al limite dell'area , destro potentissimo che però sorvola la traversa . Ottima conclusione.

22' : Vidal appare tornato in se.

21' : Il pressing della juve sta dando i suoi frutti , Parma in difficoltà ma comunqua resiste , concedendo pochi spazi.

20' : Pepe calcia col sinistro, tiro deviato in calcio d'angolo. La juve prende campo a piccoli passi .

19' : Rispoli commette fallo a centrocampo. Accentuato agonismo per l'arbitro.

17' : Cross di Pepe verso Coman, anticipato all'ultimo dalla difesa del Parma. La Juve avanza pericolosamente con le sue "frecce".

15' : Nessuna azione particolarmente pericolosa fin qui . Equilibrio.

14' : Ingenuità difensiva da parte di Massimo Gobbi che si allunga troppo il pallone ed è costretto a fare fallo su Lichtsteiner . Primo ammonito del match.

13' : Vidal non sembra in condizioni idonee per continuare a giocare , si scalda Pogba.

12' : Reiterate discesa sulla sinistra di Gobbi che cerca Palladino , che però è chiuso molto bene dall'assetto difensivo bianco-nero.

10' : Ritmo abbastanza elevato per entrambe le compagini . il Parma non si fa intimorire dal blasone della Juve , quest' ultima appare un pò distratta . Allegri non sembra particolarmente entusiasta.

8' : Vidal subisce fallo da Mendes . Calcio di punizione interessante per la juve.

6': Lancio lungo di Pirlo per Vidal, Mirante esce e fa suo il pallone facilmente.

4' : Fallo in attacco di Palladino dopo un calcio d'angolo per la squadra di casa. Parma coraggioso e rabbioso in questi primi 5 minuti

3' : Grandi scontri a centrocampo . Nocerino - Vidal , ha la meglio il parmense che subisce anche fallo.

20: 45 : PARTITI : Juve che comincia le danze a centrocampo con lancio lungo da parte di Marchisio , che però non dosa bene la potenze , pallone irragiungibile.

20:40 :Dopo l'addio di Antonio Cassano ( rescissione di contratto ) poche opzioni davanti per Donadoni, che nel suo 3-5-2 mette in attacco la coppia Rodríguez-Palladino. Fuori anche Lodi che va in panchina.

20:35 : L'atmosfera si riscalda, ci avviciniamo all'inizio del Match. Arbitro designato , Sebastiano Peruzzo.

20:30 : Stadio Tardini a discapito della temperatura , è gremito oggi. Si spera in quello che può essere definito come un miracolo sportivo , qualora la squadra di casa dovesse  riuscire a raggiungere la vittoria.

20:25 : Riscaldamento intensivo per le 2 formazioni. Serata fredda , umida. terreno di gioco non in condizioni eccelse.

20:20 : Le 2 squadre sono arrivate a questa partita in maniera opposta : La Juventus ha demolito il Verona con un tennistico 6 a 1 , mentre i giallo-blu hanno battuto il Cagliari di Zola per 2 reti a una

20:15 Nelle file parmensi , tanti  i grandi ex che  affrontano stasera la vecchia signora , come Nocerino , De Ceglie e il napoletano Palladino , mentre per la juve , il "quasi" partente Giovinco e ovviamente il campione del mondo , Buffon.

20:10 : Gli opposti si toccano : Parma in crisi societaria e ultimo in classifica , Juventus sempre più capolista . Sulla carta non dovrebbe esserci partita , ma si sa il calcio è imprevedibile , e lo amiamo anche per questo

20. 05 : Le formazioni ufficiali :PARMA (3-5-2): 

 Mirante, Mendes, Lucarelli, Paletta, Rispoli, Mariga, Galloppa, Nocerino, Gobbi, Palladino, Rodriguez.
A disposizione: Rossetto, Iacobucci, Cassani, Mauri, Pozzi, De Ceglie, Costa, Lodi, Varela, Santacroce, Lucas Souza.
Allenatore: Roberto Donadoni.

Juventus (4-3-3): Storari, Lichtsteiner, Ogbonna, Chiellini, Padoin, Vidal, Pirlo, Marchisio, Pepe, Llorente, Coman
A disposizione: Buffon, Rubinho, Caceres, Barzagli, Bonucci, Evra, Pogba, Pereyra, Morata, Giovinco.
Allenatore: Massimiliano Allegri

Buonasera dalla redazione di Vavel Italia, e benvenuti a questa diretta scritta live e di Coppa Italia. Dopo aver assistito ieri sera al primo quarto di finale, che ha visto il tracollo del Milan in casa contro una grande Lazio, stasera tocca alla prima della classifica, in un curioso scontro che la mette di fronte a chi invece occupa l'ultimo posto in campionato: è Parma-Juventus.

