Juventus, Bonucci:" Triplete?dobbiamo crederci". Marchisio: "Vogliamo vincere tutto"

Il difensore bianconero:" Pensiamo a vincere ogni partita che giochiamo, poi si vedrà dove possiamo arrivare" e il centrocampista:"Il segreto è continuare ad avere fame "

Juventus, Bonucci:" Triplete?dobbiamo crederci". Marchisio: "Vogliamo vincere tutto"
Juventus, Bonucci:" Triplete?dobbiamo crederci". Marchisio: "Vogliamo vincere tutto"

 La Juventus è  attesa dalla volata finale che la vede impegnata su tutti i fronti. Leonardo Bonucci parlando ai microfoni di Sky Sport, confessa che ci crede al possibile triplete: "Sognare non costa nulla. Noi dobbiamo credere di poter vincere ogni partita che giochiamo, poi si vedrà dove possiamo arrivare" L’ultima italiana a trionfare in Champions League e’ stata l’Inter di Jose’ Mourinho:" .Allegri o Mourinho? Credo che le mentalità di gioco siano diverse. Mourinho ha vinto quella Champions costruendo un'Inter molto difensiva, mentre ad Allegri piace di più la manovra offensiva e credo che questa sia la principale differenza. Il nostro tecnico è intelligente e paziente e credo che nella partita di Firenze in Coppa Italia la squadra abbia rispecchiato il suo carattere, conducendo la gara con intelligenza e pazienza, si dice che la pazienza sia la virtu’ dei forti, noi martedi’ abbiamo aspettato pazientemente per poi colpire la Fiorentina”.

Anche Claudio Marchisio alimenta i sogni in casa Juventus:Siamo a un punto cruciale della stagione: avere raggiunto il primo obiettivo stagionale, la finale di Coppa Italia, è un segnale importante: vuol dire che stiamo facendo bene. Il nostro compito è vincere e arrivare in fondo a tutte le competizioni. Il segreto è continuare ad avere fame - durante il filo diretto con i tifosi sul canale tematico del club bianconero - Vinciamo il campionato da tre anni macontinuiamo a sacrificarci e a mettere tutto quello che abbiamo sul campo. Passa il tempo ma questa squadra è sempre lì davanti, le avversarie non riescono ad avere la nostra continuità. Non so se questa sia la miglior stagione. Non ho avuto infortuni, mentre l'anno scorso sono partito con uno stiramento al collaterale fastidioso. Poi ho avuto altri problemi che non mi hanno permesso di esprimermi al meglio".