Risultato Roma - Juventus, Serie A (2-1): Pjanic-Dzeko per Garcia, poi Dybala, Szczesny provvidenziale

Risultato Roma - Juventus, Serie A (2-1): Pjanic-Dzeko per Garcia, poi Dybala, Szczesny provvidenziale
diretta live Roma - Juventus
Roma
2 1
Juventus
Roma: (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Keita, Nainggolan; Salah (dal 77' Iturbe), Dzeko, Falque (dal 89' Ljaijc). All.: Garcia
Juventus: (3-5-2) Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (dal 72' Pereyra), Sturaro, Padoin (dal 75' Cuadrado), Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic (dal 63' Morata). All.: Allegri
SCORE: 1-0, min 62, Pjanic; 2-0, min 80, Dzeko; 2-1, min 87, Dybala.
ARBITRO: Nicola Rizzoli ammonisce Pogba (J), Chiellini (J), Pjanic (R), De Rossi (R), Evra (J), Dzeko (R). Espulsi: Rubinho dalla panchina della Juventus per proteste, Evra per doppia ammonizione.
NOTE: Gara valida per la seconda giornata di Serie A, si gioca all'Olimpico di Roma alle ore 18.

Per questa sera è davvero tutto amici di Vavel. Ricordandovi il 2-1 con il quale la Roma ha battuto la Juve all'Olimpico, Giorgio Dusi vi ringrazia per la cortese attenzione e vi da appuntamento ai quatto live della serata di Vavel. Restate con noi per seguire le dirette della Serie A. 

Napoli - Sampdoria, clicca qui
Torino - Fiorentina, clicca qui
Carpi - Inter, clicca qui
Udinese - Palermo, clicca qui

Da una prima volta ad un'altra, stavolta ben più amara. Paulo Dybala accorcia le distanze su assist di Pereyra, appena entrato. Il gol dell'ex Palermo però non servirà alla Juve. 

Il primo gol di Edin Dzeko in maglia giallorossa coincide anche con il successo più bello sui rivali bianconeri. Questa la zuccata vincente dell'altro bosniaco in campo. 

La Roma porta a casa un meritatissimo successo, legittimato nella ripresa grazie ai gol bosniaci di Pjanic e Dzeko. La Juve reagisce con Dybala, prima che Szczesny effettui il miracolo su Bonucci che salva i giallorossi. Questa la punizione di Pjanic che ha aperto la gara. 

Tanta tensione a fine gara tra Pereyra e De Rossi. Intervengono Bonucci e Morata per fermare il capitano giallorosso. Qualcosa non deve essere andato giu all'argentino. 

FISCHIA RIZZOLI! ESPLODE LO STADIO IN UN BOATO LIBERATORIO! FINISCE QUI LA SFIDA DELL'OLIMPICO! LA ROMA BATTE LA JUVENUS PER 2-1 E SI PORTA A QUOTA 4 IN CLASSIFICA, MA LA VERA NOTIZIA E' CHE I CAMPIONI D'ITALIA SONO A 0 DOPO DUE PARTITE!

94' MORATA! NON RIESCE A GIRARE COL DESTRO UN CROSS DALLA TREQUARTI! SE NE VA ANCHE L'ULTIMA OCCASIONE! 

Fuori anche Dzeko per guadagnare secondi e spezzare il ritmo alla Juve: dentro Ibrabo. 

93' SZCZESNY! COSA HA PARATO SUL COLPO DI TESTA DI BONUCCI!! SI ALLUNGA SULLA DESTRA E SMANACCIA IN ANGOLO! CHE OCCASIONE PER IL PAREGGIO DELLA JUVE! 

92' Angolo per la Juve. Florenzi chiude Morata. 

91' Ci prova Morata centralmente a servire Pogba, ma il francese prova un pretenzioso colpo di tacco per liberare Sturaro. Chiude Florenzi. 

90' Saranno 4 i minuti di recupero. 360 secondi per le speranze bianconere di pervenire al pareggio. 

Brutta palla persa dalla Roma a centrocampo che ha lanciato il contropiede bianconero che ha riaperto la gara. Garcia ferma i giochi mandando in campo Ljaijc al posto di Iago Falque. 

87' DYBALA! ACCORCIA LE DISTANZE LA JUVENTUS! 2-1! CONTROPIEDE FULMINEO! PEREYRA SI INCUNEA IN AREA SULLA DESTRA E SERVE L'EX PALERMO AL CENTRO CHE NON PUO' SBAGLIARE! 

87' IAGO FALQUE! CARICA IL SINISTRO, MA ANCORA UNA VOLTA BUFFON EVITA IL TRACOLLO DELLA JUVE!

85' Cross dalla sinistra di Morata per Dybala, ma l'ex Palermo non riesce ad intercettare l'assist del compagno e concludere verso Szczesny.

84' Accademia adesso della squadra di Garcia, che mantiene il possesso della sfera tra gli olè del pubblico di casa. 

83' Contropiede ancora della Roma! Dzeko apre per Iturbe che punta Chiellini, che però è bravo a fermarlo. 

81' DZEKO! Ci prova ancora col destro dal limite dell'area di rigore. Palla alta. 