Come dicevamo, la prima semifinalista è la Lazio, che però non incrocerà la vincente del match di stasera, se non in finale, visto che i biancocelesti sono dalla parte opposta del tabellone, e affronteranno la vincente della sfida tra Napoli e Inter, che si giocherà il 4 febbraio. Dall'altra parte invece, la vincente del match di stasera se la vedrà con una tra Roma e Fiorentina, che scenderanno in campo all'Olimpico il 3 febbraio. Ricordiamo che le semifinali non sono gara secca, bensì andata e ritorno, e l'idea di un doppio scontro tra Roma e Juventus non è poi così brutta in fondo.... Magari senza più polemiche.

In attesa che prenda forma però il tabellone completo, ricordiamo come Parma e Juventus sono arrivate ai quarti. Per i padroni di casa nulla di troppo complicato, anche se in questo periodo parlare di "cose facili" per gli emiliani è molto difficile: la vittima è stata il Cagliari, battuto per 2-1 con rete decisiva di Rispoli. I bianconeri hanno invece schiantato il Verona allo Juventus Stadium con un sonoro 6-1, caratterizzato, tra gli altri, da una gran doppietta di Giovinco e, tra gli altri, un super gol di Coman.

Va abbastanza bene al Parma il fatto di non dover andare a giocare a Torino questo quarto di finale, visto l'esito dell'ultima trasferta della squadra di Donadoni: un rotondo 7-0, punteggio più che tennistico, maturato grazie alle doppiette di Morata, Tevez, Llorente e il gol di Lichtsteiner. Ecco gli highlights di quella gara:

In generale, i precedenti sorridono alla Juventus sotto vari punti di vista. Partiamo dalle gare giocate in totale: sono 61 i confronti, e i bianconeri hanno vinto 32 volte, contro 17 pareggi e 12 vittorie dei parmensi; nello specifico, 10 di queste sono state sfide di Coppa Italia, e il bilancio è ancora favorevole alla Juve, che ha vinto 7 partite su 10, pareggiando una volta e perdendone due. Queste tre non-vittorie sono maturate tutte in terra emiliana, dove i precedenti sono 6. L'ultima di queste sfide di Coppa al Tardini risale al 29 agosto 2008, valevole per i sedicesimi di finale: terminò 3-1 in favore dei bianconeri grazie alle reti di Molinaro, Almiron e Salihamidzic, e non bastò al Parma il rigore realizzato da Paolo Castellini.

Le due squadre al momento vivono due situazioni totalmente contrapposte, inutile dirlo. Basta guardare la classifica per capire il grande momento che stanno attraversando i bianconeri, trascinati da uno strepitoso Pogba partita dopo partita: il francese ha cominciato come meglio non poteva il suo 2015, e se dovesse tenere questo rendimento vien difficile pensare che la Juve perderà tanti punti, e il vantaggio di 7 punti è già considerevole, visto il passo che tengono là davanti. Ma mai dire mai, Allegri lo sa bene, e la Champions può rappresentare una distrazione non indifferente. Insomma, la stagione è lunga e bisogna pensare partita per partita.

Dal canto suo, il Parma è in uno dei momenti peggiori della sua storia, forse il secondo dopo quello del crack-Parmalat, che sancì il quasi-fallimento della società, salvata da Ghirardi. Attualmente, la situazione è totalmente confusa, e ciò ha portato Cassano, che non percepiva lo stipendio da 7 mesi, a rescindere il contratto, rinunciando ai 4 milioni che ancora gli sarebbero spettati da accordi. In partenza c'è anche Paletta, destinazione Samp, e potrebbero non essere gli unici esodati. Intanto la nuova dirigenza è corsa ai ripari acquistando giocatori importanti come Cristian Rodriguez e Varela, oltre a Nocerino. Difficilissimo però pensare che una squadra con 9 punti in 20 partite possa salvarsi. Intanto Donadoni è stato confermato sulla panchina. Non si cambia, si va avanti col tecnico di Cisano Bergamasco. Sperando in un miracolo...

