Juventus: tutto molto bene, forse troppo

Ieri la ripresa degli allenamenti per gli italiani e Pjaca, col record di abbonamenti appena stabilito e l'entusiasmo generale della piazza a colorare il cielo bianconero. La convivenza dei tanti big non è però così scontata.

Juventus: tutto molto bene, forse troppo
Juventus: tutto molto bene, forse troppo

La Juventus prosegue secondo i piani la preparazione estiva, i campioni d'Italia saranno al completo solo il 7 agosto, data dell'amichevole col West Ham.

QUI VINOVO- "Vinovo torna a ripopolarsi. Questa mattina i Nazionali italiani reduci dall'Europeo, ad eccezione di Bonucci, in permesso, sono rientrati alla base per iniziare la preparazione. Con loro anche Marco Pjaca al suo primo giorno allo Juventus Center. I nuovi arrivati hanno trovato ad accoglierli i giocatori che già da qualche giorno sono al lavoro: Dani Alves, Higuain, Lichtsteiner e Mandzukic oltre a Marchisio  e Sturaro che proseguono nei rispettivi programmi di recupero. Giusto il tempo di salutarsi e poi tutti in campo, tranne Buffon, che si è allenato in palestra. Barzagli, Chiellini, Pjaca e Zaza, dopo il riscaldamento, si sono subito dati da fare con una serie di ripetute su diverse distanze, mentre gli altri quattro bianconeri hanno svolto un lavoro atletico differente, con scatti e cambi di direzione." 

Così riportava il sito ufficiale di Madama al termine della giornata di allenamento ieri. Oggi è previsto il rientro di tutto il gruppo che ha partecipato alla tournée asiatica, dopo il giorno di riposo concesso.

RECORD DI ABBONAMENTI - Intanto, l'ottimo rendimento dal punto di vista sportivo della Juventus, unito ai grandi nomi della campagna acquisti di quest'estate, ha portato i tifosi bianconeri a "regalare" un nuovo record alla società torinese: come sottolineato sempre dal sito ufficiale dei campioni d'Italia, infatti, sono 29.300 gli abbonamenti sottoscritti, record di tessere vendute. La Juve aveva deciso di aumentare i posti riservati agli abbonati di 1300 unità, caselle subito "occupate" dai tifosi bianconeri. L'impressione è che, anche quest'anno, Buffon e compagni giocheranno le partite interne in una vera e propria "bolgia" degna dell'inferno dantesco. 

OCCHIO ALLA TRAPPOLA - Insomma la Juventus parte come strafavorita in campionato e può seriamente puntare alla Champions dopo i rinforzi di giugno e luglio (si parla di Witsel e Matic intanto come backup per Marchisio e Khedira, alle prese con vari infortuni nel corso della scorsa stagione), tuttavia le trappole ci sono: tante soluzioni davanti e dietro possono far nascere malumori, soprattutto in attacco con Mandzukic, Zaza ed Higuain in lotta per un posto accanto a Dybala. In difesa, l'esperienza di Alves, unita alla già collaudata BBC ed ai giovani Rugani ed Alex Sandro, farà bene ad un reparto tra i migliori d'Europa. La Champions poi potrebbe diventare un'ossessione, ma come dice Max, per la Coppa dalle grandi orecchie ci vuole pazienza, la vittoria sul velluto del campionato non è cosi scontata. Certo è che la Juve parte favorita, su questo non ci piove.