La Juve torna al lavoro

Dopo l'amichevole con il Melbourne Victory e l'acquisto di Higuain, la squadra bianconera torna sul campo di allenamento in vista della partita contro il Tottenham.

La Juve torna al lavoro
La Juventus nel corso di un allenamento (Getty Images)

Tra un colpo e l'altro di mercato, compreso quello clamoroso di Higuain, la Juventus continua la sua preparazione in Australia in vista della prossima stagione. Dopo l'amichevole disputata nella scorsa mattinata e persa ai rigori, in cui ha giocato una squadra infarcita di seconde linee, i bianconeri sono tornati ad allenarsi questa mattina. La seduta di allenamento odierna è stata principalmente di recupero, svolta tra campo e palestra dall'intero gruppo. Tramite la nota sul sito ufficiale il club ha poi comunicato che dopo la seduta la squadra “godrà di qualche ora di meritato riposo. Dopo il pranzo i giocatori avranno infatti il pomeriggio a disposizione.” I giocatori torneranno agli ordini di Mister Allegri solo domani, quando la squadra svolgerà una doppia seduta di allenamento, la seconda delle quali si terrà allo stadio AAMI Park, casa del Melbourne Victory e del Melbourne City, che sarà aperta al pubblico australiano che fino ad ora non ha mai mancato l'occasione di supportare la squadra bianconera. E' quindi probabile che nell'allenamento mattutino, Allegri proverà le soluzioni tattiche per la prossima amichevole, magari con uno sguardo già al futuro pensando a come inserire Gonzalo Higuain negli schemi juventini.

Martedì invece la Juventus scenderà di nuovo in campo, questa volta in un test con difficoltà più elevata contro il Tottenham di Mauricio Pochettino. Per gli Spurs la gara contro i bianconeri sarà l'esordio stagionale ed il tecnico argentino potrà già schierare buona parte della squadra titolare, con anche i nuovi acqusti Wanyama, Jansenn e l'ultimo arrivato N'Koudo.

Verosimilmente Allegri manderà in campo la stessa formazione che è entrata in campo ieri, ma con Pjanic trequartista e Benatia in mezzo alla difesa, dopo che i due nuovi arrivati non hanno giocato nemmeno un minuto contro il Melbourne Victory. C'è da capire a chi toglierà il posto Pjanic tra Hernanes, Lemina e Pereyra. Probabilmente a farne le spese sarà il brasiliano, perchè sia il francese sia l'argentino sono richiesti sul mercato e delle buone prestazioni potrebbero convincere definitivamente gli acquirenti ad affondare il colpo.