A proposito di miracoli, torniamo alla partita di stasera, dando un'occhiata alle probabili formazioni, partendo dai padroni di casa. Sembra orientato a riproporre la difesa a tre Roberto Donadoni, con un dubbio molto grande legato a Paletta, che pare essere molto vicino alla Sampdoria, e, si sa, meglio non mettere in campo un giocatore in partenza, potrebbe essere condizionato. Intanto, qualche certezza c'è: tra i pali va Mirante (prodotto del vivaio bianconero), e davanti a lui, con l'italo-argentino (forse), ci saranno Pedro Mendes e Lucarelli. A centrocampo, scelti come esterni Rispoli, match-winner dello scorso turno, e De Ceglie, un altro degli ex di giornata. Trio centrale che sarà composto da Nocerino, altro ex, Mariga e Galloppa in cabina di regia. Davanti ci si affida alla coppia formata da Palladino, ennesimo ex, e Nicola Pozzi.

Prova invece una soluzione tattica diversa Massimiliano Allegri, a dir la verità già mezza sperimentata nello scorso turno contro il Verona: la Juve sarà infatti in campo con il 4-3-3. Non convocati Tevez e Buffon per dare spazio alle "seconde linee", solo per modo di dire però. Intanto, tra i pali va Storari, portiere di coppa; difesa a quattro con Lichtsteiner e Padoin terzini, mentre al centro, a fianco al praticamente insostituibile Bonucci, c'è Ogbonna; nel trio di centrocampo dovrebbero rimanere a riposo Pogba e Pereyra, stakanovisti della Juve di Allegri, quindi scenderanno in campo Vidal, Pirlo e Marchisio. Davanti come detto, non convocato Tevez, e ci sarà quindi spazio per Llorente da prima punta, dopo che nelle ultime gare l'allenatore livornese gli aveva preferito Morata, con larghi Pepe e Coman, che torna titolare. Panchina quindi per Giovinco, in attesa di conoscere il suo futuro, visto che potrebbe andare già in questi giorni in Canada, lasciando spazio alla Juve per un probabile ritorno di Osvaldo.

Seconde linee, se così si possono chiamare. Allegri, ieri in conferenza stampa, ha chiarito però che la coppa nazionale non va snobbata, e la vuole vincere. Mai abbassare la guardia. “La Coppa Italia è un obiettivo primario come campionato e Champions; sono 20 anni che non la vinciamo, abbiamo il dovere di raggiungere la semifinale". Queste le parole dell'allenatore bianconero, che non sottovaluta l'avversario e tiene alta l'attenzione: "Il Parma è una squadra orgogliosa e vuole passare il turno. Non va in campo la società ma i giocatori, meglio prepararsi altrimenti rischiamo di uscirne con le ossa rotte. Per loro tentare di arrivare in semifinale è un'impresa, dobbiamo affrontare questo impegno con la giusta maturità".

Inevitabile anche la domanda sul mercato, dove la Juventus non sembra attivissima, sempre che abbia davvero bisogno di comprare grandi giocatori: "Non parlo di giocatori che non sono della Juventus, al momento ho 5 attaccanti, è in arrivo Sturaro, poi valuteremo il resto. Se in giro non ci sono grandi attaccanti è inutile prendere tanto per prendere. Cassano? Ha 32 anni, non devo descriverlo io... Al Milan è stato importante nella volata scudetto. Ma preferisco parlare di chi ho a disposizione, di quelli che arriveranno ne parlerò quando arriveranno. Un acquisto, intanto, lo abbiamo fatto: Barzagli è di nuovo disponibile, piano piano arriverà a una buona condizione. Poi vedremo se ci sarà la possibilità di fare qualche altra cosa in attacco, siamo vigili, non c'è da preoccuparsi".

Mentre Allegri è sereno e vede la sua squadra andare a gonfie vele, lo stesso non può dire Donadoni, presentatosi ieri in conferenza stampa, all'indomani che la sua stella aveva rescisso il contratto: "Antonio Cassano ha fatto la sua scelta, una scelta che rispetto ma che non commento. Quando non ci sono più gli stimoli giusti tutto diventa più complicato. La sostituzione di domenica? E' stata una decisione esclusivamente tecnica". Ora bisogna ripartire, guardare avanti: "Per quanto riguarda la formazione, manderò in campo forze fresche. Io cerco di tenere unito e coeso questo gruppo, cercheremo di onorare la Coppa Italia con grande dignità. E' quanto i nostri tifosi ci chiedono da tempo, quelli della Curva domenica ci hanno parlato con grande dignità e maturità, è stato un confronto molto leale. Per questo c'è ancora più rabbia, abbiamo un senso di vergogna nei loro confronti per i nostri risultati".