Udinese Vs Lazio in Serie A 2015/2016 (0-0): Pareggio a reti bianche al Friuli

Udinese Vs Lazio in Serie A 2015/2016 (0-0): Pareggio a reti bianche al Friuli
Udinese
0 0
Lazio
Udinese: (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Edenilson, Badu, Guilherme (Lodi 60'), Kuzmanovic (Bruno Fernandes 69'), Adnan; Zapata (Hertaux 55'), Thereau.
Lazio: (4-3-3): Berisha; Basta, Hoedt, Bisevac (Mauricio 8'), Konko; Milinkovic-Savic, Cataldi, Parolo (Klose 76'); Candreva, Djordjevic (Matri 43'), Keita.
SCORE: 0-0
ARBITRO: Celi. Ammonisce: Thereau, Wague (U), Djordjevic, Parolo, Cataldi, Milinkovic Savic (L). Espelle: Danilo (U), Matri (L).
NOTE: Match valido per la 22^ giornata di Serie A Tim. Dalla Dacia Arena di Udine, si sfidano Udinese e Lazio. Calcio d'inizio previsto per le 15.00.

Per Udinese - Lazio è tutto. A nome di Alessandro Cicchitti, Vavel Italia Vi ringrazia per aver passato in nostra compagnia questo pomeriggio di grande calcio e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti, con la Serie A, live, qui su Vavel Italia

17.05 - Punto importante per i friulani che agganciano il Palermo a quota 25 punti, portandosi a +6 dal terzultimo posto occupato dal Carpi. Punto che allunga la striscia di risultati utili a 6 per la Lazio che però non sfonda e resta lontana dalla zona europa.

17.03 - E' un pareggio che di certo non soddisfa la Lazio in superiorità numerica per oltre 45' e incapace di far male ad un Udinese ordinata e compatta che nel complesso ha meritato il pareggio.

17.00 - Non è stata una partita da ricordare quella tra Udinese e Lazio. Poche occasioni, tanto nervosismo e due espulsioni il bottino finale dell'uggioso pomeriggio friulano.

94' - FINISCE COSI', 0-0 ALLA DACIA ARENA TRA UDINESE E LAZIO.

93' - Ammonito Milinkovic - Savic. Anche lui era diffida.

92' - Cross mal fatto da parte di Candreva. Palla corta e bassa. 

91' - Opportunità Lazio con la Cataldi il cui tiro viene deviato in calcio d'angolo. Attacco finale dei biancocelesti che si giocano il tutto per tutto.

90' - Saranno 4 i minuti di recupero.

90' - Palla messa fuori da Mauricio.

90' - Punizione Udinese: Lodi pronto a mettere il pallone nel mezzo.

89' - Si torna a giocare dopo un paio di minuti di confusione generale.

88' - Celi si spiega con Colantuono e Pioli che in questi minuti ne hanno viste di ogni genere. Gioco che non riprende. 

87' - Confusione alla Dacia Arena: gioco momentaneamente fermo. C'è concitazione dalle parti del tunnel. Probabilmente sono stati espulsi anche i general manager delle due squadre.

86' - L'espulsione è arrivata per alcune parole dette dall'attaccante a Celi che non ha esitato a estrarre il rosso diretto. Ristabilita la parità numerica. 10 contro 10 alla Dacia Arena.

85' - ATTENZIONE: CLAMOROSO COLPO DI SCENA, ESPULSO ANCHE MATRI.

82' - Ancora Lazio pericolosa! Cross avvolgente di Candreva lasciato sfilare dalla retroguardia friulana fin sul secondo palo dove è arrivato Konko che di testa ha spedito sul fondo.

79' - Fiammata Lazio con Keita Balde: percussione centrale, poi conclusione da 25 metri con il destro. Palla che però si impenna oltre la traversa.

76' - Si concretizza il terzo cambio della Lazio: fuori Parolo, dentro Klose. Lazio a trazione ultraoffensiva. 

75' - Intanto si prepara Miroslav Klose. Pioli pronto a giocarsi anche la carta Klose.

69' - Terzo ed ultimo cambio in casa Udinese: dentro Bruno Fernandes, fuori Kuzmanovic.

66' - Ammonito Cataldi che era diffidato e che salterà da gara di mercoledì con il Napoli.

