Juve-Chievo 2-0, le pagelle: Super HD, bene gli stakanovisti Cuadrado e Khedira

Nonostante una pausa a inizio primo tempo, i bianconeri battono i veronesi e si prendono i tre punti. Negativo (parzialmente) solo Alex Sandro, i due avanti danno spettacolo.

Juve-Chievo 2-0, le pagelle: Super HD, bene gli stakanovisti Cuadrado e Khedira
Dybala e Higuain show! | Fonte immagine: Juventus.com

E ora, il Barcellona. La Juventus vince contro il Chievo, trascinata dal duo Dybala-Higuain: il primo inventa, il secondo finalizza. Il 2-0 dell'anticipo nella 31esima giornata di Serie A è il miglior modo, per i bianconeri, di avvicinarsi all'andata degli ottavi di Champions League, in programma martedì. Scendiamo nel dettaglio della prestazione di ieri, con le pagelle.

Buffon, 6.5 - Mantiene alta la tensione tra qualche brivido di troppo corso dai suoi. Pronto sulle (poche) conclusioni che piovono dalle sue parti.

Lichtsteiner, 6.5 - Prestazione di sostanza, difensivamente completa, senza mai soffrire. Può dunque spingersi in avanti senza alcuni problemi, serve l'assist del 2-0 per Higuain dopo averne mancati altri due. Si sovrappone con ottimi tempi. (dall'85' Dani Alves, s.v.

Barzagli, 6 - Gestisce abbastanza tranquillamente, anche se in un paio di backdoor rischia, soprattutto su Pellissier. In linea di massima, prestazione nella norma.

Rugani, 6 - Si fa sfilare un paio di volte, non è sicuramente aiutato dalla prestazione confusionaria di Alex Sandro. Difficile comunque scender sotto la sufficienza. Non era facile mantenere la concentrazione. 

Alex Sandro, 5.5 - Confusionario, meno ordinato e anche impreciso. Rischia un paio di volte con degli errori tecnici, cavalca la corsia di sinistra come sempre, sul piano atletico, ma con meno della metà della qualità che sa garantire. Testa già al Barcellona? 

Khedira, 6.5 - Sembrava dovesse riposare, ma vien da pensare che più giochi, meglio renda. Apre le danze con il destro da fuori, si inventa anche uno scambio veloce con Dybala di altissima qualità. Si fa vedere anche in fase di impostazione, dimostrando completezza. Imprescindibile, anche per Allegri. 

Marchisio, 6 - Senza infamia e senza lode la gara del principino, che appare comunque in crescita, soprattutto sul piano fisico, rispetto al mese scorso. Da segnalare un tacco smarcante per Sandro che, in clima Barcellona, rievoca ricordi - non proprio dolcissimi. 

Cuadrado, 6.5 - Si dimostra l'arma forse più Europea di tutti, scardina la difesa con un paio di strappi alla sua maniera, partendo fronte alla porta e prendendo velocità, nonostante abbia pochi spazi da attaccare. Arriva nelle migliori condizioni possibili. (dal 66' Lemina, 6 - Entra senza fare danni, non impatta, prova un paio di strappi.)

Dybala, 7.5 - Incontenibile e indescrivibile. Si muove tra le linee mandando in crisi i meccanismi clivensi, che, quando reggono, si arrendono al suo talento. Su entrambi i gol è lui a inventare, sfiora almeno tre la marcatura personale. Allegri voleva mettergli minuti nelle gambe, meglio di così...

Sturaro, 6 - Inizio difficile con qualche errore tecnico di troppo, poi aggiusta il tiro e inizia a utilizzare più il fisico, saggiamente. Utile, non brillante. (dal 72' Bonucci, 6 - Entra per mantenere alta la tensione, migliora la fase di prima impostazione.)

Higuain, 7 - Segna i due gol più facili (tecnicamente...), ma ne sfiora altri due di una difficoltà elevatissima, entrambi girandosi in un fazzoletto e sparando largo.

All. Allegri, 6.5 - Tutto secondo i piani, non riesce a concedere riposo ad alcuni elementi, causa stanchezza di altri e partita chiusa tardi, ma non avrebbe avuto senso togliere gli Higuain e i Khedira di turno col risultato in bilico. Arriva al meglio al Barcellona.