Juventus, Allegri e Hernanes dopo la vittoria col Carpi

La Juve vince anche dopo aver festeggiato lo scudetto e con un secco 2-0 archivia la pratica Carpi: riviviamo le dichiarazioni dei protagonisti della gara delle 12:30 da tuttomercatoweb.

Juventus, Allegri e Hernanes dopo la vittoria col Carpi
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus. | Google.

La Juventus non fa sconti a nessuno, nemmeno al Carpi in cerca di punti per la salvezza: nella prima giornata da pentacampioni d'Italia i piemontesi ottengono 3 punti che avvicinano a quota 94, ultimo obiettivo di stagione. Le due reti per il 2-0 sono siglate da Hernanes e Zaza, e proprio il brasiliano interviene dopo la partita ai microfoni di Sky parlando così: "Molto contento per il gol con la Juventus. Non volevo che la stagione finisse senza una rete. Oggi sono stato fortunato, ma anche altre volte avevo provato a segnare. La nostra stagione non è finita. Il mister è bravo a ricordarcelo sempre e a porci obiettivi importanti. Lavoriamo tanto e forte per questo finale di stagione. Giocando alla Juventus con un centrocampo così forte posso stare ancora a lungo lì".

Subito dopo in sala stampa il tecnico della squadra Massimiliano Allegri si dilunga maggiormente, parlando degli obiettivi rimasti: "L'obiettivo dev'essere quello di migliorarci sempre. I ragazzi sono stati bravi a non prendere gol e a vincere. Ora ci attende il Verona e una gara in casa, dobbiamo essere pronti per la finale".

Con altre due vittorie questa squadra può essere la terza per numero di punti fatti nella storia bianconera: "Non penso ai record. L'importante era vincere lo scudetto, il resto non mi interessa molto. Ripeto, c'è una finale da programmare e questa è l'unica cosa che conta adesso".

Lo striscione per il mister: "Da parte mia c'è sempre stato rispetto e stima nei loro confronti. Dopo la contestazione sono contento che il riconoscimento sia arrivato. Alla fine le persone vanno valutate per quello che fanno".

Che è successo con Morata? "L'ho tolto per precauzione, ha preso un colpo".

Meglio continuare a far punti di sicuro o veder segnare delle "riserve" come oggi? "Soddisfazione per entrambe le cose, è bello continuare a fare punti ma è altrettanto piacevole vedere segnare due giocatori che hanno giocato meno quest'anno".

Zaza può diventare decisivo dall'inizio tanto quanto lo è dalla panchina? "Zaza ha fatto molti gol pesanti, quello più importate contro il Napoli entrando a gara in corso. E' un ottimo giocatore, sta migliorando e può diventare un titolare di questa Juve".

Per chiudere, rinnovo ad inizio settimana? "A inizio settimana meglio di no. Forse a metà settimana, si potrà fare"