Juventus che è tutta attorno a Rizzoli. Iago Falque parte in posizione regolarissima. Le proteste bianconere sono tutte per l'espulsione di Evra. 

79' DZEKOOOO!!!! EDIN DZEKOOOOO!!!! RADDOPPIO DELLA ROMA! 2-0 ROMA SULLA JUVE! CROSS DALLA SINISTRA DI IAGO FALQUE, IL BOSNIACO SI PROTEGGE DALL'ARRIVO DI CHIELLINI E BATTE DI TESTA BUFFON! 

78' ESPULSO EVRA! SECONDO GIALLO PER L'EX MANCHESTER, CHE COMMETTE FALLO SU ITURBE! 

77' E' Iturbe il primo cambio per Garcia: l'argentino entra per Salah. 

Allegri si gioca anche l'ultimo cambio, modificando ancora l'assetto tattico. Stavolta ad uscire è Padoin, con Pereyra che scala in mediana nel centrocampo a tre. Dentro Cuadrado, che con Dybala e Morata formerà l'attacco con tre punte. 

75' Evra si fa vedere sulla sinistra servito da Dybala, cross del francese che De Rossi, appostato sul secondo palo, libera prima dell'intervento di Sturaro. 

73' DZEKO! Ci prova col sinistro sulla discesa di Iago Falque sulla sinistra. Si immola Chiellini che si frappone tra il bosniaco ed il possibile primo gol in Serie A. 

Ecco il seondo cambio di Allegri: dentro Pereyra al posto di Lichtsteiner. Cambio tattico per Allegri, che passa al 4-3-1-2: Caceres terzino destro con Evra a sinistra. Il centrocampo resta a tre, con Pereyra dietro le due punte. 

72' NAINGGOLAN! DESTRO PODEROSO DAL LIMITE DELL'AREA DI RIGORE, BUFFON DEVIA IN ANGOLO! 

POGBAAAA!!! STACCA TUTTO SOLO SU FLORENZI AL CENTRO DELL'AREA MA NON RIESCE A TROVARE LA PORTA DI SZCZESNY! CHE OCCASIONE PER IL PARI PER LA JUVE!

70' Pogba prova a farsi vedere sulla destra servito da Lichtsteiner, De Rossi interviene sulla sfera concedendo un altro angolo alla Juventus di Allegri. 

69' Spinge Lichtsteiner sulla destra. L'esterno destro svizzero prova il cross ma viene chiuso e contrato da Digne in angolo. 

68' Si incattivisce la sfida. Bruttissima entrara di Sturaro a piedi uniti su De Rossi che resta a terra contuso. 

67' E' pronto ad entrare anche Pereyra nella Juventus, vedremo se al posto di Sturaro o di Padoin. 

Espulso Rubinho dalla panchina della Juventus per proteste. 

DYBALA! SINISTRO CHE TERMINA ALTO SOPRA LA TRAVERSA DI SZCZESNY!

64' Ammonito De Rossi per un fallo di mano al limite dell'area di rigore su cross di Sturaro. La Juve chiede il rigore, ma il capitano giallorosso è fuori dall'area di rigore. Dybala sulla sfera. 

63' Risponde la Juve con l'inserimento centrale di Sturaro, che scambia con Morata al limite dell'area, ma lo spagnolo viene chiuso da Manolas. Juve che in questo momento sarebbe ferma al palo dopo due giornate. 

Primo cambio per Allegri: dentro Morata al posto di Mario Mandzukic, impalpabile. 

61' PJJANICCCCCC!!! CHE GOL DI PJANIC!!!! SU PUNIZIONE, SCAVALCA LA BARRIERA E BATTE BUFFON! PASSA LA ROMA, VANTAGGIO MERITATISSIMO DEI GIALLOROSSI!

60' BUFFON! COSA HA PARATO BUFFON SU DZEKO! CON IL PIEDE SALVA SUL SINISTRO DEL BOSNIACO CHE AVEVA CONTROLLATO UNA CONCLUSIONE DALLA DISTANZA DI FLORENZI! 

58' Giallo per Pjanic. Il bosniaco intercetta con il braccio un palleggio di Evra che intendeva servire Mandzukic. 

58' PJANIC! Torna a premere la Roma! Scambio Keita-Digne sulla sinistra, il maliano crossa lungo, ma Evra non spazza; Nainggolan ci prova da fuori, Pjanic stoppa la palla e si gira in area, trovando le manone di Buffon. 

56' RISCHIA POGBA! GIA' AMMONITO IL FRANCESE CINTURA SALAH DA DIETRO E RISCHIA IL SECONDO GIALLO! 

54' Inizio di secondo tempo su ritmi molto più bassi per la Roma, che permette alla Juve di fronteggiare meglio le offensive dei giallorossi padroni di casa. Chiellini e Bonucci fanno buona guardia su Dzeko, chiudendo tutte le azioni della banda di Garcia che intendono servire l'ex City. 

51' Ancora contropiede della Juventus: Pogba cerca il taglio di Mandzukic alle spalle di Manolas, ma il greco è veloce ed appoggia a Szczesny che fa ripartire l'azione da De Rossi. 

