Juve, pjan Pjanic tutti gli sforzi vengono ricompensati. Oggi impegno cruciale per il centrocampista juventino

Il bosniaco ormai sta smaltendo i carichi di lavoro della Juve a cui non era evidentemente abituato, ora la forma ideale è quasi raggiunta. La partita col Milan può rappresentare un importante test per il giovane giocatore e per l’allenatore che sta ancora collaudando la sua posizione in campo.

Juve, pjan Pjanic tutti gli sforzi vengono ricompensati. Oggi impegno cruciale per il centrocampista juventino
Pjanic con la maglia della Juventus | Foto LaPresse

Alla fine del calciomercato estivo di quest’anno molti juventini sono rimasti delusi dal mancato trasferimento di Axel Witsel dallo Zenit San Pietroburgo alla sponda bianconera della Mole; non è la prima volta che succede, l’anno scorso era successo con Julian Draxler che aveva rifiutato di sua volontà la Juventus, ma con un Pogba rispolverato non ci furono così tanti problemi – tuttavia è stato constatato che all’inizio del campionato la Juve si ritrovi sempre con una lacuna a centrocampo che va colmata con modifiche tattiche. Witsel sarebbe stato utile in questo periodo caratterizzato dalla mancanza di Marchisio sulla mediana, e nel caso come mezz'ala sinistra.

Mister Allegri ha dovuto alternare Lemina ed Hernanes al centro del centrocampo producendo entrambi comunque delle buone prestazioni. All’inizio si pensava che sarebbe stato Pjanic a risolvere tutti i dubbi tattici dell’allenatore prendendo lui la regia, ma così non fu. Dapprima il giovane bosniaco accusò i pesanti carichi di lavoro in allenamento, poi manifestò che al centro non è la posizione che si confà meglio al suo modo di giocare – Pjanic è un giocatore che spacca il gioco portando palla avanti, ha quel tocco che può creare occasioni da gol dal nulla che ben pochi sanno fare, ed è uno di quei centrocampisti che devono avere sott’occhio la porta. Perciò dalla mediana il mister lo ha spostato più avanti, come mezzala sinistra, quel posto che era del fenomeno che ha lasciato Torino – molti credono che quello di Pogba sia stato uno dei più grandi affari del secolo, ma è inevitabile dire che la sua partenza ha lasciato dell’amaro in bocca a tutta la tifoseria bianconera.

Dunque ora è lecito puntare tutto su Miralem Pjanic, perché ha tutto il bagaglio di talento e tecnica sufficiente e oltre per supplire la perdita del francese. Pjanic è decisamente in forma sia di mente che di corpo, e domani col Milan sarà una sfida importante per il ragazzo che dovrà dimostrare che le sue prestazioni sul campo rispettino, e anzi superino, le aspettative della dirigenza e dei tifosi. Probabile che giocherà come mezzala, ruolo che ormai rispecchia alle perfezione le sue necessità come giocatore, e domani sera dipenderà tutto da lui per far credere a tutti che lui è veramente un giocatore da Juve.