Pioli: "A Cesena ci siamo inceppati, ma siamo sempre ripartiti alla grande"

Il tecnico sprona i suoi, dopo il pesante K.O del Manuzzi. Di fronte il Genoa, la Lazio prova a invertire il trend negativo col grifone.

Pioli: "A Cesena ci siamo inceppati, ma siamo sempre ripartiti alla grande"
Stefano Pioli

La Lazio di Pioli si prepara al posticipo del lunedì osservando quanto successo nella domenica di campionato. Le squadre in corsa per la terza piazza non stentano, il Napoli mette addirittura paura alla Roma, la Fiorentina vince in chiusura con l'Atalanta e ora la risposta biancoceleste è quantomai importante. Di fronte il Genoa, da sempre avversario difficile per l'undici capitolino. Il grifone, vittorioso nella gara d'andata, punta a riavviare una marcia che sembra meno spedita dopo il mercato di gennaio. Preziosi non si è fatto mancare le consuete operazioni al tavolo delle trattative e ora tocca a Gasperini ricomporre il puzzle. Pioli, dal canto suo, pensa alla Lazio, chiamata a una risposta dopo il K.O sorprendente con il Cesena. 

"Se abbiamo superato il k.o. di Cesena, lo abbiamo fatto solo con il lavoro. Domenica scorsa non abbiamo giocato da Lazio: a Cesena ci siamo inceppati, ma siamo sempre ripartiti alla grande. Siamo alla ricerca di una crescita continua, in un percorso che ci permetta di portare a casa risultati positivi anche in giornate negative. C'è tanta voglia di ripartire, a prescindere dall'avversario".

Sulla partita del Ferraris "Ricordo quella partita, non sfruttammo le occasioni e la perdemmo, pur giocando bene. Dovremo cercare di fare meno errori possibili e muoverci tanto, per non dare punti di riferimento all'avversario".

Se il periodo di vera emergenza è alle spalle, non mancano le difficoltà per Pioli. Resta da sostituire Djordjevic, fermato da un brutto infortunio. Dal primo minuto Klose, mentre in panchina scalpita Keita, pronto ad occupare lo spazio centrale dell'attacco. A gennaio, il club di Lotito si è coperto con il ritorno di Perea, senza spendere nel ruolo  "E' una persona seria e un grande professionista, quando si lamentava della scarsa continuità forse diceva la verità. Miro è un arma in più, ma posso assicurare che anche Keita può dare tanto in attacco. La priorità era intervenire sulla difesa, e lo abbiamo fatto con Mauricio. Dopo l'infortunio di Djordjevic ho sempre pensato che fossimo a posto così, con il ritorno di Perea, anche se ho apprezzato la volontà della società di inserire un pezzo in più anche davanti. Ho piena fiducia dei miei giocatori, abbiamo tutte le qualità per centrare l'obiettivo che resta quello di entrare tra le prime cinque".

In difesa recupera De Vrij, mentre Felipe Anderson è a disposizione, a Pioli la scelta.