Allegri annuncia: "Higuain in panchina. Dubbi Benatia-Rugani e Lemina-Hernanes"

Il tecnico bianconero parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Lazio.

Allegri annuncia: "Higuain in panchina. Dubbi Benatia-Rugani e Lemina-Hernanes"
Massimiliano Allegri in conferenza, twitter @juventusfc

Giornata di vigilia in casa Juventus visto che saranno proprio i bianconeri ad aprire, domani alle 18 contro la Lazio, il secondo turno di campionato. Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa, dando diversi spunti interessanti, tra campo e mercato.

Si parte intanto con le motivazioni che portano ad alcune esclusioni dalla lista dei convocati: "I non convocati sono Zaza che è a Londra e ha la possibilità di approdare al West Ham, Marrone che è un altro in uscita e Bonucci per motivi personali." Qualche dubbio anche sulla formazione da mandare in campo all'Olimpico, ma non su Higuain: "Il dubbio che ho è tra Lemina e Pjanic, che è rientrato e sta discretamente bene. Deve abituarsi a carichi di lavoro diversi, Higuain sta bene anche se negli ultimi giorni ha avuto un leggero affaticamento, domani partirà Mandzukic in attacco. In difesa al posto di Bonucci uno tra Rugani e Benatia. Modulo? Domani giocheremo con la difesa a tre, perlomeno in partenza."

Si passa poi a parlare dell'avversario, la Lazio di Simone Inzaghi: "L’unico sorteggio che adesso mi interessa è quello fatto a luglio che ci ha messo contro la Lazio, che ha cominciato bene. Domani sarà difficile, dobbiamo fare di tutto per ottenere i tre punti. Il Siviglia non so ancora come gioca, so solo che è l'unica squadra che in quarant'anni ha vinto tre coppe uguali di fila, ne riparleremo dopo la sosta. I gol subiti? Ci sono momenti della stagione in cui si prendono tanti gol, come l’inizio della scorsa stagione. Dobbiamo stare attenti sulle palle inattive, che sono le più pericolose." Ultimo passaggio ancora a metà fra campo e mercato: "Asamoah è un giocatore ritrovato, l’anno scorso ha sofferto molto, ma è un giocatore importante ed affidabile. Matuidi? Non parlo degli altri giocatori, se l’ha detto il direttore Marotta è responsabilità sua (sorride, n.d.r.). Mandragora ha ancora le stampelle, Marchisio sta lavorando e procedendo bene, Sturaro tra una settimana dovrebbe rientrare in squadra."