65' - Match aperto alla Dacia Arena. Break Udinese con Adnan, respinto dalla difesa laziale. Pronta ripartenza biancocelste con Candreva che va a cercare sull'altro palo Marco Parolo anticipato in corner da Badu.

63' - Lancio in verticale di Parolo per Keita che si lascia cadere in area di rigore. Contatto minimo con Edenilson che si arrabbia e chiede il giallo per simulazione. Per Celi si può ripartire da Karnezis.

61' - Thereau libera di testa.

61' - Punizione Lazio. Cataldi pronto a scodellare la sfera all'interno dell'affollatissima area di rigore.

60' - Secondo cambio in casa Udinese: dentro Lodi; fuori Guilherme.

57' - Secondo gol annullato a Matri. Celi ha fischiato il fallo dell'ex Juve che si era liberato in maniera troppo energica di Piris. Il fischio del direttore di gara è arrivato comunque in netto anticipo rispetto al colpo di testa dell'azzurro.

56' - Con questo cambio, Colantuono ridisegna l'assetto tattico della sua squadra, ridotta in dieci dall'espulsione di Danilo. Ora è 3-5-1 con Thereau che resta solo a fare il centavanti.

55' - Cambio in casa Udinese: dentro un difensore, Hertaux. Fuori Duvan Zapata.

51' - Ammonito Parolo nella Lazio. Non era tra i diffidati.

50' - MATRI! L'attaccante della Lazio ha eseguito un gran gesto tecnico, ma il gioco era fermo per evidente fuorigioco. Nulla di fatto per una Lazio che si trova stabilmente in proiezione offensiva.

49' - Ancora Lazio, subito in grande pressing offensivo: azione manovrata dei capitolini che hanno mandato al tiro Cataldi, la cui conclusione è stata ribattuta in modo provvidenziale da Badu.

48' - Primo squillo biancoceleste del secondo tempo: apertura di Parolo per Candreva che appoggia per Basta il cui tiro termina alto.

46' - SI RICOMINCIA! INIZIATO IL SECONDO TEMPO TRA UDINESE E LAZIO.

16.06 - Non ci sono stati cambi all'intervallo.

16.06 - Rientra solo adesso la squadra di Colantuono.

16.04 - Lazio in campo già da qualche minuto. Udinese che si fa attendere.

16.00 - Le squadre stanno rientrando in campo. A breve comincierà il secondo tempo di Udinese - Lazio.

15.59 - Nonostante la buona prova da parte dei bianconeri, la squadra di Colantuono sarà costretta ad un secondo tempo di sofferenza a causa dell'espulsione in cui è incappato Danilo. Il brutto fallo del centrale ha causato anche l'uscita dal campo di Djordjevic sostituito da Matri.

15.57 - Dopo un inizio favorevole all'Udinese nella fase centrale del primo tempo è uscita fuori la maggiore qualità della Lazio che però non ha saputo graffiare a dovere la retroguardia friulana. 

48' - Finisce qui, 0-0 il primo tempo del Friuli. Match molto spigoloso alla Dacia Arena, poco spettacolare e anche decisamente falloso. 

47' - Edenilson lanciato in profondità da Badu è stato fermato dal secondo assistente di Celi che ha ravvisato offside. Sarebbe stato solo davanti a Berisha.

45' - Ci saranno 3 minuti di recupero.

44' - Occasione Lazio. Sugli sviluppi della punizione nata dal fallo di Danilo, Candreva è andato al cross verso l'area. Colpo di testa di Parolo, con la sfera che viene deviata oltre la traversa.

43' - Costretto ad abbandonare il campo Djordjevic. Dentro Alessandro Matri.

42' - Tra le proteste dei giocatori friulani, resta a terra molto molto dolorante Djordjevic. Da valutare le condizioni del numero 9 colpito molto duro da Danilo, espulso.

41' - Colpo di scena alla Dacia Arena: fallaccio di Danilo su Djordjevic e secondo cartellino giallo per il capitano dell'Udinese che dunque sarà costretta a giocare più di un tempo in dieci uomini.

35' - Grande opportunità in favore della Lazio! DJORDEJVIC non è riuscito a ribadire in rete a pochi metri di distanza dalla linea di porta. Grande occasione per i biancocelesti ispirati da un grande Candreva.

34' - La barriera respinge la conclusione a giro di Catladi.