CACERES! Chiellini sponda al centro, Manolas libera male sui piedi dell'uruguagio, che calcia col destro dal limite dell'area di rigore. Palla alta. 

49' Torna in avanti la Juve in ripartenza. Pogba apre per Evra che si fa vedere sulla sinistra, il cross dell'ex Manchester è preda di Digne sul secondo palo, che chiude in angolo. 

48' Lunghissimo possesso palla della Roma sulla propria metà campo, con la Juventus che non riesce ad entrare in possesso palla. Salah apre per Florenzi prima di ricevere nuovamente e provare a mettere al centro, dove Chiellini libera anticipando Dzeko. 

MANDZUKIC TOCCA PER DYBALA DOPO IL FISCHIO DI RIZZOLI! SI PARTE! INIZIA IL SECONDO TEMPO DI ROMA-JUVE, RISULTATO SEMPRE FERMO SULLO 0-0

Tornano in campo le squadre, pronte a dare il via alla seconda frazione di gioco. 

Ottima la prima prova per Lucas Digne. Spinta costante sulla sinistra, buona personalità, grande tecnica. Un unico neo sul cross di Pogba che aveva liberato Mandzukic, ma il francese è stato lesto a recuperare. 

Miralem Pjanic ha parlato a Mediaset tra primo e secondo tempo: "Penso che dobbiamo continuare a giocare così, dobbiamo continuare e stare attenti,  se continuano così il gol arriverà, sono bene organizzati ma li mettiamo in difficoltà dobbiamo stare attenti al contropiede, continuando così il gol con le occasioni arrivera. Il palo? Mancava poco, continuando così il gol arriverà" 

Tanta Roma in questo primo tempo all'Olimpico. La squadra di Garcia mette in mostra un bel gioco soprattutto nella prima metà della frazione, quando va vicina al gol in più occasioni. La Juventus soffre tantissimo l'assenza di un costruttore di gioco, si abbassa troppo nella sua metà campo, permettendo ai giallorossi di avere un pressing più efficace. Pjanic sfiora il vantaggio colpendo il palo a botta sicura dal limite dell'area, Dzeko e Iago sfiorano il gol da sotto misura e dal limite. La Juve si affaccia soltanto in un'occasione dalle parti di Szczesny, ma Mandzukic non è reattivo nel concludere verso la porta avversaria. 

FISCHIA RIZZOLI! FINISCE 0-0 IL PRIMO TEMPO ALL'OLIMPICO! RISULTATO CHE NON PREMIA LA ROMA, CHE HA LETTERALMENTE DOMINATO LA PRIMA FRAZIONE! JUVE NON PERVENUTA!

1 minuto di recupero. 

45' Ultimi secondi della prima frazione con la Roma in costante proiezione offensiva, anche se in questi ultimi minuti di primo tempo la Juve è riuscita a leggere meglio le trame giallorosse, non permettendo alla squadra di Garcia di creare problemi alla porta difesa da Buffon. 

42' Lungo possesso palla della Roma, che cerca di verticalizzare improvvisamente per Dzeko centralmente, stavolta è attento Bonucci in copertura. 

40' Quanta confusione in casa Juventus: pochissime idee dalla metà campo in su per i bianconeri di Allegri, che non riescono quasi mai ad orchestrare una manovra degna di nota. 

PJANIC DA 35 METRI! BLOCCA BUFFON! 

37' Arriva adesso il giallo per Chiellini. Il centrale perde palla allungandosela in controllo, Pjanic ne approfitta e viene falciato ddal difensore della Nazionale. Giusto il giallo per l'intervento irruento, anche se il bianconero prende prima la palla che le gambe del bosniaco.  

35' Resta a terra Padoin per un colpo al costato. Il centrocampista bianconero è costretto a lasciare il campo momentaneamente a seguito di uno scontro fortuito con Pjanic. 

33' Torna avanti la Roma. Salah prova a scattare centralmente prima di allargare per Pjanic. Il bosniaco viene affrontato e atterrato da Chiellini da dietro: i giallorossi chiedono l'ammonizione, per Rizzoli c'è solo il fallo. 

30' Ci prova Dzeko a liberare il destro al limite dell'area di rigore servito da un'azione alla mano della Roma. Al momento di calciare, però, il bosniaco viene contrato da Caceres in scivolata. Libera Evra. 

28' Numero di Dybala a centrocampo. L'ex Palermo si abbassa molto per iniziare l'azione juventina e dare manforte al centrocampo, anche se dopo il tunnel a Keita l'argentino si perde e non riesce a servire Lichtsteiner sulla destra. 

26' Prova a rispondere la Juve. Scambio Evra-Dybala, Pogba si allarga sulla sinistra e crossa al centro di destro per Mandzukic, che però viene anticipato da Szczesny in presa alta. 

24' PJANIC!!! PALOOOO!!!! L'AZIONE PROSEGUE, FLORENZI RICICLA LA SFERA E SERVE AL LIMITE IL MEDIANO BOSNIACO CHE CALCIA A GIRO DI PRIMA INTENZIONE, CENTRANDO IN PIENO IL PALO A BUFFON BATTUTO! 

24' DZEKO! CHE OPPORTUNITA' PER IL BOSNIACO! IAGO VA VIA SULLA SINISTRA E METTE BASSO AL CENTRO, L'EX CITY NON RIESCE A DEVIARE SUL PRIMO PALO! 

