Juventus - Matuidi ascolta anche Arsenal e Manchester United. Offerta bianconera di 15 milioni

Concorrenza per l'ex Saint-Etienne, che ha superato N'Zonzi nelle quotazioni per il prezzo ridotto; i parigini vogliono di più. Intanto si valutano Renato Sanches e Fabinho.

Juventus - Matuidi ascolta anche Arsenal e Manchester United. Offerta bianconera di 15 milioni
Blaise Matuidi festeggia un suo gol col Paris Saint-Germain. | L'Ultimo Uomo.

La Juventus come al solito sta lavorando, anche se senza nessuna fretta e lontana dalle luci dei media, per garantire una squadra di livello a Massimiliano Allegri per la prossima stagione. L'obiettivo è sempre quello, quasi come un'ossessione: provare a vincere la Champions League. E quindi, ai profili giovani e di talento come potrebbe essere quello di Bernardeschi, vanno affiancati giocatori d'esperienza e più di sostanza.

L'esperienza e la sostanza, insieme all'atletismo, è ciò che Marotta e Paratici vogliono portare nel centrocampo bianconero. Il profilo si è delineato in maniera chiara: si cerca un mediano di rottura da affiancare a Pjanic nel 4-2-3-1. Nelle ultime settimane vi avevamo raccontato di una preferenza per Steven N'Zonzi: l'altissima richiesta del Siviglia, di ben 40 milioni di euro, affiancata a dei margini di trattativa pressochè assenti, ha allontanato le possibilità di vedere un approdo del francese a Torino. In pole nelle ultime ore c'è sempre più Blaise Matuidi, giocatore di rilievo del Paris Saint-Germain che già un anno fa era stato ricercato, anche se nell'ambito di un altro progetto tecnico, dalla dirigenza con sede in Corso Galileo Ferraris. I rapporti con il club parigino sono molto freddi, dopo i "casi" Coman e, più recentemente, Ikonè: per questo, il presidente Al-Khelaifi non scenderà dalla sua richiesta di 20 milioni, se non forse tramite l'inserimento di alcuni bonus facilmente raggiungibili. Il valore del giocatore è indiscusso, ma l'età (30 anni compiuti) ed un contratto in scadenza nel 2018 rendono la valutazione del transalpino da parte della Signora non superiore ai 15 milioni di euro. La situazione non è insomma facilissima: ci si parlerà ancora, presumibilmente tramite intermediari, per provare a risolvere questa situazione.

Nel frattempo Matuidi raccoglie consensi anche in Premier League. In particolare, Arsenal e Manchester United si sarebbero unite alla corsa e sarebbero sia ben viste da parte del centrocampista sia preferite dallo sceicco padrone del club detentore del cartellino. Già un anno fa, d'altronde, fu proprio il qatariota a far saltare il trasferimento del classe 1987 in bianconero, quando tutto era definito. La posizione del calciatore sarà quindi fondamentale: Mino Raiola, procuratore del francese, gradirebbe un trasferimento in Inghilterra solo se ai Red Devils, con cui è in ottimi rapporti, altrimenti spingerà in favore di Madama, con cui si ritrova spesso a parlare - e altrettanto spesso, a stringere accordi. L'acquisto di Matic da parte dei campioni dell'Europa League concretizzatosi in queste ore in questo senso potrebbe aiutare e non poco, visto che il buco nel centrocampo di Mourinho sarebbe coperto.

Tutti questi intralci mantengono per ora vive anche delle possibilità alternative. Piace sempre Renato Sanches, ma strappare un diritto di riscatto, oltre al prestito, al Bayern Monaco sarebbe tutt'altro che semplice. Altro nome che potrebbe tornare di moda è quello di Fabinho, visto che per lo stesso motivo che l'imminente arrivo di Matic potrebbe allontanare anche lui dal Manchester United: il Monaco però pretende 50 milioni per questo cartellino, e perciò l'operazione potrebbe complicarsi anche se il profilo è molto gradito ai vertici dei campioni d'Italia.