Pagelle Juventus: Chiellini è un muro, Dybala troppo timido

Chiellini il migliore in campo della Juventus, seguito da un Higuain a cui è mancato solo il gol. Male Alex Sandro.

Pagelle Juventus: Chiellini è un muro, Dybala troppo timido
Pagelle Juventus: Chiellini è un muro, Dybala troppo timido. - Juventus Twitter

Gianluigi Buffon, 6: Compie un vero miracolo sull'unico vero tiro in porta dei portoghesi che viene reso inutile dall'autogol di Alex Sandro. Per il resto, mai veramente in pensiero.

Stefano Sturaro, 5.5: Non è un terzino e si vede, nonostante ormai sia quello il suo ruolo in Champions. Non garantisce troppa sicurezza nonostante la grinta di sempre, alle volte troppo fine a sé stessa (dall'84' Douglas Costa, 6.5: gli si chiedevano gol e assist ed in due partite ha sfornato ambedue le cose. Gli bastano venti secondi per prendersi la fascia sinistra e crossare una palla al centro deliziosa e ben capitalizzata da Mandzukic.)

Mehdi Benatia, 5.5: La sua irruenza non sempre giova alla squadra, l'azione del gol nasce da una sua uscita non propriamente azzeccata. Si infortuna dopo 45 minuti in cui pesa il suo errore (dal 45' Barzagli, 6: dopo gli errori contro la Lazio, si riscatta con una buona prova.)

Giorgio Chiellini, 7: Il migliore in campo, un vero muro capace di neutralizzare gli attacchi ed il palleggio dello Sporting. Le palle alte sono tutte le sue.

Alex Sandro, 5: Un disastro inspiegabile per uno come lui. Pesa l'autogol ma ancor di più il goffo intervento mancato che lancia in porta Gelson Martins. Per il resto, spinge poco e soffre moltissimo la velocità dell'attaccante di Capo Verde.

Sami Khedira, 6: Non ha i novanta minuti nelle gambe e si vede. Soffre la fatica ma nonostante tutto è il primo ad impegnare Rui Patricio. Gara ordinata come sempre (dal 62', Blaise Matuidi, 6: dinamismo e recuperi, sfoggia tutto il suo repertorio nella mezz'ora finale di gara)

Miralem Pjanic, 6.5: Bagna il rientro dall'infortunio con un gol dei suoi, una pennellata da calcio piazzato. Cala vistosamente nel secondo tempo ma quel gol toglie le castagne dal fuoco ai bianconeri.

Juan Cuadrado, 5.5: Raramente pericoloso, i difensori dello Sporting gli prendono subito le misure. Troppe le volte in cui sbaglia passaggi chiave o si fa trovare fuori posizione.

Paulo Dybala, 5.5: Forse ancora sotto shock per gli errori dal dischetto costati cari in campionato, Dybala appare troppo timido per tutta la partita. Tiri molli e poco convinti, giocate lette in anticipo dalla retroguardia. L'ansia da Champions continua a farsi sentire.

Mario Mandzukic, 6.5: Un gol che vale moltissimo e che porta tre punti fondamentali in chiave Champions. Una prova tutto sommato sufficiente nonostante gli strascichi dell'infortunio con la Croazia ed i molti minuti giocati fino ad ora.

Gonzalo Higuain, 6.5: Una prova di grinta e di corsa a cui manca solo il gol. Lotta, fa a sportellate e fa salire la squadra da vera boa. Un ruolo che non gli si addice visti i suoi numeri ma Rui Patricio gli nega la gioia del gol per ben due volte con due interventi quasi miracolosi.

All. Massimiliano Allegri, 6: Cambi azzeccati ancora una volta seppur tardivi e forzati. La fortuna non gira in casa Juventus ma il suo l'ha saputo fare ancora.