La Juve vola nel Pacifico: Melbourne e Hong Kong le tappe della tournée

Tre amichevoli in programma entro la fine di luglio per fare il punto sulla condizione fisica della squadra. In viaggio in venticinque.

La Juve vola nel Pacifico: Melbourne e Hong Kong le tappe della tournée
Fonte immagine: Juventus.com

Dopo 24 ore di volo, la Juventus finalmente giunge dall'altra parte del mondo. L'atterraggio a Melbourne delle 13.55 rappresenta di fatto l'inizio ufficiale del Jeep Tour, che porta i bianconeri nel pieno dell'oceano Pacifico, tra Australia e Hong Kong. Un giro che terrà impegnati i campioni d'Italia fino a fine luglio con tre amichevoli, le prime "ufficiali" della stagione, le quali serviranno come cartina tornasole per capire la condizione fisica e tecnica della squadra, alla quale si aggregheranno poi la maggior parte dei nazionali al ritorno. I convocati di Allegri sono 25, tra prima squadra e primavera:

PORTIERI: Emil Audero, Mattia Del Favero, Leonardo Loria, Neto.

DIFENSORI: Alex Sandro, Mehdi Benatia, Carlos Blanco, Luca Coccolo, Pol Lirola, Giulio Parodi, Daniele Rugani, Yoan Severin.

CENTROCAMPISTI: Kwadwo Asamoah, Hernanes, Mario Lemina, Roman Macek, Luca Marrone, Roberto Pereyra, Miralem Pjanic, Mattia Vitale.

ATTACCANTI: Alberto Cerri, Paulo Dybala, Grigoris Kastanos, Stefano Padovan, Valerio Rosseti.

Escludendo i giocatori in lista cessioni come Cerri e Padovan, già sistemati in prestito rispettivamente a Spal e Foggia, squadre alle quali si uniranno dopo la tournée, il tecnico avrà l'occasione di valutare con attenzione diversi elementi della primavera che aspirano al salto in prima squadra, su tutti Pol Lirola e Grigoris Kastanos, i due migliori prodotti del settore giovanile guidato da Fabio Grosso, sui quali si stanno manifestando i primi interessamenti in giro per il mondo (offerte con inserita la formula della recompra in favore della Juve), oltre ovviamente all'ottimo Audero

Importante per il tecnico sarà anche la possibilità di utilizzare i nuovi acquisti: per Benatia saranno le prime sgambate insieme a tutto il gruppo, mentre Pjanic ha già illuminato nell'allenamento contro il San Mauro di settimana scorsa. Occhi puntati anche sui tre con la valigia in mano, Mario Lemina, Roberto Pereyra e Hernanes: Marotta e Paratici stanno provando a piazzarli per utilizzare il tesoretto per arrivare a Higuain, anche se il franco-gabonese rappresenterebbe una rinuncia dolorosa a un'alternativa importante.

Il programma dei prossimi giorni comprende, come anticipato, tre amichevoli:

Juventus - Melbourne Victory (23 luglio ore 19.00 locali, 11.00 italiane, dal Melbourne Cricket Ground di Melbourne, Australia)

Juventus - Tottenham (26 luglio ore 20.00 locali, 12.00 italiane, dal Melbourne Cricket Ground di Melbourne, Australia)

Juventus - South China (30 luglio ore 16.00 locali, 10.00 italiane, dall'Hong Kong Stadium di Hong Kong)

Per i bianconeri si tratta inoltre di un doppio ritorno: erano già stati in Australia sotto la guida proprio di Massimiliano Allegri nel 2014, ma a Sydney, non a Melbourne. Anche Hong Kong non è una terra nuova, visto che nel 2008 l'allora squadra di Claudio Ranieri affrontò in amichevole il South China a fine stagione.