Marchetti, Djordjevic, De Vrij, dubbi Champions della vigilia per Stefano Pioli

Roberto Bianchini, medico sociale della Lazio, ha parlato della situazione dell'infermeria della squadra di Pioli a due giorni dal Leverkusen. I dubbi, purtroppo per i biancocelesti, non mancano.

Marchetti, Djordjevic, De Vrij, dubbi Champions della vigilia per Stefano Pioli
Marchetti, in dubbio per l'andata con il Bayer Leverkusen

Non sembra poterci essere tranquillità assoluta per la Lazio di Stefano Pioli in questa estate. Prima le amichevoli con scarsi risultati in fase di ritiro, poi la sconfitta in Supercoppa contro la Juventus di Allegri, ora i dubbi per l'allenatore sulla possibilità o meno di avere a disposizione uomini importanti per l'andata del playoff di Champions contro il Bayer Leverekusen.

A fare il punto della situazione a Lazio Style Radio è Roberto Bianchini, medico sociale dei biancocelesti. Si parte dalla condizioni di Marchetti, in grosso dubbio per Martedì: "Federico l'altro ieri ha riportato una contusione all'emitorace destro, gli accertamenti hanno evidenziato una frattura delle ultime due coste. Niente di particolarmente grave, ne limita però la disponibilità a causa del dolore. Ha cominciato le cure. Per quanto riguarda qualsiasi sua eventuale disponibilità, possiamo saperlo solo giorno dopo giorno." Anche l'attacco potrebbe dover fare a meno di Djordjevic, altra pedina importante sia dall'inizio che a gara in corso: "Ha ancora fastidio nella zona della contusione che ha avuto prima di partire per la Cina. Sta lavorando per farla riassorbire. Purtroppo gli dà molto fastidio e non gli permette buona articolarità. Anche per lui, giorno dopo giorno avremo risposte." Completa il quadro cupo della situazione lo stop di oggi di De Vrij, uno degli uomini chiave della difesa per Pioli: "Oggi non si è allenato De Vrij, aveva qualche sintomo influenzale, non si sentiva nelle condizioni, quindi abbiamo preferito dargli anti infiammatori e una giornata di riposo." 

A 48 ore dalla partita non mancano quindi i pensieri per Stefano Pioli. Soprattutto osservando all'opera i tedeschi, vittoriosi in rimonta nel loro esordio in Budesliga e senza particolari problemi di infortuni. Quelli che, invece, potrebbero costringere la Lazio a scendere in campo incerottata in un momento già importante della stagione.