Primavera - Tourè salva la Juve: 1-2 sul campo della Pro Vercelli

Contro la Pro Vercelli, la Juventus trova nel primo tempo il vantaggio con Mosti, ma nel secondo tempo l'autorete clamorosa di Muratore complica tutto. A salvare la situazione ci pensa Tourè che finalizza una bell'azione.

Primavera - Tourè salva la Juve: 1-2 sul campo della Pro Vercelli
Pro Vercelli
1 2
Juventus
Pro Vercelli: Tripicchio; Wang, Vernero, Sangiorgi, Ferrando (min.73, Bresciani); Picone Chiodo, Iezzi, De Bonis, Gouri Joane (min. 65, Della Morte); Rosano (min. 59, Menabò), De Mitri.
Juventus: Marricchi; Semprini, Coccolo, Toure, Vogliacco; Andersson, Merio (min. 72, Merio), Bove; Zeqiri, Mosti, Leris.
SCORE: 0-1, min. 35, Mosti. 1-1, min. 85, aut. Muratore. 1-2, min. 87, Tourè.

Dopo il vittorioso impegno di Youth League contro il Siviglia, i ragazzi di Fabio Grosso tornano in campo per la nona giornata del girone B del campionato Primavera. I giovani bianconeri sono stati impegnati nel derby piemontese sul campo della Pro Vercelli, una partita che sulla carta poteva finire in goleada e invece è arrivata solo una vittoria di misura.

La Juventus si schiera con il solito modulo con davanti Zeqiri, Mosti e Leris pronti ad offendere. Nei primi venti minuti la partita scorre via sui binari dell'equilibrio, la prima occasione arriva dopo venticinque minuti con Zeqiri, pescato in maniera ottimale da una verticalizzazione di Merio, che arriva davanti  al portiere della Pro sparandogli addosso. Dopo pochi minuti è ancora l'attaccante svizzero a rendersi pericoloso con un rasoterra da fuori area, ma il gol arriva al 35' con Mosti che approfitta dell'uscita di Tripicchio per insaccare a porta vuota. La Juventus trova poi anche il raddoppio con Bove, ma l'arbitro annulla tutto per fuorigioco di quest'ultimo e così si va all'intervallo sullo 0-1. 

Al rientro in campo la Juve cerca sin da subito il gol del raddoppio e lo sfiora più volte. Il primo a provarci è ancora Zeqiri con un tiro da distanza ravvicinata a cui però risponde presente con un miracolo Tripicchio. Passano pochi minuti e Leris sfiora nuovamente il due a zero con un tiro a giro che finisce di poco a lato del palo più lontano. La Pro effettua il primo cambio con Menabò al posto di Rosano ed è proprio il nuovo entrato a farsi vedere in avanti con un colpo di testa che impensierisce Marricchi, ma finisce a lato. La Pro Vercelli prende sempre più fiducia e all 81' arriva la traversa, sempre di Menabò, che dovrebbe essere la sveglia per i ragazzi di Grosso, ma così non è. La Primavera juventina continua a giochicchiare ed all'85' arriva puntuale il pasticcio con Muratore e Merricchio che non si capiscono causando così un'incredibile autorete per l'1-1 vercellese. Solo dopo il gol del pareggio si svegliano i bianconeri di Torino che si ributtano sempre avanti alla ricerca del 1-2. Il gol decisivo arriva grazie ad un'invenzione proprio di Muratore che pesca in area Vogliacco, bravo ad appoggiare per Tourè che a due passi dalla porta non può sbagliare. Le emozioni però non finiscono qua, perchè al 93' arriva anche il calcio di rigore per la Juventus a causa di un fallo di Iezzi su Mosti. Sul dischetto ci va Leris, ma il francese si fa ipnotizzare da Tripicchio e fallisce l'occasione del 1-3, lasciando così il risultato finale sull'1-2.