Juve, Morata saluta? Arsenal o PSG, via Real. Decide lui, e la Juve...

L'idea dei madrileni: guadagnare tramite la recompra e l'immediata rivendita all'estero. Il giocatore non sembra entusiasta, deciderà a breve. I bianconeri guardano già ai possibili sostituti?

Juve, Morata saluta? Arsenal o PSG, via Real. Decide lui, e la Juve...
L'esultanza di Alvaro Morata dopo la sua ultima rete segnata nella gara contro la Fiorentina. | Google.

Il futuro di Alvaro Morata è sempre più lontano da Torino. O almeno, così sembrava quando questa mattina la Gazzetta dello Sport raccontava i piani del Real Madrid per lo spagnolo: sfruttare quest'eventuale clausola di recompra, con 30 milioni di euro nelle casse della Juventus, e poi rivendere l'attaccante a qualche top club per una cifra decisamente maggiore, intorno ai 60 milioni.

Le perplessità che però riguardano questo piano sono tante: Morata ha dichiarato più volte di essere felice con la maglia bianconera, e probabilmente tradirebbe la Signora solo per la camiseta blanca della capitale spagnola. Le offerte da fuori, con annesse possibilità serie di ingaggi più alti, non mancano: Arsenal e Paris Saint-Germain le prime contendenti alla corte dello spagnolo. La posizione della Juventus è molto chiara: libertà di scelta al ragazzo e al Real Madrid, con qualche cautela per il futuro a quanto pare già presa. Possibilità che la Juve paghi ai madrileni una cifra per per mantenere il ragazzo? Difficile: la valutazione di Morata in bilancio fu già di 22 milioni nel 2014, e per competere con le altre contendenti bisognerebbe arrivare quantomeno a 50. Una cifra spropositata. Prolungamento col ragazzo anch'esso difficilissimo: il rinnovo è fresco di quest'anno per 4 milioni di euro e le offerte dall'esterno sembrano intorno ai 6. Realisticamente, Alvaro Morata dovrà dare dei segnali chiari nelle prossime settimane per far capire se il suo futuro sarà in Italia o all'estero, che si tratti di Real Madrid o altro.

E intanto la Juventus, come al solito, gioca d'anticipo. Sì, perchè la coppia Paratici-Marotta è molto lungimirante e guarda già al futuro e le possibilità con i 30 milioni della clausola di recompra sono tante: la prima in ordine di preferenze sarebbe "restituire" quei soldi ai blancos per provare l'assalto ad uno fra Isco e James Rodriguez, con conseguente cambio di modulo. Per restare in ambito prime punte, i nomi che circolano sono svariati: dai più noti come Cavani, vecchia fiamma torinese, a Batshuayi, nuovo profilo nella lista bianconera attualmente in forza al Marsiglia. C'è anche la possibilità che arrivi Gabriel Jesus, punta oppure ala sinistra brasiliana del Palmeiras che a suon di giocate si è già guadagnato il soprannome di nuovo Neymar e la convocazione nella Seleçao per la prossima Copa América. Biglietto da visita mica da ridere, insomma, per il gioiellino sudamericano.

Ma tutto ruota intorno alle prossime settimane: la scelta di Morata vale una grossa fetta del futuro della Juventus, ad oggi difficilmente prevedibile perchè, come avrete capito, le opzioni sono tante e da un giorno all'altro può capitare di tutto.