Pjanic al centro, Chiellini appostato sul primo palo libera di testa in angolo. 

22' Primo spunto di Salah. L'egiziano va via a Pogba in velocità, il francese lo strattona da dietro, rimediando il primo giallo del match. 

20' Si vede Pjanic tra le linee. Keita lo serve con i tempi giusti, il mediano bosniaco cerca il compagno di squadra in profondità, ma Lichtsteiner è bravo a chiudere. 

19' Si è affievolita la pressione giallorossa, la Juventus riesce meglio a gestire il possesso palla nelle retrovie ed anche in mediana, anche se non riesce quasi mai ad essere pericolosa in avanti. 

16' Prova a farsi vedere anche Dybala: l'argentino subentra in seconda battuta su un lancio di Lichtsteiner diretto a Mandzukic. L'ex Palermo punta De Rossi e Manolas centralmente, che però lo chiudono in fallo laterale al momento di battere a rete. 

14' Eccola la Juve! Pogba si illumina sulla sinistra, crossa per Mandzukic sul secondo palo. L'ex Atletico stoppa bene dopo il buco di Digne, che però recupera facendogli carambolare la sfera sul destro al momento del tiro e guadagnando anche la rimessa dal fondo. 

12' Inizio davvero molto soft per la Juventus di Allegri. Pochissimo pressing sulla palla, poche le possibilità di scambiare nello stretto e di verticalizzare, baricentro bassissimo. Deve svegliarsi la squadra campione d'Italia in carica. 

11' Contropiede Roma: scatta Salah che apre per Florenzi sulla destra velocissimo. Tiro-cross dell'esterno romano che però è a metà strada tra la porta di Buffon e Dzeko sul secondo palo. Palla sul fondo. 

11' Si fa vedere la Juve per la prima volta nella metà campo offensiva: Mandzukic lavora benissimo un pallone lungo e va via a Manolas, si accentra e scarica per Pogba, l'intervendo di Keita però è decisivo per spezzare la trama. 

9' Monologo della squadra capitolina. Dzeko apre per Falque, cross dell'ex Genoa che però è troppo su Buffon, ed il portiere campione del Mondo può bloccare agevolmente. 

8' IAGO FALQUEEE!!! CHE OCCASIONE PER LA ROMA! RECUPERA PJANIC A CENTROCAMPO, SALAH TOCCA PER FALQUE CHE CALCIA COL MANCINO DAL LIMITE! PALLA DI POCHISSIMO ALTA!

7' Tanta, tantissima fatica per la Juve ad impostare l'azione quando il pressing della Roma è asfissiante come in questo inizio gara. Padoin prova a farsi vedere, ma il controllo ed il tempo della giocata lasciano il tempo che trovano: palla persa. 

5' Stesso schema dalla parte opposta: crossa Florenzi, Keita appostato sul secondo palo calcia col sinistro. Palla a lato. Che inizio della Roma! 

5' BELLO SCHEMA PALLA A TERRA DELLA ROMA! PJANIC SCARICA PER DIGNE CHE PENNELLA AL CENTRO, CHIELLINI LIBERA ANCORA IN ANGOLO! 

4' Ancora in avanti la squadra di Garcia. Palla dentro di Falque per Dzeko, Lichtsteiner chiude in angolo. 

4' Pressing Roma! Keita spacca la difesa bianconera centralmente scambiando con Dzeko, ma la sua conclusione viene respinta da Bonucci. 

3' Si scaldano subito gli animi in campo: due i falli di seguito dei giallorossi che fanno innervosire i bianconeri. Il secondo è di Dzeko su Bonucci che cercava il dribbling, molto pericoloso, sulla sua trequarti. 

E' stato Mandzukic ad incrociare il passo con il terzino destro della Roma. Tutto sommato giusta la decisione di Rizzoli in questo caso.

1' PRIMA OCCASIONE PER LA ROMA! I GIALLOROSSI RECLAMANO IL RIGORE! IAGO VA VIA SULLA SINISTRA, CROSSA AL CENTRO DOVE DZEKO NON ARRIVA SULLA SFERA, FLORENZI ANTICIPA MANDZUKIC CHE LO SPINGE SUL SECONDO PALO, PER RIZZOLI SI GIOCA! CLIMA A DIR POCO INFUOCATO!

18.05 Dzeko e Pjanic sul pallone. Fischia Rizzoli, i due bosniaci danno il via al match. 

18.02 Qualche secondo di ritardo con l'ingresso in campo. Buffon e De Rossi sono pronti per ultimare le fasi di sorteggio con l'arbitro Rizzoli. Ci siamo. Tutto pronto per l'inizio di Roma-Juve.

17.55 Squadre nel tunnel che conduce al terreno di gioco. Arriva anche la terna arbitrale con Rizzoli in testa. Tutto pronto per l'ingresso in campo e per il sorteggio. 

17.52 Dallo spogliatoio della Roma a quello della Juve, ecco gli ultimi scatti dalla locker room juventina. 

17.50 Squadre negli spogliatoi per gli ultimi preparativi in vista del match! Questo il riscaldamento della Roma, con Nainggolan in primo piano. 