33' - Ammonito proprio Wague nell'Udinese. Fallo del difensore che genera una punizione pericolosa per i suoi. Cataldi e Parolo sulla sfera. Siamo sui 25 metri.

32' - Wague!!! Nuova opportunità per l'Udinese. Nuovo colpo di testa del difensore che era stato lasciato solo dalla difesa della Lazio. Palla sul fondo, non di molto.

31' - In precedenza era stato ammonito anche Thereau per proteste.

31' - Nervi tesi alla Dacia Arena: ammoniti Danilo e Djordjevic dopo una protesta del laziale che richiedeva il penalty.

28' - GOL ANNULLATO A KUZMANOVIC. Tiro da fuori di Badu deviato da un difensore della Lazio che ha favorito l'arrivo sulla sfera di Edenilson. L'esterno ha dato a Kuzmanovic che ha inscaccato, ma a gioco fermo. Edenilson infatti era in netto offside.

26' - Gioco molto frastagliato. Il pallone ristagna da alcuni minuti a centrocampo. 

20' - Colpo di testa di Danilo, perso dai radar difensivi della Lazio. Il suo però era un suggerimento per un compagno che invece non era in zona. Palla docile sul fondo.

20' - Torna in avanti l'Udinese. Calcio di punizone in favore dei friulani. 

19' - C'arriva Milinkovic Savic, che però non riesce ad indirizzare la sfera verso la porta di Karnezis.

19' - Continua ad attaccare la Lazio che ora, al termine di un azione prolungata ha conquistato il primo corner della sua partita.

17' - Cross teso da parte di Candreva per Djordjevic anticipato dal colpo di testa di Danilo. 

16' - Dopo un primo quarto d'ora a dir poco complicato prova ad uscire dai blocchi la squadra biancoceleste. 

12' - E' attento Mauricio che mette fuori il corner di Thereau. Pericolo scampato per Berisha.

11' - BADU! Ancora Udinese, Lazio in difficoltà. Tiro del 7 friulano deviato oltre la traversa. Palla in corner. 

8' - Ancora Udinese pericolosa in contopiede. Pallone recuperato da Badu a centrocampo, fuga sull'out destro, poi cross teso verso Zapata. Basta anticipa l'ex Napoli con un intervento rischioso in scivolata. 

8' - Si concretizza il cambio. Dentro Mauricio per l'infortunato Bisevac. 

7' - Primo colpo di scena alla Dacia Arena: problema fisico per Bisevac che si è accasciato al suolo. Pronto ad entrare Mauricio.

6' - Break dell'Udinese: ripartenza sulla corsia di destra con Thereau che ha cercato in area Zapata senza trovarlo. Palla sul fondo.

5' - In tribuna alla Dacia Arena ci sono anche i nuovi acquisti dell'Udinese Matos e Hallfredsson.

3' - Wague! Stacco aereo del centrale di Colantuono che però non indirizza la sfera. Palla alta oltre la porta difesa da Berisha.

2' - Punizione dalla trequarti in favore dei friulani. Salgono tutti i difensori bianconeri.

1' - Primo attacco tentato dalla Lazio che prova ad innescare Djordjevic chiuso dall'intervento in anticipo di Danilo.

1' - SI PARTEEEE! INIZIATA UDINESE - LAZIO!

15.01 - Celi controlla che tutto sia in ordine, un cenno d'intesa con i collaboratori e poi si comincia.

14.59 - Suona O Generosa, inno del campionato di Serie A Tim. 

14.59 - Squadre in campo!

14.57 - Tutto pronto alla Dacia Arena. Squadre nel tunnel che porta al terreno di gioco. 

14.50 - Squadre di nuovo negli spogliatoi. Ci avviciniamo al calcio d'inizio di Udinese - Lazio.

14.44 - Keita e Candreva provano alcuni scatti. Sarà importante il lavoro di due esterni d'attacco capaci come lo ro di sacrificarsi anche in fase di non possesso palla.

14.40 - Ecco alcune immagini del riscaldamento biancoceleste. Anche Pioli in campo per spronare i suoi.

14.30 - Intanto le squadre sono sul terreno di gioco della Dacia Arena per il riscaldamento.

