Juventus, no alle trivelLazioni

All'Olimpico i bianconeri affrontano la Lazio nell'anticipo delle 18 della seconda giornata di Serie A Tim

Juventus, no alle trivelLazioni
Juventus, no alle trivelLazioni

La donzelletta che vien dalla campagna in questo sabato del villaggio non troverà nessuno al suo ritorno, perchè i fanciulli, lo zappatore e il legnaiuolo saranno tutti davanti alla tv ad ammirare il grande calcio. Questo scoppiettante weekend segna il ritorno di tutte le competizioni europee più interessanti e sarà teatro di duelli mozzafiato, a partire dall'anticipo delle 18 del secondo atto del campionato italiano, Lazio-Juventus.

Il momento delle due squadre

Oscillazione. Il primo match disputato e vinto dai capitolini contro l'Atalanta all'Atleti Azzurri si è rivelato un turbinio di emozioni per gli spettatori, un banco di prova importante e soddisfacente per l'attacco e un racconto di Poe nella seconda frazione per la difesa. Inzaghi dovrà certamente ridisegnare la retroguardia, bacchettare Marchetti per qualche errore di troppo e spingere i suoi a mantenere alta la concentrazione per non buttare all'aria quanto di buono realizzato. La vittoria inaugurale della Juventus contro la Fiorentina può essere assimilata a una torta gustosa con una ciliegina amarognola. Compatezza, spettacolo e caparbietà sono stati i padroni del primo tempo, ma qualche disattenzione di troppo sul versante sinistro ha rischiato di pregiudicare il risultato nella ripresa. Troppa foga può appannare la vista, grinta e ordine sono le chiavi di volta per non sperperare tecnica e maestria.

I precedenti

Sono 72 i precedenti all'Olimpico: la Lazio ha avuto la meglio 24 volte, 18 i pareggi e 30 i successi bianconeri. Nell'ultimo match di campionato a Roma, risalente al 4 dicembre 2015, la Juventus è uscita vittoriosa per 2-0. Il risultato si sblocca al 7' su autorete di Gentiletti, che devia sfortunatamente un cross teso di Dybala. Sempre l'argentino firma il definitivo 2-0 al 32' con un tiro da fuori.

L'arbitro

Sarà il fischietto di Torre Annunziata Marco Guida ad arbitrare il match. Verrà coadiuvato dagli assistenti Tonolini e Tegoni, dal quarto uomo Manganelli e dai giudici di porta Damato e Irrati.

La formazione della Lazio

Inzaghi dovrebbe cambiare le carte in tavola imbastendo una inedita difesa a tre. Nel 3-4-3 difensivo avrà una nuova chance Marchetti; Bastos, De Vrij e Radu formeranno il terzetto difensivo. Basta e Lukaku agiranno sulle corsie laterali, Parolo e Biglia saranno invece impegnati a centrocampo. Nel tridente offensivo spazio a Felipe Anderson sulla destra e Lulic sulla sinistra, pronti a sostenere il grande ex di giornata, Immobile, che agirà centralmente.

La formazione della Juventus

Allegri non si scompone e mette ancora una volta in campo il 3-5-2. Buffon difenderà i pali, nella retroguardia a causa dell'assenza di Bonucci, colpito da problemi familiari, ci sarà una inedita BBC con Barzagli-Benatia-Chiellini. Sulle fasce sgalopperanno Dani Alves a destra e Alex Sandro a sinistra, a centrocampo Pjanic dovrebbe fare il suo esordio in mediana con Khedira e Asamoah a supporto. Coppia d'attacco formata da Dybala e Mandzukic.