Juventus, il mistero Howedes

Il tedesco non è ancora sceso in campo con la maglia bianconera, frenato dagli infortuni, venendo convocato solo per due partite senza essere utilizzato.

Juventus, il mistero Howedes
Juventus, il mistero Howedes

La difesa della Juventus sembra aver perso la solidità che la ha contraddistinta nelle ultime sei stagioni. La partenza di Bonucci direzione Milan ha lasciato un vuoto che ancora deve essere colmato, Allegri deve scegliere la coppia di centrali definitiva, ma c'è un giocatore arrivato a fine agosto che ancora non ha vestito la maglia bianconera: Benedikt Howedes

Il difensore tedesco è arrivato in prestito con diritto di riscatto dallo Schalke 04, dove era in totale rottura con il nuovo allenatore, ma con la Juventus non ha ancora potuto esprimere le sue qualità a causa degli infortuni che lo stanno rallentando. Howedes, nei piani della società bianconera e di Allegri, sarebbe stato il jolly perfetto per la retroguardia, essendo capace di ricoprire il ruolo di centrale difensivo e anche quello di terzino destro e per questo motivo è stato preferito a Stephan Lichsteiner nella lista Champions. Purtroppo, però, il tecnico bianconero non poteva sapere che il teutonico avrebbe avuto una trafila di infortuni che lo avrebbero escluso da ogni partita di Champions League, venendo convocato solamente in occasione dei match di Serie A contro il Chievo Verona e la Fiorentina. 

L'affaticamento che lo ha escluso dai convocati contro il Barcellona ed il Sassuolo si è poi trasformato in uno stiramento della coscia che lo ha messo ko fino a data da destinarsi. Howedes, sabato sera era all'Allianz Stadium ad incitare i suoi compagni, ma per lui è tempo di tornare sul campo e far vedere quanto vale, magari risolvendo i problemi di perforabilità della retroguardia di Allegri. Il tedesco scalpita per uscire dai box e a chi gli ha chiesto quando tornerà, ha risposto "il prima possibile", che è quanto sperano tutti i tifosi bianconeri e l'allenatore livornese.