17.45 Sponda Roma, stavolta, le parole di Miralem Pjanic sulla gara: “Abbiamo tanti giocatori forti, chi gioca non importa, tutti dobbiamo fare il massimo. Noi dobbiamo trovare il gioco che abbiamo fatto vedere in passato, penso che lo troveremo, se lo facciamo faremo un grande match. Juventus? Penso a noi, dobbiamo pensare alle nostre forze”.

Clamorosa indiscrezione lanciata da Walter Sabatini riguardo la permanenza, a sorpresa, di Iturbe: "Iturbe e Ibarbo sono straordinari, sono a disposizone. Per Iturbe mi scuso col Genoa perché ho accettato la trattativa con loro per la cessione, poi in me si è insinuato un dubbio forte. Volevo mandarlo lì perché il calcio si adattava alle sue caratteristiche, ma non volevo indebolire la Roma e ho cambiato idea, esponendo Preziosi a una situazione spiacevole e mi scuso con lui e tutto il Genoa. Iturbe rimarrà qui. C'è stato qualche turbamento, vogliamo tenerlo e dopo la partita vogliamo tenerlo come tutti i nostri giocatori. Juan Jesus è un'ipotesi suggestiva ma improbabile. Bruno Peres? E' stato a lungo nelle nostre kmre ma devo fare i conti con una crescita enorme di Florenzi, si affermerà in questo ruolo. dietro a lui ci sono Maicon e il jolly storico Torosidis, siamo a posto".

17.40 Venti minuti al match, diamo uno sguardo all'interno degli spogliatoi. 

17.35 Le parole dell'immediata vigilia in casa bianconera arrivano dalla bocca di Giorgio Chiellini: "Sicuramente bisognerà cercare di limitare la velocità della Roma, le grandi qualità tecniche e offensive che hanno. Abbiamo rivisto la partita contro l'Udinese, dobbiamo avere la lucidità e la consapevolezza della forza che abbiamo, commettere sempre meno errori, però da parte nostra c'è grande fiducia per riscattarci e prenderci la vittoria qui a Roma".

17.30 Nel frattempo, tiene banco il mercato, con la Juve che non sembra riuscire a prendere Draxler, mentre la Roma è impegnata con le cessioni. Questo quanto riportato da Gianluca Di Marzio sulla trattativa Ibarbo alla Sampdoria: "La trattativa che potrebbe portare Victor Ibarbo alla Sampdoria sembra ormai definita. Il giocatore è pronto a salutare la Roma per ripartire dal gruppo di Zenga. Le parti stanno ora lavorando per capire come inserire nel pagamento i bonus legati alla Champions promessi dalla Roma al Cagliari. Si tratta di 3 milioni di euro che il club rossoblù avrebbe dovuto incassare dai giallorossi e la Samp vuole capire come come risolvere questo aspetto. Si starebbe così pensando di dividere questa cifra e legarla ad altri obiettivi".

17.25 Questi gli schieramenti, mentre le squadre sono entrate sul terreno di gioco per il riscaldamento prepartita. 

Questi Radja Nainggolan ed Alessandro Florenzi nel briefing di poco fa sul prato dell'Olimpico

17.20 L'ultimo precedente tra le due squadre all'Olimpico, nel Marzo scorso, è terminato 1-1. Rete di Tevez per la Juve, pareggio di Keita per la Roma. Quest'ultimo sarà ancora della gara, mentre l'argentino è tornato a casa al Boca. 

17.15 Roma-Juve è anche la sfida nella sfida tra due grandi bomber dal passato europeo: Edin Dzeko contro Mario Mandzukic. Ecco i numeri della loro carriera. 

17.10 Garcia si affida ancora a Dzeko e Salah. Stavolta però, rispetto a Verona, il francese inserisce Iago Falque dal primo minuto al posto di Gervinho: probabilmente lo spagnolo potrà sfruttare maggiormente la sua imprevedibilità nell'uno contro uno e la maggiore attitudine all'assist per Dzeko. C'è anche Keita, che agirà da stantuffo tra difesa e centrocampo, con De Rossi spostato in difesa per Castan, che non ha convinto. 

L'arrivo dei giallorossi allo stadio. Ecco Szczesny, Dzeko e Pjanic. 

17.05 Arriva anche l'undici scelto da Massimiliano Allegri. Non c'è Pereyra, in attacco invece c'è Paulo Dybala dal primo minuto. Ecco la formazione. 

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Padoin, Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic.

17.00 Il grande assente di oggi, dunque, sarà Francesco Totti, che come a Verona si accomoda in panchina. Questa la sua maglia nello spogliatoio dei giallorossi. 

16.55 Si inizia dalla formazione ufficiale scelta da Rudi Garcia! Tantissime le novità per il transalpino, scopriamole assieme. 

Roma 4-3-3: Szscesny; Florenzi, Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Keita, Nainggolan; Salah, Dzeko, Falque.

16.50 Temperatura rovente all'Olimpico: 38 gradi in questo pomeriggio domenicale che vede le due squadre che sono chiamate a giocarsi lo Scudetto nella stagione che è appena iniziata. In questo lungo prepartita vi porteremo nella sfida con le formazioni ufficiali, le immagini dal campo e dagli spogliatoi. Mettetevi comodi, partiamo!

