Risultato LIVE Lazio - Frosinone Serie A 2015/2016 (2-0)

Risultato LIVE Lazio - Frosinone Serie A 2015/2016 (2-0)
Diretta live Lazio-Frosinone
Lazio
2 0
Frosinone
Lazio : Marchetti (Berisha min.38); Basta (Konko min.62), Hoedt, Gentiletti, Lulic; Cataldi, Biglia, Parolo; Kishna (Keita min.62), Djordjevic, F.Anderson
Frosinone: Leali; Rosi, Bertoncini, Blanchard, Pavlovic (Castillo min.86); Gucher, Chibsah, Soddimo (Verde min.84), Paganini (Tonev min.74); Dionisi, Ciofani
SCORE: 1-0 min.80 Keita, 2-0 min.94 Djordjevic
ARBITRO: Di Bello ammonisce Biglia (min.53), Dionisi (min.53), F.Anderson (min.68), Keita (min.80)

Per questa sera è tutto. Johnathan Scaffardi vi ringrazia per aver seguito la partita in nostra compagnia. L'appuntamento è con le altre proposte di Vavel, in diretta Milan - Napoli e Atletico - Real. Lo spettacolo continua.

Lazio - Frosinone 2-0

​20.00 - La gara si decide nella ripresa e a indirizzare l'incontro è il neo-entrato Keita. Spacca la contesa con un centro perfetto, poi avvia il ribaltone del raddoppio. La Lazio non entusiasma, ma incassa punti pesanti e si avvicina alla vetta. Stellone esce a mani vuote, ma il Frosinone, specie per quanto fatto nei primi 30 minuti del secondo tempo, merita un applauso.

Ecco il fischio di Di Bello, Lazio batte Frosinone 2-0!

94' - Djordjevic!!!!! 2-0!! Contropiede letale!! Superficiale lob di F.Anderson, Djordjevic concretizza la disperata respinta di Leali. Si chiude qui la partita!! Vince ancora la Lazio! 

90' - Cinque minuti di recupero all'Olimpico.

89' - Lazio vicinissima al raddoppio!! Gran palla di Konko, Leali si salva, Parolo batte a botta sicura, ma un'altra parata super di Leali cancella tutto.

87' - Il Frosinone si riversa nella metà campo biancoceleste. Assedio dell'undici di Stellone. Konko allontana il traversone di Verde.

Pavlovic per Castillo nel Frosinone, dentro anche Verde.

84' - Chi ferma Keita?!? Dilaga a destra, batte e trova Leali. Angolo.

82' - Cavalca l'onda la Lazio! F.Anderson rientra e va a giro. Leali controlla, conclusione troppo centrale.  

80' - Keitaaaaaaa!! GOOOOLLL!! La Lazio è avanti!! Keita Balde!! Un colpo da biliardo, la palla bacia il palo e si insacca all'angolo opposto!! Riceve tra le linee, controlla e mette sul palo lontano!! Si distende Leali, nulla da fare!! 

79' - Keita!! Spinge forte e accende l'Olimpico!! Punta la difesa, ma trova la trincea del Frosinone, nulla da fare.

Biglia batte male e Leali esce in presa.

79' - Al volo Konko!! Esecuzione stilisticamente pregevole, c'è deviazione. Angolo per la Lazio.

78' - Lulic, con le ultime energie, sventa la minaccia Dionisi. Pone il fisico per favorire l'uscita di Berisha e salva la Lazio.

Pioli inverte Keita e F.Anderson, vuole una Lazio più pronta ad allargare il gioco.

76' - Cataldi! Due tocchi e destro, non trova lo specchio.  

74' - Stellone opta per la prima sostituzione. Esce Paganini, entra Tonev.

73' - La Lazio è minimi termini fisicamente, si fa sentire il peso dell'Europa League. Lulic fermo, il Frosinone sogna il colpaccio. 

70' - Keita elude due avversari, ma il cross è fuori misura. Qualche problemino fisico per Lulic.

68' - Dionisi si batte e pesca il fallo di Anderson, giallo per il brasiliano.

67' - Incredibile!! Leali malissimo sul traversone basso di Anderson, Parolo calcia come può, ma trova Rosi!! Pazzesco!! Si resta sullo 0-0, ma ora fioccano le occasioni!!

Traversa di Blanchard!! Sugli sviluppi del corner, Frosinone a un passo dal vantaggio!!

