La Juve torna a lavorare: obiettivo Inter. E domani si rivedrà Benatia

il marocchino ritorna dalla Coppa d'Africa dopo l'eliminazione di domenica: sarà a disposizione per l'appuntamento contro i nerazzurri del cinque febbraio.

La Juve torna a lavorare: obiettivo Inter. E domani si rivedrà Benatia
Fonte immagine: Juventus.com

Il meritato riposo dopo la vittoria sul campo del Sassuolo, la festa del Gran Galà del calcio con dieci premi portati a casa: dopo un lunedì di pausa, la Juventus torna a lavorare. Lo fa con gli occhi puntati su Juventus-Inter, la super sfida di domenica sera che potrebbe lanciare ulteriormente la classifica dei bianconeri, già davanti a tutti, ma con la voglia di continuare a vincere e convincere.

La sessione pomeridiana di allenamento a Vinovo ha visto protagonista la rosa al completo, eccetto i soliti noti Lemina e Benatia, anche se quest'ultimo si rivedrà in gruppo domani: la corsa in Coppa d'Africa con il suo Marocco si è infatti interrotta ai quarti di finale per mano dell'Egitto. Il difensore centrale è rientrato oggi, svolgendo del lavoro differenziato, di scarico, come informa Juventus.com, sito ufficiale dei pentacampioni d'Italia in carica.

"Buona parte della seduta è stata dedicata alla preparazione atletica, inizialmente insieme e poi divisi in due gruppi; dopodiché è comparsa la palla e i bianconeri hanno lavorato sulla tecnica e sulla tattica", si legge sempre in comunicato diffuso nel tardo pomeriggio.

Contro l'Inter le uniche modifiche potrebbero essere apportate in difesa, dove Barzagli contenderà una maglia a Chiellini per affiancare Leonardo Bonucci, anche se il numero tre sembra al momento avvantaggiato. Per il resto, salvo clamorose novità, si andrà verso la conferma dell'undici che ha ben figurato e vinto al Mapei Stadium, con Mandzukic ormai insostituibile nel suo ruolo di esterno sinistro e Cuadrado a destra, con Pjanic ancora basso in mediana.

Claudio Marchisio potrebbe insidiare Khedira per afficancare il bosniaco, ma difficilmente Massimiliano Allegri deciderà di cambiare qualcosa in una squadra che sembra funzionare a meraviglia. Il numero otto probabilmente si rivedrà tra le trasferte di Crotone e di Cagliari, in programma rispettivamente mercoledì 8 febbraio e domenica 11.