16.45 Buon pomeriggio a tutti gli appassionati di calcio da parte di Andrea Bugno e da tutta la redazione di Vavel Italia, e benvenuti a questa super diretta live di Serie A: si gioca la partita delle partite, quella che mette di fronte le due squadre che negli ultimi anni hanno fatto vedere le migliori cose, vincendo e convincendo. Solo la Juventus però ha portato a casa trofei, quindi la Roma vuole riscattarsi. Benvenuti a Roma-Juventus!

Dopo il deludente pareggio di Verona i giallorossi cercano il riscatto, l'avversario non è però di quelli più facili: all'Olimpico arriva infatti la Juventus che, seppur orfana di uomini di esperienza come Vidal e Tevez, ha aggiunto numerose stelle alla sua rosa come Dybala e Mandzukic, c'è da scommettere inoltre che i giocatori di Allegri vorranno riscattare la sconfitta all'esordio contro l'Udinese. Insomma, non il migliore degli inizi per nessuna delle due compagini.

Nel frattempo la seconda giornata è cominciata, e ha visto il Sassuolo prevalere sul campo del Bologna nel derby emiliano grazie a un gol di Floro Flores. La sera è toccato al Milan, che ha sofferto ma alla fine conquistato 3 punti importanti in casa contro l'Empoli. Il programma odierno si apre con Roma-Juve, poi attenzione e Napoli-Sampdoria e Torino-Fiorentina.

I PRECEDENTI

81 i precedenti all’Olimpico di Roma tra i giallorossi e la Juve in archivio, con un conto abbastanza equilibrato: 29 vittorie per i giallorossi, 25 dei bianconeri e 27 pareggi. Il penultimo precedente risale alla giornata numero 37 della stagione 2013/2014 con il tabellone finale che segna 0-1 per la Juve con la rete dell’ex Osvaldo, mentre nell’ultima partita tra le due squadre sono Tevez e Keita a fissare il punteggio sul definitivo 1-1. Roma-Juventus è una partita dalla doppia faccia: da Under se si gioca all'Olimpico (5 volte nelle ultime 5 sfide) e da Over a Torino (anche qui 5 volte su 5). Il perchè è facilmente intuibile: mentre in casa la Juventus può permettersi di scoprirsi e attaccare a pieno organico, fuori le mura amiche, dove i giallorossi contano sul sostegno della Sud, tutto diventa più complicato e  i bianconeri giocano sulla difensiva, pronti a colpire in ripartenza. Ecco quanto successo negli ultimi due appuntamenti:

QUI ROMA

Escluso Strootman  e Rudiger, entrambi lungodegenti (con il secondo che potrebbe perà rientrare dopo la pausa), Garcia può contare sulla rosa al completo, fuori Cole (che non rientra nei piani della società) e Iturbe ormai all'ombra della Lanterna (sponda rossoblu). Maicon sfreccia a destra, dopo i recenti problemi muscolari. L'esterno è pronto a dare un sostanzioso contributo sulla corsia. Insomma, Garcia ha una vasta gamma di scelta, anche se la squadra ha dei punti fermi, come Alessandro Florenzi, insostituibile nelle ultime uscite.

Il brasiliano dunque si prepara ad occupare la sua corsia nel canonico 4-3-3 di Rudi Garcia, modulo da cui il francese non dovrebbe discostarsi anche nel caso in cui decidesse di schierar Totti e Dzeko insieme. Tra i pali parte Szczesny, con la difesa a quattro formata appunto da Maicoon a destra, Castan e Manolas centrali, con il dubbio sulla mancina tra Digne e Torosidis. Nainggolan, De Rossi e Pjanic sono il trio in mezzo al campo, dietro a Florenzi, giocatore più in forma per i giallorossi, Dzeko e Salah.

La possibilità di schierare due terzini veri e di livello come Digne e Maicon  apre delle soluzioni tattiche nuove a Garcia che può sperare sia in numerosi cross dai terzini sia in ottimi uno contro uno dai suoi esterni velocissimi. La soluzione con Totti alle spalle di Dzeko può garantire ulteriori palloni giocabili per il bosniaco che spesso contro il Verona è parso solo, ma allo stesso tempo l'avere solamente due centrocampisti è un'ipotesi remota, specialmente se uno di questi due mediani sarebbe Miralem Pjanic, giocatore dalle poche doti difensive.

QUI JUVENTUS

Beffarda. È l'aggettivo che più si addice alla partenza della Juventus in campionato: grandi aspettative, molte occasioni, poca concretezza, tre punti persi contro l'Udinese di Colantuono una settimana fa. È tempo di ripartire, di rialzarsi e riprendersi dalla botta, di farlo nel match più importante della stagione. Quello che in questi ultimi anni è stato segnato dallo spettacolo in campo, dalla tensione emotiva, dalle polemiche e dalle illazioni, dalla lotta per il primato. La Roma è stata l'unica squadra che in questi anni ha tentato di fermare il predominio Juve, l'unica vera rivale dei bianconeri e l'unico motivo per il quale non si potesse dire che il campionato fosse già chiuso a Gennaio. Serve un match di tale portata agli uomini di Allegri per rialzare la china e mostrare il proprio valore, per rimettersi in carreggiata con prepotenza e far vedere all'Italia che dopo quattro anni la Juve c'è ancora e vuole riconfermarsi, con la stessa fame del primo.

