Juve, in due su Neto. Mandragora vede il Cagliari, temporeggiamenti su Asamoah

Il portiere è tra Valencia e Watford, mentre il giovane mediano è pronto a un anno di prestito. Per ora invece il Ghanese non si muove: se ne riparlerà più avanti.

Juve, in due su Neto. Mandragora vede il Cagliari, temporeggiamenti su Asamoah
Fonte immagine: ItaliaCalcio24

Il mercato in entrata va sbloccandosi, in casa Juventus. I pezzi del puzzle iniziano a combaciare e le trattative entrano nel vivo: dopo Schick, Allegri potrà abbracciare altri rinforzi. Per giocatori che arrivano, però, altri sono pronti a fare le valigie. Settimana ricca di appuntamenti in agenda per Marotta e il suo staff, con quattro nomi in particolare risalto.

Neto, questione di esigenze - Il primo della lista è Neto, portiere sul mercato da ormai diverse settimane che piace a diverse squadre, ma sono in due al momento a contendersi le sue prestazioni. C'è il Valencia, destinazione preferita del brasiliano, che offre cinque milioni di Euro più due di bonus alla Juventus, la quale vorrebbe però ricavarne almeno una decina, quanti ne offre il Watford, per la precisione otto più due di bonus. I bianconeri sono propensi a dare l'ok al club londinese, ma il giocatore desidererebbe la meta spagnola, dove raggiungerebbe Zaza. I buoni rapporti tra le due società, già allacciati in inverno per la cessione dell'attaccante, potrebbero portarle a raggiungere una soluzione intermedia, intorno agli otto-nove milioni complessivi, magari riducendo la parte variabile. Le Hornets rimangono per ora alla finestra.

Lo sviluppo di Mandragora - Certo di lasciare Torino è ormai anche Rolando Mandragoraovviamente con la formula del prestito secco. Per il classe 1997 è giunta l'ora di ritagliarsi un ruolo importante in una squadra di Serie A, dove poter giocare con continuità e prepararsi al rientro in bianconero l'estate prossima. Varie compagini di bassa classifica hanno mostrato interesse, al momento sembra essere in vantaggio il Cagliari: Rastelli potrebbe impostarlo come perno di centrocampo, ma anche in caso di necessità in mezzo alla difesa.

Asamoah, stop - Oggi la dirigenza bianconera ha incontrato anche l'agente di Kwadwo Asamoah, il quale ha portato un'offerta da parte del Galatasaray. Il ghanese piace anche al Trabzonspor, ma per il momento la Juve non vuole privarsene, data l'attuale penuria nel ruolo, con la prossima cessione di Dani Alves. Se ne riparlerà verosimilmente tra qualche settimana, quando Marotta e Paratici avranno risolto le questioni relative ad Alex Sandro, che piace al Chelsea, e a Lichtsteiner in uscita, oltre ai vari nomi in entrata, su tutti Danilo, Darmian e Spinazzola.

Ganz al Pescara, questione di giorni - Soltanto da definire invece il passaggio al Pescara di Simone Andrea Ganz: settimana prossima arriverà la chiusura definitiva, come spiegato dal presidente del Pescara Sebastiani. Lo stesso numero uno del Delfino ha anche anticipato le cifre: tra 1.5 e 1.7 milioni di Euro, operazione a titolo definitivo, anche se i bianconeri potrebbero ottenere una clausola di recompra.