“Per noi è una partita molto importante che può cambiare la nostra stagione. Sarebbe stato meglio trovare l’Udinese più tranquilla, oggi sono in emergenza dopo 3 sconfitte consecutive. Noi dobbiamo concentrarci sul nostro gioco e cercare di fare un buon risultato. Ho superato l’infortunio e ora sto bene. Sono contento di tornare a Udine perché ho passato bellissimi anni e sono contento di vedere il nuovo stadio”.

14.28 - Qualche minuto fa, ha parlato Dusan Basta, grande ex della sfida, oggi titolare in casa Lazio. Ecco le sue dichiarazioni:

14.20 - Tutto confermato in casa biancocelste. A causa delle squalifiche di Lulic e Radu, tornano Konko e Basta in difesa. La coppia centrale è l'inedita Hoedt - Bisevac, con Mauricio che recupera ma solo per la panchina. Tutto confermato anche a centrocampo con l'impiego di Catladi nel ruolo di Biglia ancora out per infortunio. In avanti, Djordjevic ha vinto il ballottaggio con Matri.

LAZIO: (4-3-3): Berisha; Basta, Hoedt, Bisevac, Konko; Milinkovic-Savic, Cataldi, Parolo; Candreva, Djordjevic, Keita.

14.17 - Ora è il momento della formazione biancoceleste scelta da Stefano Pioli.

14.16 - Confermato il 3-5-2 di partenza con Thereau e Duvan Zapata in attacco. Le sorprese sono invece a centrocampo con gli inserimenti di Guilherme e soprattutto di Kuzmanovic appena arrivato a Udine. In difesa torna Danilo dopo la squalifica, mentre Piris viene preferito a Felipe che si accomoda in panca.

UDINESE: (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Edenilson, Badu, Guilherme, Kuzmanovic, Adnan; Zapata, Thereau.

14.13 - E' arrivato il momento di leggere le formazioni ufficiali di Udinese e Lazio. Partiamo dall'undici friulano con le scelte di Stefano Colantuono.

14.11 - Oltre alla casacca del giovane portiere biancoceleste Guerrieri, c'è anche la maglia 87 di Antonio Candreva che lo scorso anno decise proprio la sfida del Friuli con uno scavetto dagli undici metri.

14.09 - Siamo passati nello spogliatoio ospite con le maglie di Parolo e Keita Balde che giocheranno entrambi dal primo minuto. 

14.07 - C'è anche la 10 di Toto' Di Natale che però non sarà in campo dal primo minuto. Ancora panchina per il capitano dell'Udinese che ha proprio nella Lazio la sua vittima preferita in Serie A con 13 reti.

14.05 - Eccoci nello spogliatoio dei friulani.

14.04 - Dopo averVi mostrato le prime immagini dal terreno di gioco della Dacia Arena, ora facciamo un salto negli spogliatoi delle due squadre.

14.01 - Entriamo subito in clima partita con le prime immagini che arrivano dal nuovissimo impianto del Friuli. La Dacia Arena è pronta ad ospitare la sfida tra Udinese e Lazio.

14.00 - Buon pomeriggio e benvenuti alla diretta scritta live ed di Udinese Vs Lazio (15.00), match valido per la 22^ giornata del campionato di Serie A Tim 2015/2016.

Nello scenario della Dacia Arena, inaugurata in tutti i suoi settori nel match con la Juventus, l'Udinese va in cerca di una prestazione che faccia dimenticare i recenti passi falsi con squadre in lotta diretta per la salvezza. Le sconfitte con Carpi e Palermo infatti, hanno creato più di qualche malumore nella dirigenza friulana che dopo la gara con i rosanero ha deciso di mandare la squadra in ritiro per preparare al meglio la sfida di questo pomeriggio alla Lazio di Pioli. I 24 punti in classifica, a +5 dal terzultimo posto occupato dal Carpi, non lasciano sereno Colantuono che dopo il pesante ko di Palermo si è assunto le colpe di un periodo poco felice. Ora, la gara con la Lazio può segnare una svolta: un buon risultato riconsegnerebbe alla squadra quella fiducia smarrita nelle recenti uscite; una sconfitta invece, potrebbe minare di altri ostacoli il cammino dei bianconeri e verso la salvezza, e mettere in crisi la posizione di Colantuono sin qui sempre difeso dalla società friulana. 