Per il match di quest'oggi, Allegri, un po' per tradizione e un po' per necessità, schiera il 3-5-2, con il 4-3-1-2 in stand-by in attesa del trequartista. Questo modulo è uno dei più utilizzati all'Olimpico perchè garantisce solidità nel reparto arretrato e permette rapidi contropiedi grazie alla capacità di riversarsi velocemente in avanti di esterni e di almeno due centrocampisti centrali. In porta schierato naturalmente Buffon, l'ultimo senatore di questa partita assieme a Totti, in difesa spazio al rodato trio Barzagli-Bonucci-Chiellini, sugli esterni ballottaggio a sinistra tra Evra e Sandro, con il primo favorito, e a destra quasi sicuramente scenderà in campo Lichtsteiner, con Cuadrado pronto a subentrare. Nei tre di centrocampo spazio a Pereyra e Pogba, con Padoin ad agire da regista. Coppia d'attacco formata da Dybala, preferito a un Morata appena rientrato dall'infortunio che lo ha tenuto fermo nella prima, e Mandzukic, riconfermato. Indisponibili Marchisio, che con Khedira dovrebbe tornare dopo la sosta, Asamoah e Coman, in partenza per Monaco di Baviera.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Roma (4-3-3): Szczesny; Maicon, Manolas, Castan, Torosidis; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Dzeko, Salah. All.: R. Garcia.

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pereyra, Padoin, Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic. All.: M. Allegri.

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Idee chiare e tanta voglia di riprendersi dopo un inizio in sordina. Nel giorno di vigilia, sono arrivate le parole in conferenza stampa da parte di Rudi Garcia: il tecnico giallorosso ha chiarito gli obiettivi senza dare particolari indicazioni sulla formazione, anche se le indiscrezioni sembrano chiare. 

SUL MERCATO - "Non deve influire nella testa dei giocatori. Il mercato chiude lunedì sera e oggi, domani e lunedì la Roma lavora su questo punto. Faccio in modo di lavorare con i giocatori che ho in rosa. Abbiamo sfruttato al meglio il poco tempo avuto per lavorare coi nuovi. Penso sia normale che per i nuovi, come Salah e Dzeko, ci sia bisogno di tempo per adattarsi ai nuovi schemi. Hanno grandi qualità".

SUGLI AGGIUSTAMENTI - "Voglio vedere una Roma che giochi a a ritmi più alti, dobbiamo cominciare come se fossimo sotto sul tabellone, così che giochiamo per vincere, come abbiamo fatto a Verona dopo aver subito un gol. Col Siviglia la squadra ha dimostrato di saper palleggiare a ritmi veloci. A Verona anche il campo non permetteva di far girare velocemente il pallone. Per giocare su ritmi alti dobbiamo essere più equilibrati nelle verticalizzazioni e nell'ampiezza del gioco. Poi i nuovi arrivati hanno bisogno di tempo per inserirsi al meglio negli schemi".

SULLA NUOVA JUVE - "Sono arrivati tanti giocatori, è la squadra che ha vinto gli ultimi quattro campionati, è una squadra di alto livello. Sappiamo che però è l'inizio di campionato e nessuno arriva pronto al 100%, abbiamo lavorato tutta settimana e siamo pronti. Dobbiamo fare in modo di far bene in casa davanti ai suoi tifosi. Per tutti i club sarà la stagione a rispondere alle critiche, rimane una squadra di alto livello nonostante le cessioni".

SULLA FORMAZIONE - "Al 90% ho la squadra, devo capire se Torosidis è al 100% domani, l'abbiamo tenuto un po' in precauzione dopo l'affaticamento. Se sta bene gioca lui, così lasciamo un po' di tempo a Digne per adattarsi. Il resto si saprà domani, siamo ambiziosi e vorremo vincere. De Rossi non aveva i 90 minuti nelle gambe, ma ora sta benissimo. Maicon sta tornando, non al 100% ma ha recuperato tutto. Sono tutti convocati, Iturbe incluso, a parte Strootman e Rudiger. Totti e Dzeko possono giocare insieme. E' una possibilità che abbiamo e la useremo durante la stagione".

Massimiliano Allegri cerca il riscatto contro l’avversaria principale delle ultime due stagioni. Ieri ha parlato della partita e dei tanti impegni che attendono la sua squadra.

OBIETTIVI STAGIONALI - "Abbiamo il campionato da affrontare, abbiamo un girone di Champions difficile, ma assolutamente possibile. Quando saremo tutti, con i cambi, con una rosa importante, saremo in grado di affrontare tutte e tre le competizioni, compresa la Coppa ItaliaNon è mai facile. Dobbiamo fare bene, sempre. Non era scontato che vincessimo il quarto scudetto l'anno scorso. Come non è scontato vincere il quinto consecutivo”.

