Howedes-Juve, tutto fatto: 3 milioni più 12 per il riscatto. Domani le visite mediche

E Khedira lo accoglie in un'intervista alla Bild: "Ci ho parlato, sono contento che arrivi". Già in serata il giocatore sarà a Torino. Ed Asamoah si avvicina alla partenza...

Howedes-Juve, tutto fatto: 3 milioni più 12 per il riscatto. Domani le visite mediche
Benedikt Howedes esulta per un gol con la maglia dello Schalke 04. | Goal.com

Tutto fatto: fra poche ore, Benedikt Howedes sarà un nuovo giocatore della Juventus. Una trattativa-lampo nata da un blitz in gran segreto di Fabio Paratici a Gelsenkirchen, nella sede dello Schalke 04, dove si era già trovato una mini-intesa e, soprattutto, la ferma volontà del giocatore di vestire bianconero, vera componente chiave di questa contrattazione.

Arrivano sempre più conferme, dopo la prima di Marotta a margine del sorteggio dei gironi di Champions League, ma virtualmente la trattativa è già conclusa. Si stanno compilando infatti gli ultimi documenti: la formula del trasferimento del 29enne sarà un prestito oneroso annuale da 3 milioni di euro con una clausola di diritto di riscatto utilizzabile nel momento in cui nelle casse tedesche venissero versati altri 12 milioni. Il giocatore dovrebbe firmare un contratto quadriennale da circa 4 milioni netti a stagione. L'ex capitano della squadra allenata da Domenico Tedesco dovrebbe arrivare già in serata a Torino per poi svolgere domani le visite mediche di rito con conseguente firma ed ufficialità del trasferimento. Uno che conosce molto bene il difensore è Sami Khedira, suo compagno in Nazionale ed adesso è pronto ad accoglierlo in Serie A. Come riportato da TuttoMercatoWeb, alla Bild il tedesco ha di fatto accolto il connazionale in un'intervista: "Ci ho parlato. Sono contento arrivi, Benedikt è un leader, dà sempre tutto in campo. Può essere importante per noi. Ci faciliterà le cose anche perché può esser schierato in più ruoli. Avrà però bisogno di tempo per ambientarsi: in Italia l’allenamento è molto intenso. Anch'io inizialmente mi sono dovuto abituare. Quello con Allegri è l’allenamento più impegnativo della mia vita".

In grado di essere schierato da centrale o da terzino su ambo le fasce, il teutonico dovrebbe prendere il posto - a livello puramente numerico - di Kwadwo Asamoah, sempre più vicino a sua volta al Galatasaray. La spinta del ghanese verso la Turchia è forte e dovrebbe risultare decisiva: da corso Galileo Ferraris chiedono 7 milioni per il cartellino, l'offerta ottomana è di 4 ma circola un ottimismo piuttosto diffuso, sia da un club che dall'altro, per la buona riuscita delle contrattazioni. Aspettiamoci delle novità, dunque, a breve.