Juventus tra Torino e Roma, Khedira: "Domenica vittoria meritata, sabato non sarà facile"

Il centrocampista tedesco di Allegri, ai microfoni di Sky Sport, torna a parlare del derby vinto domenica scorsa contro il Torino prima di proiettarsi a sabato sera, quando la sua Juve affronterà la Roma di Spalletti.

Juventus tra Torino e Roma, Khedira: "Domenica vittoria meritata, sabato non sarà facile"
Juventus tra Torino e Roma, Khedira: "Domenica vittoria meritata, sabato non sarà facile"

Nemmeno il tempo di sedersi in poltrona a godersi la bella e confortante vittoria della stracittadina di domenica che per la Juventus di Sami Khedira è già tempo di guardare alla sfida che sabato sera metterà di fronte allo Stadium i bianconeri alla seconda forza del campionato, la Roma di Luciano Spalletti. Il centrocampista tedesco è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Sky Sport per commentare quanto accaduto domenica pomeriggio allo Stadio Gran Torino, prima di spostare l'attenzione su quanto accadrà sabato sera. 

"Penso sia stata una partita molto divertente e intensa. Dopo l'uno a zero del Torino abbiamo giocato molto bene, anche nel secondo tempo. L'aver segnato già nel primo tempo è stato molto importante, altrimenti sarebbe stato molto più difficile. Ma alla fine penso che abbiamo meritato la vittoria. Abbiamo giocato molto bene con una squadra molto tosta, vincere il derby è stato molto importante non solo per noi, ma soprattutto per i tifosi e per il club".

Archiviato un altro capitolo della stagione, i bianconeri ne aprono un altro, iniziando a lavorare in vista della sfida che potrebbe portare i cinque volte campioni d'Italia a più sette sui diretti rivali con un successo. Ovviamente, il tutto è più facile a dirsi che a realizzarsi: "La Roma è quattro punti dietro di noi. Dobbiamo stare attenti. Sono forti in attacco, ma anche solidi in difesa. Hanno tutto per primeggiare. Abbiamo visto l'anno scorso che non è facile vincere  contro di loro, ma giochiamo in casa e questo sarà un grande vantaggio per noi. Non vediamo l'ora di affrontarli, perché sarà la prima contro la seconda, quindi la partita più bella". 

Infine, una battuta da rivale, ma anche da collega, su Francesco Totti: "Totti è una leggenda, è stupendo vederlo giocare a pallone a 40 anni. Quindi ha tutto il mio rispetto, per come gioca, per come si mantiene in forma, rimanendo comunque uno dei giocatori più forti, non solo in Italia, ma in tutta Europa".