Una grande Lazio continua a sognare

Dopo le importanti e decisive vittorie con Udinese e Palermo, la Lazio è riuscita ad ottenere 3 punti anche con il Sassuolo, recuperando ben 6 punti al Napoli, prossimo avversario nelle semifinali di Coppa Italia, in soltanto 3 giornate, e mettendo quindi nel mirino il terzo posto. Terzo posto, che vuol dire Preliminare di Champions League, da conquistare con un'arma in più, Felipe Anderson

Una grande Lazio continua a sognare
Una grande Lazio continua a sognare

Dopo gli scivoloni con Cesena e Genoa, nessuno si sarebbe aspettato una Lazio arrembante e capace di portarsi a soli 3 punti dal terzo posto occupato dal Napoli. Ed invece i biancocelesti, con tre grandi prestazioni, sono riusciti a superare Udinese, Palermo ed infine Sassuolo, recuperando ben 6 punti sui partenopei, e tornando finalmente a sognare la Champions League. Ma adesso è appena iniziata la settimana più importante di questo mese di marzo, che sancirà la reali aspirazioni della truppa di Pioli. Domani sera sarà proprio il Napoli, rivale anche in Campionato, a contendere la Finale di Coppa Italia alle aquile nell'andata delle semifinali. Mentre lunedì sera, sarà invece lo scontro diretto con la Fiorentina, quinta ad un solo punto dalla Lazio, a definire le reali ambizioni per questo finale di stagione.

Ma torniamo alla sfida di Reggio Emilia. Proprio in vista della semifinale di Coppa Italia, Pioli ha concesso a Klose e Candreva un'ora di riposo, inserendoli nel momento in cui serviva il colpo del k.o., inferto proprio dall'attaccante tedesco dopo 4 minuti dal suo ingresso in campo. Ma si era vista fin dal primo minuto la voglia dei biancocelesti di portare a casa l'intera posta, con un gioco agressivo che aveva costretto il Sassuolo a ricorrere ai soli lanci lunghi verso la coppia Zaza-Berardi. Ma nonostante ciò, Pioli ha dovuto soffrire fino al 45° per il gol del meritato vantaggio, firmato come sempre dal giocatore più in forma del momento per i biancocelesti, Felipe Anderson. Tiro a giro dal limite dell'area che si infila all'incorcio dei pali con Consigli che quasi sbatte contro i sostegni della porta. Una magia da ammirare in loop, fino a stancarsi. Ma a colpire è stato soprattutto il cinismo dei biancocelesti, che quando hanno deciso di sferrare il colpo finale, ci sono riusciti, dimostrando una netta superiorità rispetto ai neroverdi di Di Francesco

Una vittoria che oltre a dare morale e motivazioni, ha consentito a Pioli di far ruotare i suoi uomini migliori, concedendo riposo a chi ne aveva maggiormente bisogno, e minuti a chi doveva ritrovare sicurezza sul terreno di gioco, in primis Keita. E' proprio l'attaccante spagnolo colui che potrebbe fare la differenza in questo finale di stagione, concedendo agli attaccanti titolari di rifiatare quando ne avranno bisogno. Ma per riuscire ad raggiungere il sogno Champions, e lottare per la Coppa Italia, oltre al miglior Felipe Anderson, servirà il miglior Candreva, ormai da troppo tempo lontano dai suoi normali standard.

Come anticipavamo in precedenza, primo step fondamentale per il prosieguo della stagione biancoceleste, sarà l'andata delle semifinali di Coppa Italia. Partita che si giocherà domani sera allo Stadio Olimpico contro il Napoli, rivale principale anche per la corsa al terzo posto. Rispetto alla formazione vista in campo contro il Sassuolo ci sarà sicuramente qualche cambio, con Klose che tornerà dal primo minuto a guidare l'attacco delle aquile, con Candreva e Felipe Anderson ai fianchi del panzer tedesco. Non saranno invece della sfida Marchetti e Mauri, usciti malconci dal Mapei Stadium.

Proviamo ad ipotizzare la formazione che scenderà in campo contrapposta alla Lazio che ha vinto 3-0 con il Sassuolo.

                       Lazio - Sassuolo                                Lazio - Napoli

Sarà sicuramente una sfida aperta ad ogni tipo di risultato, ma sarà fondamentela l'apporto dei tifosi per spingere la Lazio verso la Finale di Coppa Italia, proprio come affermato dal capitano Stefano Mauri: "È molto importante che i tifosi vengano allo stadio. Per noi rappresenta una spinta in più".