La Juve cade al franchi: bocciata l'intera difesa, Higuain fa quello che può

La Juve torna da Firenze con la quarta sconfitta in trasferta, per gli uomini di Allegri una partita da dimenticare, per il risultato ma soprattutto sotto il profilo del gioco.

La Juve cade al franchi: bocciata l'intera difesa, Higuain fa quello che può
Gonzalo Higuain, fonte: Gettyimages.

Quarta sconfitta in trasferta, dato che conferma le difficoltà della squadra di Allegri lontano dal J Stadium. I bianconeri disputano una partita del tutto inaccettabile per una squadra che punta alla vetta del campionato e soprattutto alla vittoria finale in Champions League. Fin dai primi minuti, la Fiorentina dà dimostrazione di voler portare a casa i 3 punti, mentre la compagine ospite appare superficiale, assente. Alla Juventus manca un collante tra centrocampo e attacco, l'assenza di Pjanic pesa nell'economia della partita, con Higuain spesso isolato davanti. Ecco a voi i voti del match:

Buffon 5: probabilmente, se il suo nome fosse un altro, la sua prestazione sarebbe anche sufficiente, ma per un leader e un campione del suo livello certi errori sono imperdonabili, su entrambi i gol non è impeccabile, anche se nella ripresa si distingue per un paio di salvataggi nel suo stile.

Chiellini 5: scoordinato, impreciso e falloso, una partita da dimenticare per il difensore azzurro. Nel finale rischia l'espulsione, un giocatore ancora molto lontano dal suo migliore stato di forma.

Bonucci 5: in campo non lo si riconosce, si perde negli inserimenti di Vecino e Kalinic, e nel primo gol rimane letteralmente ad ammirare lo stop di Bernardeschi e il tiro di Kalinic, non un rientro con il botto per lui. Come il compagno è ancora molto arruginito.

Barzagli 5,5: sicuramente il migliore dei tre dietro, per gran parte della partita da equilibrio alla difesa bianconera, è pulito, ma più di qualche volta si perde nel fraseggio e nei tocchi ravvicinati dei giocatori viola. Suo il doppio errore sul palo di Vecino.

Alex Sandro 5,5: sul piano offensivo, la sua sarebbe una partita più che sufficiente, instancabile sulla fascia, è uno dei pochi bianconeri che riesce a portare la palla in area avversaria, ma in fase difensiva è troppo impreciso, e più di qualche volta perde l'uomo. Suo l'errore in chiusura su Chiesa nel secondo gol.

Sturaro 5: il suo è un compito molto difficile, quello di sostituire Pjanic. Allegri lo lancia per aggredire i centrocampisti viola, ma rimane in ombra per la maggior parte della partita, e viene sommerso dal pressing e dall'incedere di casa.

Khedira 4,5: un giocatore della sua caratura non può disputare queste partite. Allegri si affida ai suoi inserimenti per scardinare la difesa viola, con scarsi risultati. Accusa il pressing avversario, una delle peggiori prestazioni in maglia bianconera.

Marchisio 5,5: Il Principino è l'uomo a cui Allegri affida le chiavi del centrocampo juventino, in fase di regia smista qualche pallone, ma è spesso impreciso, anche lui rimane incastrato nella morsa di Sousa. In mediana è di certo il migliore, ma non basta.

Cuadrado 6:è il grande ex della gara, e l'unico bianconero che, fin dal primo minuto, da l'impressione di inseguire il successo. Fa tutto quello che può sulla fascia, corre e dribbla, tenta qualche accellerazione delle sue, ma i difensori della Fiorentina lo conoscono e sono molto bravi ad arginarlo.

Dybala 5:  La Joya non incanta e non illumina, una partita del tutto da dimenticare la sua. Con la mancanza di Pjanic, è suo il compito di servire il Pipita, ma a centrocampo subisce la fisicità e la foga della Fiorentina, che lo chiude in ogni modo. In molte occasioni è troppo lezioso, ha la possibilità di pareggiare i conti, ma sbaglia rovinosamente.

Higuain 6Il Pipita fa tutto quello che può, corre e lotta su ogni pallone, ma purtroppo viene servito molto raramente dai compagni, nella ripresa lo si vede addirittura a recuperare palla a centrocampo. Quelle poche occasioni che ha le sfrutta al meglio, riapre la partita ed è sfortunato in un paio di occasioni, non ha colpe in questa sconfitta.

SOSTITUTI

Pjaca 5,5: Allegri lo schiera come Jolly al posto di Sturaro subito dopo il 2-1, ma il ragazzo spreca molto e si trascina in inutili azioni personali, tenta troppe giocate difficili e perde molti palloni, ma si distingue per una grande giocata in area, quando salta due uomini con grande semplicità.

Rincon 5: subentra a Marchisio, ma il suo apporto alla manovra è pressochè inesistente, bisogna lasciargli tempo per inserirsi negli schemi dei bianconeri.

Mandzukic 5,5: è la carta della disperazione di Allegri, che lo schiera al posto di Barzagli, non si vede molto, ma offre un grande assist a Dybala, che però spreca malamente.

ALLEGRI 5: l'esclusione di Pjanic pesa tantissimo sul gioco, ma la sua Juve sbaglia totalmente l'approccio alla gara. I bianconeri entrano passeggiando e vengono subito travolti da una Fiorentina che gira a mille. Le sostituzioni non incidono troppo sul match.