MERCATO - “No resta con noi. E' giovane ed è nel giro della Nazionale. Bisogna avere pazienza nella crescita di questi giocatori. Così come è stato l'anno scorso con Morata e Coman. Avremo tutta la stagione davanti. Non si può avere tutto e subito. Ci vorrà molta calma. Alex Sandro è ancora dietro, Cuadrado sarà un cambio importante. Dybala sarà titolare. Così siete felici tutti. E' importante avere giocatori tecnici. Sarà importante per il campionato e per l'Europa. L'uscita di Llorente era programmata, mi dispiace perché lo scorso anno mi ha dato tanto. Isla non sarà convocato domani e sarà un'altra uscita. Gli altri vengono a Roma a giocare la partita. Coman? C'è stata la volontà del calciatore di andare, la società ha fatto le sue valutazioni e credo sia stata una buona operazione. E' un ragazzo del '96, lo scorso anno ha giocato molto e quest'anno ha iniziato giocando la Supercoppa. Tenere calciatori controvoglia non fa bene: bisogna voler stare all'interno di un gruppo e alla Juventus”.

FORMAZIONE - “Probabilmente Padoin sarà il regista. Ho provato, per togliermi dei dubbi, anche altri, però sono tutti azzardi e quindi bisogna scegliere con logica quello che è più bravo a giocare davanti alla difesa. Padoin domenica ha fatto una buona partita, ma purtroppo la partita di domenica è stata valutata soprattutto per il risultato, ma la Juventus ha fatto una bella partita. Cuadrado è un giocatore che ha qualità prettamente offensive, che possa giocare sull'esterno, vicino all'area, da seconda punta o da trequartista, cambia poco. E' un giocatore che va coinvolto molto nel gioco, un giocatore molto bravo, quindi è un giocatore molto utile a questa squadra. Un po' di giocatori ce li abbiamo per giocare a Roma. Marchisio dopo la sosta sarà a disposizione, Khedira è ancora distante dal rientro, Asamoah sta lavorando bene ma dobbiamo ancora valutarlo quando comincerà a lavorare con la palla”.

TRA CAMPO E MERCATO

Viste le brutte novelle sul rientro di Strootman e la poca affidabilità di Castan, Sabatini sta cercando dei rinforzi last minute da regalare a Garcia per completare a meglio la sua rosa: si cerca un centrocampista, un centrale e un altro terzino. Oggi alle 13 è sbarcato a Fiumicino il centrocampista francese Vainqueur, proveniente dalla Dinamo di Mosca; il mediano classe 88' è un giocatore dinamico che predilige la fase difensiva malgrado sia dotato di una buona tecnica di base e di un tiro violentissimo. Il transalpino arriva per coprire il buco lasciato dallo sfortunato Strootman e chissà, per ritagliarsi un posto da titolare. In arrivo anche Tiago Casasola, difensore classe 1995 che arriva dal Fulham: il difensore verrà subito girato al Como in prestito per prendere confidenza con il calcio italiano. Il giocatore argentino è capitano della nazionale under 20 e ha già una discreta esperienza internazionale e in patria dove ha vestito le maglie di Huracan e Boca Juniors.

Tra i numerosi partenti dell'attacco della Roma è da segnalare la situazione di Iturbe: l'argentino ha detto sì al Genoa che si è accordato con la Roma sulla base di un prestito a 5 milioni con diritto di riscatto fissato a 15. Inoltre è calda la pista di Ibarbo che malgrado sia strapagato è destinato a partire alla volta della Sampdoria: oggi c'è stato un incontro tra Sabatini e il legale di Ferrero; un'altra pista da non sottovalutare è quella che porta Ljajic all'Inter, l'esterno potrebbe essere scambiato con Juan Jesus (malgrado le smentite di Mancini). Infine una nota a amrgine riguardante Ucan: il giovane turco era in ottica Bologna ma a quanto pare Garcia, convinto del classe 94', ha posto il veto sulla sua partenza.

Per i bianconeri sembra invece che dopo infinite ed estenuanti ore di trattative, finalmente sia arrivato un accordo per Julian Draxler. La distanza fra i due club era ormai davvero sottilissima. La Juventus avrebbe fatto un ulteriore passo in avanti, arrivando ad una proposta di 26 milioni più altri 6 di bonus e sembra che lo Schalke abbia finalmente deciso di cedere ed accettare l'offerta. Attenzione però all'inserimento del Wolfsburg. In giornata potrebbero esserci novità.

Vicino anche Mario Lemina: il centrocampista, attualmente in forza all'Olympique Marsiglia, sbarcherà in Serie A con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 11 milioni. Su di lui nei giorni scorsi il Napoli aveva sondato il terreno, salvo poi tirarsi indietro di fronte alle pretese del club francese. Il Marsiglia ha gettato gli occhi su due elementi che non rientrano più nei biani della società di Corso Ferraris: il primo è Paolo de Ceglie, il secondo profilo è quello del cileno Mauricio Isla. Nella giornata di oggi si attenderà l'annuncio ufficiale, un altro rinforzo dunque per Massimiliano Allegri, dopo il passaggio in prestito con diritto di riscatto fissato a 25 milioni di Kingsley Coman al Bayern Monaco, dove abbraccerà un altro juventino, Arturo Vidal.