65' - Soddimo!! Splendido!! Intuisce l'errore di F.Anderson, va via con un prodigio e calcia, Berisha sfiora, palla fuori di niente.

64' - Cataldi lascia sfilare la palla e batte di sinistro. Conclusione che sorvola ampiamente la traversa.

62' - Secondo cambio nella Lazio. Fuori l'acciaccato Basta, dentro Konko. Keita, invece, rileva Kishna. Pioli si gioca tutto.

60' - Progressione di Chibsah, ma ciabatta il pallone in profondità e la Lazio chiude la porta.

59' - Blanchard libera l'area. Keita si prepara per entrare in campo.

​57' - Rosi sceglie perfettamente il tempo per arginare F.Anderson!

56' - Ancora Dionisi. Berisha agguanta senza patemi. Conclusione smorzata da Hoedt, ma il Frosinone c'è.

55' - Azione perfetta della Lazio, manca l'ultimo passaggio. Lulic scende a sinistra, infila per Parolo, palla in verticale per Djordjevic, ma il centravanti non può raggiungere la sfera.

​Nervosismo in campo, giallo per Biglia e Dionisi.

53' - Torna in campo Basta. Frosinone più propositivo in questa ripresa, i due esterni di centrocampo attaccano prima e gli attaccanti si spendono in un pressing continuo.

​50' - Bravissimo Gucher a leggere le intenzioni di Basta. Recupera e riparte. Ribolle l'Olimpico, perchè con Basta a terra il Frosinone sceglie di giocare.

48' - Tiro-cross di F.Anderson, facile per Leali. Più spazi in questo avvio di ripresa.

46' - Che palla gol per il Frosinone!! Spunto di Dionisi - Hoedt di sasso - destro a incrociare, col piede Berisha in angolo!!

18.58 - Tante le carte a disposizione di Pioli. In panchina, Matri, Candreva e Keita. Da non sottovalutare l'ipotesi di un passaggio al 4-2-3-1, con l'esclusione di Parolo o Cataldi e l'inserimento di un giocatore più offensivo.

Si chiude la prima frazione di gioco. Il punteggio resta bloccato sullo 0-0. Predominio territoriale della Lazio di Pioli - bene a tratti Anderson - ma il muro di Stellone regge bene. Deve alzare il ritmo la squadra capitolina per mettere in ambasce gli ospiti.

45' - Kishna!! Delizioso il controllo, si gira e calcia col mancino. Pallone che si spegne alla sinistra di Leali.

43' - Saranno 4 i minuti di recupero.

A terra Dionisi, il pubblico rumoreggia. L'attaccante preso nella morsa di Gentiletti e Biglia.

39' - Incursione centrale di Paganini, lascia andare il destro, Berisha si accartoccia e controlla.

38' - Errore in impostazione di Biglia, è l'occasione per l'ingresso in campo di Berisha.

36' - Puntata di Kishna!! Ruba il tempo a Leali, ma la palla si spegna a lato! Questione di centimetri.

Marchetti continua ad accusare problemi dopo il contatto iniziale, pronto Berisha.

34' - Ci pensa troppo Kishna! Anderson impazza, Biglia, con intelligenza, inverte il fronte, ma il Frosinone riesce a chiudere al limite dell'area. 

30' - Fermato Dionisi, ma la posizione del centravanti non era irregolare come segnalato dall'assistente. Sfuma una potenziale opportunità.

29' - Ciofani appoggia a Dionisi, conclusione velleitaria.

25' - F.Anderson! Slalom in area, conclusione contrata. Il Frosinone rimedia poi in angolo. L'affanno è evidente, quando i tenori di Pioli alzano la voce.

23' - ​Prova ad organizzarsi il Frosinone, l'idea è di non accendere la Lazio. Possesso palla e ritmi bassi.

21' - Leali!! Kishna mette la palla radente al suolo per Djordjevic, scivolata ad anticipare l'estremo difensore, ma Leali chiude bene lo specchio.

20' - Applausi a scena aperta per Biglia. Stronca l'iniziativa di Soddimo e esce in dribbling, a testa alta.

18' - Basta innesca Anderson, cross basso sul quale fa buona guardia Blanchard. La Lazio fa paura in campo aperto.

Rientra, dopo le cure, Marchetti.

