Derby d'Italia, Bauza pronostica: "Super sfida ma la Juve sta meglio. Dybala grande giocatore, su Icardi..."

Il fresco commissario tecnico dell'Argentina guarderà con grande attenzione il Derby d'Italia in programma questo pomeriggio alle 18.00. Sul prato di San Siro Inter e Juve cercheranno di raccogliere tre punti fondamentali soprattutto grazie all'apporto di campioni come Hiaguain, Dybala o Icardi. Bauza elogia tutti, lasciando le porte della Nazionale aperte ad ogni eventualità per il futuro.

Derby d'Italia, Bauza pronostica: "Super sfida ma la Juve sta meglio. Dybala grande giocatore, su Icardi..."
Edgardo Bazua, nuovo ct dell'Argentina. Fonte foto: Getty Images South America.

Mancano poche ore al kick off della sfida più attesa. Il Derby d'Italia, la madre di tutte le partite è pronta per regalare gol ed emozioni rigorosamente a ritmo di Tango. Sono argentini infatti,  i Campioni di Inter e Juventus pronti a sfidarsi nell'arena di San Siro. Tra i tanti spettatori che un match di questo calibro è in grado di richiamare, uno in particolare farà il tifo per entrambe le squadre. 

Stiamo parlando di Edgardo Bauza, fresco commissario tecnico dell'Argentina che per nulla al mondo vorrebbe perdersi il duello ravvicinato tra la doppia coppia Banega - Icardi & Higuain - Dybala. le squadre arrivano da prestazioni non del tutto convincenti in coppa, ma la qualità è immensa, soprattutto per quel che riguarda la sponda bianconera.
A tal proposito, Bauza, intervistato dalla Gazzetta Sportiva, ha fatto i suoi pronostici in vista del Derby d'Italia in salsa argentina: "Una grande sfida. Nessuna delle due formazioni sta attraversando un grande momento perché i bianconeri hanno pareggiato in casa contro il Siviglia e l’Inter ha perso male a San Siro contro l’Hapoel. Mi sembra che la Juve stia un po’ meglio e che abbia le maggiori possibilità di portare a casa i tre punti, ma mi aspetto un match molto equilibrato nel quale probabilmente la spunterà chi segnerà per primo". Poi prosegue sullo strapotere Juve degli ultimi anni: "La Juve mi sembra la più forte, ma il vostro campionato è difficile e molto valido tatticamente. Da voi non ci sono incontri scontati, neppure se hai la rosa migliore di tutti come succede ad Allegri"

Dopodiché si sofferma sui calciatori della Seleccion che saranno impegnati in campo. Il primo nome della lista è quello del 21 bianconero, Paulo Dybala"Se Dybala può essere il suo successore di Messi in Nazionale"Impossibile dirlo ora. Dybala è un grande giocatore, ma è ancora in una fase di costante evoluzione e deve lavorare parecchio perché ha enormi margini di crescita". Parole importanti anche per Gonzalo Higuain, arrivato da poco alla Juventus dei record e appena rientrato in Nazionale dopo l'esclusione dei primi giorni di settembre: "Il colloquio che ho avuto con Gonzalo è stato molto buono. L’ho visto eccitato e impaziente di indossare di nuovo la maglia dell’Argentina. Il suo processo di adattamento nella Juventus è a buon punto e in questo inizio di stagione ha fatto cose entusiasmanti, contribuendo a vittorie importanti".

In chiusura si passa all'Inter e ai suoi due argentini, Icardi e Banega: "E’ un grande giocatore che per rendere ha bisogno di avere al suo fianco determinati elementi. - Dice Bauza di Banega - Qui nella Seleccion noi lo utilizziamo come un “volante” avanzato perché ha una grande abilità tecnica e con la sua visione di gioco può decidere il match con un passaggio vincente. Sfruttarlo qualche metro più avanti può dargli la possibilità di far male agli avversari, ma è capace di dare il suo contributo anche più indietro. L’Inter ha fatto un bell’acquisto". 
Infine, ci si sofferma su Mauro Icardi, ancora a secco di presenze con la maglia Albiceleste. Bauza però, non gli chiude la porta, anzi, lo apsetta per allenarlo: "Certo che ha possibilità. Icardi fa parte della lista di 60 giocatori che seguiamo costantemente e in qualsiasi momento può essere convocato. Ha iniziato la stagione molto bene e so che tiene molto alla maglia dell’Argentina. Vedremo cosa succederà in futuro". Ultima battuta sull'influenza negativa che ha Icardi in Argentina a causa della relazione con Wanda Nara. Bauza però, non si lascia condizionare: "Assolutamente no. Per me è importante quello che i calciatori dimostrano sul campo, il resto non mi interessa, a patto che non danneggi la squadra. E questo non mi sembra il caso di Icardi. Non mi permetto di influire sulla vita privata dei miei giocatori e in nazionale viene chi lo merita per il suo rendimento".