Torino - Juventus 1-4, le parole dei bianconeri

La Juventus si porta a casa il derby della "Mole", battendo il Torino 1-4 con le reti di Pogba, Khedira e i due goal di Morata

Torino - Juventus 1-4, le parole dei bianconeri
Torino - Juventus 1-4, le parole dei bianconeri

Juventus a valanga sul Torino, i bianconeri vincono il derby 4-1 reti di Pogba, Khedira e la dopietta di Morata. La vecchia signora domina il primo tempo chiudendo in vantaggio per 2-0. La squadra di Allegri ha dominato per quasi tutta la partita , meno all'inizio della ripresa quando il Toro ha prima accorciato su rigore con Belotti e in seguito avrebbe pareggiato se il goal di Maxi Lopez non fosse stato annullato per millimetrico fuorigioco.

Da segnalare l'ennesimo record di Gigi Buffon che supera Sebastiano Rossi, portando il recordo di imbattibilità a 974 minuti. Queste le parole del portiere dei bianconeri: "Stamattina avevo un po' di febbre, non mi sono svegliato bene, ma non potevo perdere questo tipo di gara. Era importante reagire dopo quanto accaduto a Monaco. Sono felice di giocare in questa squadra, è il record della Juventus, non mio. Sono stato anche fortunato nel raggiungerlo, perché i miei compagni di squadra non facevano calciare gli avversari".

Primo ai microfoni di 'Mediaset Premium' Alvaro Morata autore di una doppietta: "Partita davvero importate per noi, ci siamo rimasti molto male per Monaco. Siamop riusciti a trasformare la delusione in carica positiva. Siamo la Juve, vogliamo vincere tutto: peccato essere usciti dalla ChampionsLeague, volevamo vincerla. Ora testa a campionato e Coppa Italia. Doppietta? Il mister mi ha lasciato in panchina, ma questo è uno sport di squadra. Sono felice per la vittoria, mi dispiace per Dybala. Speriamo non sia grave".

Massimiliano Allegri ha analizzato così la vittoria nel derby ai microfoni di 'Sky Sport': "Vittoria meritata: i ragazzi sono stati bravi a gestire la ‘tranvata’ di Monaco che c ha fatto male. Lì doveva gestire meglio la palla alla fine, un po’ come oggi e su questo bisogna migliorare. E’ un filo molto sottile sul quale dobbiamo crescere"

Su Dybala "Il polpaccio non ha niente: ha preso un colpo sul flessore. Ho fatto questa scelta perché Morata aveva fatto una grande partita a Monaco per 70 minuti e poi il campo non era in perfette condizioni. Dybala poteva garantirci una gestione della palla migliore, come ha fatto fino al suo cambio. Poi Alvaro è entrato ed ha fatto bene anche lui. Errori arbitrali? Capisco l’amarezza di Ventura, ma non ho mai dato dei giudizi sugli arbitri. Anche perché in un ottavo di Champions noi abbiamo subito qualcosa di importante, quindi se sono sorvolato su quello…”

Buffon? I primi minuti sono stati importantissimi, a Gigi ho solo trasmesso serenità le parole su Facebook le ha scritte prima di iniziare la gara...."

Gigi Buffon ha celebrato il nuovo record di imbattibilità con un post su Facebook, nel quale ringrazia la squadra e tutti i suoi compagni:

Nessun record è figlio di un singolo e non si è numeri 1 fuori da un gruppo: allora voglio dire grazie a…
…Neto per la tranquillità che dona a tutta la squadra ogni volta che scende in campo
…Rubinho, leader paziente e silenzioso
…Chiello perché ‪#‎finoallafine‬ lui non molla mai
…Caceres per l’entusiasmo che mostra anche nei momenti più difficili
…Alex Sandro perché vederlo saltare l’uomo è sempre un piacere
…Barzagli: da clonare, subito
…Bonucci, per la sua personalità a testa alta sempre al servizio della squadra
…Rugani, perché saper ascoltare è una dote rara
…Stephan, gambe e polmoni di questa Juve
…Evra, se non ci fosse bisognerebbe comprarlo
…Khedira: l’uomo giusto sempre nel posto giusto
…Marchisio, l’unico giocatore che conosco di colore bianco/nero
…Pogba, perché non vive il calcio ma lo inventa
…Hernanes, perché ogni squadra deve avere il proprio Profeta
…Lemina, semplicemente uno da Juve
…Padoin, dove lo metti sta, e sta benissimo
…Asamoah, la sua voglia di calcio è più forte di qualunque infortunio
…Sturaro, “lotta, cade, si rialza e sempre vincerà”
…Pereyra perché la fantasia è il sale di questo sport
…Zaza, nato per segnare da qualunque posizione
…Morata, di lui c’è sempre bisogno
…Cuadrado, perché ogni volta che parte sembra dire “prendimi se ci riesci”
…Mandzukic, primo ad attaccare e sempre primo a difendere
…Dybala, se dopo Thuram, Zidane e Pirlo il 21 è andato a lui, un motivo ci sarà
…e al Mister, un vincente nel tempio dei vincenti!

‪#‎G1G1‬ ‪#‎Derbydellamole‬ #finoallafine