14' - Marchetti non trova la sfera in uscita e resta poi a terra. Scontro aereo con Paganini, fortuito. Il Frosinone si scuote e pizzica la Lazio.

Marchetti alza la conclusione di Pavlovic. Tiro centrale, ma potente. Buona opportunità per il Frosinone

11' - Dionisi guadagna un prezioso piazzato sulla trequarti. Contatto tra l'attaccante e Biglia. Marchetti sistema la barriera.

9' - Si alza bene la coppia centrale di Pioli. Il Frosinone aspetta con due linee vicine, ma rischia. Botta di Anderson, Leali si salva in corner.

6' - Girata di Hoedt, Bertoncini si oppone. Sugli sviluppi dell'azione, Djordjevic fa a sportellate, la palla arriva a Lulic, volèe che sorvola la traversa.

Rosi duro su Lulic, richiamo verbale. L'ex Roma rischia il giallo. Punizione interessante per i padroni di casa.

5' - Paganini cerca con il lancio lungo Dionisi. Difficile per gli avanti di Stellone gestire alti spioventi tra Hoedt e Gentiletti.

3' - Rossi mette fuori il piazzato di Biglia. Come prevedibile, è la Lazio a condurre le operazioni.

Stretta di mano tra i due capitani, sorteggio di rito, si parte!

18.00 - Squadre nel tunnel e pronte all'ingresso in campo all'ordine del direttore di gara Di Bello.

17.50 - Dieci minuti al via di Lazio - Frosinone. Si alza il sipario all'Olimpico, attimi che introducono alla sfida, momenti in cui si raccoglie la giusta concentrazione. Silenzio assoluto, 90 minuti dividono le due squadre da un destino diverso, vittoria e sconfitta si celano sotto il medesimo velo interrogativo.

17.40 - Lo spogliatoio del Frosinone:

I 22 in campo:

17.30 - Ufficiale l'undici biancoceleste - Marchetti; Basta, Hoedt, Gentiletti, Lulic; Cataldi, Biglia, Parolo; FAnderson, Djordjevic, Kishna

Non solo Lazio - Frosinone, alle 18, a Torino, in campo anche Juventus e Bologna. La Signora deve ripartire in A, dopo le conferme d'Europa.

17.20 - La partita di questa sera è importante per diversi aspetti. Con un successo, la Lazio può agganciare - momentaneamente la Fiorentina a quota 15, a un'incollatura dall'Inter capolista. Il Frosinone, invece, con l'intera posta può affiancarsi al quartetto che alberga a quota 7.

La bellezza dell'Olimpico:

17.10 - Il pomeriggio di A riserva alcuni interessanti responsi. L'Inter continua a zoppicare e impatta a Marassi. Perisic acciuffa Muriel, ma Mancini non convince. La Roma espugna di forza il Barbera, mentre l'Udinese manca l'appuntamento con la vittoria al Friuli.

Curiosità per le scelta di Pioli. Candreva è della partita, ma non può essere al meglio. Le ultime indiscrezioni portano a una mediana a tre, con l'inserimento di Cataldi in mezzo e Kishna e F.Anderson ai lati di Djordjevic.

17.00 - Lo spogliatoio della Lazio, quando manca un'ora al fischio d'inizio.

Benvenuti alla diretta scritta live e di Lazio - Frosinone (18.00), incontro valido per la 7° giornata della Serie A Tim 2015/2016. Si gioca allo stadio Olimpico di Roma, con la Lazio di Pioli che cavalca il momento positivo e insegue, dopo l'affermazione di Coppa, un'altra vittoria in A. Di fronte il Frosinone, galvanizzato dal primo bottino pieno nella massima serie e pronto a dar battaglia all'undici di casa.

La Lazio giunge alla partita di questo pomeriggio con il vento alle spalle. La rimonta in quel di Verona - Biglia/Parolo - vale il primo successo esterno e permette di avvicinare i piani alti della A. Ad avvalorare il buon momento, il sofferto 3-2 con il Saint Etienne in Europa League. In casa, il ruolino è addirittura straordinario. Pioli non concede scampo ai rivali sul terreno capitolino. 2-1 al Bologna, 2-0 all'Udinese e 2-0 al Genoa, in questo scorcio di stagione. Il rientro di alcune pedine aumenta poi la fiducia della piazza. Dal 5-0 del San Paolo, una decisa inversione di rotta, in primis caratteriale.

