Juventus - Hellas Verona 3-0, le pagelle

Gara dominata e controllata dalla Vecchia Signora, sugli scudi Dybala autore di un gol e un assist, male Morata. Buona prova di Bonucci e Zaza, dalla panchina, Buffon strepitoso su Pazzini, tra i veronesi, sempre più ultimi, si salva Gollini.

Juventus - Hellas Verona 3-0, le pagelle
Pagelle di Juventus-Hellas Verona

JUVENTUS

BUFFON 6,5: Gara tranquilla per lui, si esalta sulla semi rovesciata di Pazzini.

CACERES 6:  Ordinaria amministrazione per l'uruguaiano.

BONUCCI 6,5: Si riscatta alla grande dopo la brutta prestazione col Carpi, incornata potente e precisa per il 2-0 e primo gol in campionato. Pazzini non gli crea molti problemi e riesce a gestire la difesa disputando una gara ordinata e tranquilla.

CHIELLINI 5,5: Sbaglia tanto in fase di impostazione ed è impreciso nei lanci, mezzo voto quindi in meno per lui dato che per il resto il Verona non punge mai ed è solido in fase difensiva.

LICHSTEINER 6: Si propone molto nel primo tempo e guadagna la punizione da cui nasce il vantaggio bianconero, sfiora inoltre il gol in alcune circostanze. Nel secondo tempo cala coi ritmi compassati della partita.

KHEDIRA 6: Partita semplice per lui,non mostra grandi difficoltà.

MARCHISIO 6,5: Sempre attento in regia, mostra lucidità e concentrazione, non sbaglia nulla e sfiora il gol.

POGBA 6,5: Vivace nel primo tempo ma impreciso con la giocata di troppo in qualche caso. Assist al bacio per il 3-0 di Zaza che apre letteralmente la difesa veronese.

ALEX SANDRO 6,5: Costante nel proporsi, attento in copertura, mostra sempre più sicurezza ultimamente.

MORATA 5,5: Lotta ma non punge, è generoso ma altrettanto impreciso nei tocchi e mostra poca brillantezza innervosendosi e reagendo male alla sostituzione, continua il periodo no per lo spagnolo.

DYBALA 7: Un gol e un assist per i suoi, man of the match. Sblocca la partita con una splendida punzione all'8 dimostrando di aver mantenuto la stessa forma della prima parte di stagione, un 2016 quindi aperto in modo positivo. La Joya mostra lampi di classe da vero fenomeno con gol decisivi che ne esaltano le qualità tecniche e risponde alla pesante eredità lasciata da Tevez a suon di prestazioni convincenti.

Sostituti:

ZAZA 6,5: Entra bene in partita e segna, strepitosa media di un gol ogni 60 minuti per lui. Dimostra di essere da Juve e di poter ritagliarsi uno spazio suo in attacco.

STURARO  S.V. Sostituisce Khedira disputando una gara senza infamia né lode.

RUGANI S.V. Nessun rischio per il giovane difensore.

ALLENATORE

ALLEGRI 6: Comincia bene il 2016 per il tecnico livornese con la gara in pugno già dopo pochi minuti, i suoi controllano e gesticono nella ripresa, salvo rendersi vivaci con l'ingresso di Zaza ed il 3-0. Ottava vittoria consecutiva.

HELLAS VERONA

GOLLINI 6,5: Incolpevole sui gol, attento e reattivo quando è chiamato in causa. Limita i danni per i suoi.

BIANCHETTI 5: Non crea grandi pericoli sulla fascia.

MORAS 5,5: Attento su Morata, si perde Zaza sul 3-0 bianconero.

HELANDER 6: Morata è impreciso e non corre particolari traumi.

SOUPRAYEN 5,5: Suo il fallo da cui nasce il vantaggio di Dybala.

HALLFREDSSON 6: Generoso ma non riesce a interrompere il dominio bianconero in campo.

GRECO 5: Grande difficoltà nel contenere Pogba, intrappolato nella morsa del centrocampo juventino.

WSZOLEK 5: Prestazione abbastanza anonima.

IONITA 5,5: Prova a combinare qualcosa e si muove spesso senza trovare guizzi.

SILIGARDI 5,5: Vedi alla voce Ionita

PAZZINI 6: Impegna Buffon nel primo tempo con una semi rovesciata. Si applica ma non arrivano palloni giocabili ed è spesso servito male.

Sostituti

EMANUELSON S.V Entra quando ormai la Juve ha la gara ampiamente in pugno.

GOMEZ S.V Nessuna azione degna di nota.

FARES S.V Non è certo lui che deve cambiare le sorti della gara.

ALLENATORE 

DEL NERI 5: Il suo Verona non crea grandi pericoli e crolla quasi subito, si fa dura la salvezza, con i veronesi sempre inchiodati all'ultimo posto in attesa della delicatissima sfida in casa col Palermo.