Juve, si ferma Matuidi: problema muscolare

Il centrocampista francese salta l'Udinese ed è in dubbio per la sfida infrasettimanale a causa di una noia muscolare al flessore della coscia destra.

Juve, si ferma Matuidi: problema muscolare
Juve, si ferma Matuidi: problema muscolare

Per uno che torna, uno si ferma. La Juventus e Massimiliano Allegri ritrovano Claudio Marchisio, finalmente convocato dopo oltre un mese d'assenza a causa di un problema alla muscolatura attorno al ginocchio operato un anno e mezzo fa, ma perdano il centrocampista che fino ad ora ha dato equilibrio alla squadra: Blaise Matuidi

Il centrale ex Paris Saint Germain non ci sarà per la sfida della Dacia Arena contro l'Udinese che si svolgerà stasera alle 18 e ad annunciarlo è stato proprio il tecnico bianconero, che in conferenza stampa ha così parlato: "Non ci sarà Matuidi. Ha accusato una contrattura al flessore in rifinitura". Il problema che costringe il centrocampista francese a saltare la trasferta friulana è, dunque, di natura muscolare, come molti degli altri infortuni che hanno colpito la rosa allenata da Max Allegri. La contrattura al flessore della coscia destra si è palesata venerdì mattina durante la rifinitura pre-partenza e seppur il problema non sia grava, Matuidi potrebbe saltare anche la sfida infrasettimanale di mercoledì sera contro la Spal.  

Fortunatamente, da giocatore d'esperienza qual è il francese, Matuidi si è fermato immediatamente, senza continuare ad allenarsi sopra il fastidio, impedendo in questo modo un possibile aggravarsi della situazione. Il centrocampista della nazionale francese deve ancora sottoporsi agli esami strumentali del caso, ma la sensazione è che lo stop debba essere di una settimana al massimo e nel migliore dei casi lo si potrebbe rivedere quantomeno in panchina mercoledì sera. Nel frattempo, però, Allegri ha i giocatori contati sia in difesa, dove dispone di soli tre centrali, sia a centrocampo, dove può contare su Pjanic, Khedira, Bentancur ed il rientrante Marchisio, che ovviamente non può essere già al 100% della condizione e data la natura del problema che lo aveva estromesso, non può essere rischiato a cuor leggero dal tecnico livornese.