Verso Genoa-Juve - Marassi campo amaro per Allegri, ma il bilancio sorride

La doppietta del Cholito e l'autorete di Sandro fecero venire gli incubi ad Allegri nello scorso campionato. L'ex Palladino nel 2009 rovinò la veglia pasquale dei tifosi juventini. Ecco i precedenti memorabili tra i rossoblù e i bianconeri al Ferraris.

Verso Genoa-Juve - Marassi campo amaro per Allegri, ma il bilancio sorride
Verso Genoa-Juve - Le sconfitte memorabili subite dai bianconeri

Sabato sera, alle ore 18, la Juventus andrà a far visita al Genoa per il calcio d'inizio della seconda giornata della Serie A 2017/18. I campioni d'Italia, dopo un buon esordio contro il Cagliari la settimana scorsa, vogliono ripetersi anche lontano dal proprio pubblico. I liguri, però, hanno tutte le intenzioni di portare a casa i primi tre punti stagionali proprio al Ferraris.

I tifosi rossoblù ricordano con molto piacere l'ultima visita a Genova della Vecchia Signora che, stanca per il precedente impegno in Champions League, ne uscì sconfitta col risultato di 3-1. I ragazzi di Ivan Juric giocarono una partita perfetta soprattutto nella prima mezz'ora, assediando gli avversari e mettendoli sotto di tre reti: una doppietta di Giovanni Simeone ed un autogol di Alex Sandro. Nei minuti successivi la squadra di Massimiliano Allegri non riuscì ad agguantare il risultato, ma solo a renderlo un po' meno amaro con il capolavoro su calcio piazzato di Miralem Pjanic.

Due anni prima, il 29 ottobre 2014, Allegri incappò nella prima sconfitta sulla panchina bianconera proprio a Marassi, dove una rete di Luca Antonini regalò al Genoa il massimo bottino. L'11 aprile 2009 il ​Grifone ​fu protagonista di un altro memorabile successo. Una partita incredibile nella quale i padroni di casa passarono due volte in vantaggio grazie alla doppietta dell'azzurro Thiago Motta; la Juve riuscì ad agguantare il pareggio grazie alla rete dal dischetto di Alessandro Del Piero e quella di Vincenzo Iaquinta al minuto 84. Allo scadere della gara Raffaele Palladino, cresciuto proprio nelle giovanili dei torinesi, firmò il rocambolesco 3-2 in favore della squadra allenata da Gian Piero Gasperini.

Tuttavia il bilancio dei precedenti pende leggermente dalla parte degli ospiti che, su cinquantuno scontri ufficiali in Serie A, hanno ottenuto 21 vittorie contro le 18 del Genoa; dodici i pareggi. Proprio quest'ultimo è il risultato che manca da più tempo, poiché l'ultima volta che i liguri hanno pareggiato in casa con la Juventus avvenne l'11 marzo 2012 (0-0). I bianconeri detengono anche il maggior numero di reti segnate: 80, contro le 65 dei rossoblù. I risultati che si sono susseguiti con più frequenza sono il 2-0 e l'1-1: entrambi si sono ripetuti per cinque volte. Un'altra curiosità della sfida è che le due squadre si sono sfidate solamente una volta in quel di Genova e alla seconda giornata di campionato: bisogna ritornare alla stagione 1953/54, dove gli ospiti prevalsero col risultato di 3-1.