Juventus, visite supplementari anticipate per Schick: le sta svolgendo adesso

Il ceco è accompagnato dal patròn della Sampdoria, Massimo Ferrero. Punto di svolta della questione.

Juventus, visite supplementari anticipate per Schick: le sta svolgendo adesso
Patrik Schick il giorno delle sue prime visite mediche con la Juventus. | gazzetta.it

C'eravamo lasciati con una certezza sul caso riguardante Patrik Schick e la Juventus: a breve ci sarebbero state delle visite mediche supplementari che avrebbero chiarito la situazione riguardante lo stato fisico del ceco. I bianconeri, infatti, prima di versare i precedentemente pattuiti 30,5 milioni di euro nelle casse della Sampdoria, hanno intenzione di essere certi al 100% sull'idoneità fisica dello stesso, e se non avranno questa certezza vorrebbero ritrattare quelli che erano dei contratti praticamente già finiti.

La novità della mattinata è che questi controlli aggiuntivi sono già in corso: il Presidente dei blucerchiati Massimo Ferrero ha infatti accompagnato il suo (ancora chissà per quanto) attaccante presso una clinica dove si stanno svolgendo tutti gli accertamenti del caso, per fare in modo che la volontà del giocatore di trasferirsi dai campioni d'Italia possa diventare realtà. Le sensazioni che filtrano sono di cauto ottimismo, ma sarà meglio aspettare i risultati definitivi prima di iniziare a dare l'affare per fatto: d'altronde, già i test che l'ex Sparta Praga aveva svolto in precedenza avevano dato dei risultati positivi, anche se parziali. Sicuramente, siamo ad un punto di svolta importante e si attendono nuove notizie.

Nonostante queste sensazioni buone, la situazione resta spinosa e da monitorare. La Signora, infatti, in caso di esito sgradito non vorrebbe andare oltre un prestito con diritto di riscatto per essere tutelata riguardo alla salute del classe 1996; dalla loro, i genovesi si fanno forti della presenza di accordi già stabiliti e avrebbero addirittura minacciato di andare per vie legali se non si dovesse trovare una soluzione. Intanto, il club con sede in Corso Galileo Ferraris sta valutando la possibilità di acquistare sempre un talento dalla Serie A: Keita Baldé dalla Lazio è il "piano B".