Juve, testa al derby: col Torino possibili alcuni cambi

Benatia e Lichtsteiner cercano spazio in difesa, in dubbio anche Alex Sandro. Nel mezzo si rivedrà Khedira. Turno di riposo per Dybala?

Juve, testa al derby: col Torino possibili alcuni cambi
Fonte immagine: Twitter @juventusfc

Il futuro della Juventus si chiama Torino. Messo alle spalle il prestigioso e fondamentale 0-2 ottenuto sul campo del Monaco, con tanto di piede e mezzo già in finale, i campioni d'Italia pensano al derby, tappa cruciale per ipotecare la vittoria del sesto scudetto consecutivo: dovessero infatti arrivare i tre punti, ad Allegri e i suoi mancherebbe un solo punto per avere la certezza matematica del titolo, il quale potrebbe arrivare anche nel weekend, nel caso in cui dovessero conseguire un risultato migliore di quello della Roma (impegnata a San Siro, contro il Milan). Juve in campo sabato, ore 20.45. Ventiquattr'ore dopo toccherà ai giallorossi.

L'allenamento odierno - Tra sorrisi e gioia per la vittoria di Champions, i bianconeri hanno stamattina ripreso a lavorare a Vinovo. "La seduta di oggi ha ricalcato lo schema classico dei post partita: recupero e scarico atletico per chi ha giocato ieri, lavoro tecnico e tattico con la palla in campo per il resto del gruppo", si legge sul sito ufficiale bianconero.

La retroguardia - Passando alle ipotetiche scelte di formazione, davanti all'intoccabile - specialmente in queste partite - Buffon, potrebbero esserci alcune variazioni. Posto il ritorno ai quattro dietro, a destra dovrebbe avere spazio Lichtsteiner, concedendo un turno di riposo a Dani Alves, mentre sull'altro versante del campo Asamoah si gioca il posto con Alex Sandro, nonostante l'ex Porto appaia ancora leggermente favorito. In mezzo, invece, difficile fare a meno di Bonucci; potrebbero però non rivedersi né Chiellini né Barzagli, perché Benatia preme per una maglia e potrebbe ottenerla.

Dalla cintola in su - Se il rientro di Khedira, squalificato al Louis II, sembra di fatto scontato, meno è invece la conferma di Pjanic, perché un Marchisio in eccellente condizione fisica lo insidia; inoltre il derby è una partita molto sentita dal principino, che potrebbe a sorpresa trovare spazio dal primo minuto per due gare consecutive. Esiste anche l'opportunità che tutti e tre siano in campo, a scapito di Paulo Dybala, apparso molto stanco nel finale di partita col Monaco: la Joya potrebbe partire dalla panchina, lasciando così in avanti un tridente formato da Cuadrado - certo del rientro dopo l'esclusione dal primo minuto a Montecarlo - Higuain e Mandzukic. Potrebbero giocarsi un posto anche Sturaro, Lemina e Rincon, qualora Allegri dovesse optare per far rifiatare il proprio numero 21. Rebus ancora da risolvere, il tecnico potrebbe sciogliere alcuni nodi nella conferenza stampa di domani, giornata di vigilia.