Non da meno è il Frosinone. Un inizio difficile, un dazio da pagare al salto di categoria. Cinque sconfitte in altrettante uscite, schiaffi pesanti, prima del ritorno in superficie allo Stadium. Il gol di Blanchard è lo spartiacque tra il primo Frosinone e quello attuale. A seguire, rotondo successo con l'Empoli - doppio Dionisi - e prima gioia in Serie A. Stellone medita ora un colpo gosso, su un campo che è storia e tradizione.

Lazio - Frosinone è ovviamente un inedito. Non esistono precedenti tra le due compagini, non soltanto nella massima serie, ma in generale in ogni tipo di competizione.

Pioli deve rinunciare, per la partita odierna, a De Vrij e Klose. Ancora 15 giorni di stop per il centrale di difesa, una settimana ai box per il totem teutonico. Il rientro di Djordjevic e Matri garantisce però ampia scelta nel settore d'attacco. Con due punte vere, il tecnico può accantonare la soluzione Mauri finto nove e lasciare Keita ai naturali compiti di esterno. Fuori per squalifica Mauricio, rosso per lui a Verona.

Marchetti tra i pali, difesa a quattro composta da Basta a destra, Gentiletti e Hoedt al centro, Lulic a sinistra. Biglia si prepara alla terza gara nel giro di pochi giorni - tagliando importante sulla tenuta dell'argentino - al suo fianco Parolo. Candreva è della partita, con lui, sulla trequarti, Kishna - out di sinistra - e uno tra Felipe Anderson - favorito - e Milinkovic-Savic. Djordjevic terminale ultimo.

Tegola dell'ultima ora per Stellone. Un risentimento al polpaccio estromette dal match l'ex di giornata. Diakitè saluta anticipatamente il confronto e cede il posto a Russo. Completa il pacchetto centrale Blanchard. Sulle corsie, Rosi e Pavlovic. Il modulo è il 4-4-2, con Soddimo e Paganini esterni di centrocampo, Gori e Gucher coppia di mezzo. Davanti, spazio per Ciofani e Dionisi.

Per infortunio, assente anche Longo. Due i ballottaggi in essere: Tonev insidia Paganini, Chibsah è spalla a spalla con Gori.

Pioli “Dobbiamo continuare, non abbiamo fatto ancora nulla. Domani è una partita importante, sappiamo che possiamo crescere e migliorare. Ma dobbiamo avere l'approccio giusto, giochiamo in casa e quindi vogliamo fare la partita. Dopo Verona la squadra è più compatta e più solida, ha lo spirito di chi sa che deve dare il massimo. Abbiamo imparato qualcosa dalle partite che abbiamo perso, ma dobbiamo ancora cercare il miglior equilibrio. Se continuiamo a confrontare ogni partita con il campionato dello scorso anno, allora non siamo sulla strada giusta. Abbiamo cambiato giocatori, altri sono stati infortunati. Abbiamo gettato le basi la stagione scorsa, dobbiamo crescere, basta guardarci alle spalle: abbiamo fatto qualcosa di eccezionale a cui credevamo solo io, i giocatori e la società, ma ora è un’altra storia”.

L'importanza di Biglia “Ieri stava bene, ma la fatica arriva 48 ore dopo la partita. E’ un diesel, se risponderà bene anche oggi sarà della partita”. Danilo Cataldi: “Il turnover deve essere visto come un’opportunità. Danilo deve crescere, fare delle scelte ancora più precise. Ma sono soddisfatto di lui, anche se per ora ho fatto altre scelte”. Chiusura sul Frosinone: “Tiene bene il campo, anche quando ha perso ha messo in difficoltà l’avversario”.

Stellone "Modibo ha un risentimento al polpaccio. È affaticato. Domani dobbiamo difenderci bene. La Lazio attacca bene e ha ottimi contropiedisti. Non dobbiamo mai farci trovare scoperti, e annullare le loro grandi individualità. Attenti a Biglia che è un giocatore fortissimo. Lui è la fonte di gioco dei biancocelesti. Partiremo col 4-2-3-1 ma potremo passare al 4-4-2 classico. Firmerei per un pari. Certo, dipende sempre da come si evolve la partita e poi noi siamo in un ottimo periodo di forma. Non dobbiamo essere mai rinunciatari, come abbiamo fatto a Torino contro la Juve".