Frosinone-Juventus, tutti i voti

Tutte le valutazioni con commento della partita di oggi pomeriggio: volano Cuadrado, concreto Dybala; si salva Leali.

Frosinone-Juventus, tutti i voti
L'esultanza di gruppo dopo il gol dell'1-0 dei bianconeri. Google.

Il Frosinone resiste 73 minuti contro la Juventus: Cuadrado buca il muro ciociaro e poi Dybala la chiude. Bianconeri che hanno fatto fatica a costruire gioco nel primo tempo e poi nella seconda frazione si sono fatti vedere maggiormente e con maggior qualità. Invece una sola chance per i laziali in tutti i 90': scendiamo nel dettaglio delle valutazioni.

Per il Frosinone:

Leali, 6,5: para il parabile: miracoloso a tratti, poteva fare meglio sul gol (che era comunque difficile).
Rosi, 6-: è difficile fermare Sandro, ma lui lo fa bene. Fino al gol.
Russo, 6+: attenzione, tantissima, un solo svarione di posizione coperto da Leali con una gran parata. Bene così.
Blanchard, 6,5: reattivo, bravo e con senso della posizione: migliore in campo dei suoi.
Crivello, 5: si perde Cuadrado sul gol; passa tutta la partita a fare falli  principalmente sul colombiano e Dybala, protestando sempre. Conclude il match da ammonito e gli è andata bene.
Chibsah, 6,5: quanti in Europa hanno annullato Pogba per 70 minuti? Cala come tutta la squadra ma dargli il 6 politico era troppo poco, vista la portata dell'avversario (dal min. 72 Frara, s.v.: sfortunato, entra e la Juve fa gol. Sarà per la prossima).
Sammarco, 5,5: fa più quantità che qualità ma in generale non benissimo, brucia bene il giallo.
Gori, 5,5: niente di più, niente di meno di Sammarco. Prova non indimenticabile. (dal min. 80 Soddimo, 5: non incide in nessun modo sulla partita. Anzi, si, ma in negativo: rischia di dare un rigore a Cuadrado e si fa ammonire al 94').
Tonev. 6: messo ala per garantire copertura, lo fa bene. Il compitino fatto bene, senza infamia e senza lode.
D. Ciofani, 6: ha una sola occasione nel primo tempo, la mette alta ma non era facile. Per il resto, tanto combattimento (dal min. 86 Longo, s.v.: non entra in partita).
Dionisi, 5: a un altro giocatore avremmo dato di più ma oggi i palloni dovevano passare tutti da lui. Succede questo, ma po la maggior parte poi passano alla Juve.

Per la Juventus, invece:

Buffon, s.v.: spettatore non pagante.
Barzagli, 6,5: ordinaria amministrazione. Muro.
Bonucci, 6: il Frosinone ci prova poco, aiuta in fase d'impostazione senza grossi lampi di genio.
Chiellini, 6: tanta volontà, ma poca tecnica (dal min. 77 Rugani, s.v.: poco influente, si vede poco).
Cuadrado, 7,5: atleticamente avanti a tutti. Salta l'uomo, ci prova, si inserisce, scambia e alla fine la sblocca lui. L'uomo dei gol pesanti.
Sturaro, 6+: primo tempo bene, attento e bravo in fase offensiva. Nel secondo non si vede (dal min. 66 Pereyra, 6: bentornato, non giocava da Ottobre, ma deve migliorare. Come normale gli manca un filo di ritmo e di precisione).
Marchisio, 7: tiene in piedi il centrocampo: sontuoso, non sbaglia mai.
Pogba, 6,5: perde 50 palloni? Ne recupera 51. Un po' lezioso a tratti ma va bene così.
Alex Sandro, 6,5: mette l'assist vincente che gli vale mezzo voto, per il resto ordinaria amministrazione.
Morata, 6 di stima (e di assist): più ombre che luci. Si incattivisce, si perde, non è tornato. Non ancora. Si salva dall'insufficienza con l'assist al 91' (dal min. 93 Favilli, s.v.: entra, ma non tocca palla).
Dybala, 6,5: magari un po' stanco ma quando si accende la Juve torna ad essere sè stessa. E poi fa gol, alla sua maniera.