Arriva con una bella dose di fiducia la Lazio di Pioli, rigenerata dai risultati ottenuti a cavallo tra il mese di dicembre e gennaio. La vittoria 4-1 con il Chievo ha dato continuità e autostima ad una squadra che dopo un momento di grande difficoltà sembra essere tornata a buon livelli. I biancocelesti infatti, non perdono dallo scorso dicembre e nelle ultime cinque sfide hanno totalizzato undici punti, frutto di tre vittorie e due pareggi. In particolare le sfide con Inter e Fiorentina hanno messo in vetrina una Lazio di nuovo in condizione, attenta in difesa e cinica in avanti. Nemmeno l'assenza forzata del leader e capitano Biglia sembra aver intaccato le prestazioni dell'aquila che ha ritrovato in Cataldi un giocatore capace di dare il cambio di passo e la qualità giusta al centrocampo biancoceleste.  

Le probabili formazioni 

L'obiettivo in casa Udinese è ripartire lascandosi alle spalle le tre sconfitte di fila e i dieci gol subiti. Per questo Colantuono cercherà di dare la scossa alla squadra, magari utilizzando sin dal primo minuto i nuovi acquisti friulani Kuzmanovic e Armero. I due ex Inter e Milan sono stati convocati per la gara con la Lazio e come ammesso da Colantuono potrebbero anche risultare utili a gara in corso. L'ex tecnico atalantino, sembra orientato verso il solito 3-5-2 di marca friulana: davanti al portiere che sarà Karnezis, rientra Danilo dopo la squalifica. Ai suoi lati, Wague e Felipe. Nel folto centrocampo biancoceleste, Badu, Lodi e Bruno Fernandes saranno i centrali, con Adnan ed Edenilson sulle due corsie. In attacco, la coppia che da più garanzie a Colantuono e quella formata da Thereau e Duvan Zapata.

Udinese: (3-5-2): Karnezis; Wague, Danilo, Felipe; Edenilson, Badu, Lodi, Bruno Fernandes, Adnan; Zapata, Thereau. Allenatore: Stefano Colantuono.

Stefano Pioli conferma il 4-3-3 che ha portato la Lazio all'ultimo successo, 4-1 con il Chievo. L'ex Bologna però, deve fare i conti con le assenze di Radu e Lulic che non saranno del match. Recuperati, ma solo per la panchina Marchetti e Mauricio che lasceranno il posto a Berisha e Hoedt. Nel 4-3-3 varato dal tecnico, i due terzini saranno Konko e l'ex Basta. Con Hoedt, al centro della difesa ancora spazio per il nuovo acquisto Bisevac che ben ha figurato nelle ultime uscite. Confermato il centrocampo che ha battuto il Chievo con Cataldi a fare il Biglia, e la coppia Milinkovic-Savic, Parolo nel ruolo di mezz'ali. In avanti c'è ballottaggio tra Matri, che all'anata decise la sfida, e Djordjevic. Sicuri di una maglia dal primo minuto Candreva e Keita.

Lazio: (4-3-3): Berisha; Basta, Hoedt, Bisevac, Konko; Milinkovic-Savic, Cataldi, Parolo; Candreva, Djordjevic, Keita. Allenatore: Stefano Pioli.

Le parole della vigilia 

Nonostante il momento di difficoltà, Stefano Colantuono, si è regolarmente presentato in conferenza stampa per introdurre la gara casalinga con la Lazio: "Continuiamo su quello che conosciamo, senza pensare troppo all'avversario, per trovare continuità nella prestazione, come abbiamo dimostrato qualche tempo fa" - esordisce Mister Colantuono - "Dobbiamo lavorare sulla continuità, perché anche a Palermo avevamo iniziato bene e ci siamo smarriti dopo il gol, così come successo contro la Juventus.  La squadra si è allenata bene, come sempre. Questa squadra non ha mai lavorato sottotono, e i report fisici ce lo testimoniano. Questa squadra ha delle buone possibilità di fare e noi dobbiamo fare sempre, senza intermittenze". Dopodiché si passa all'argomento ritiro: "Dal punto di vista mentale il ritiro è andato bene, anche perché sapevamo che ci sarebbe stato in caso di sconfitta a Palermo. La squadra lo ha accettato con responsabilità e tranquillità. Anche sotto questo punto di vista la squadra non può assolutamente essere criticata".

Si tocca anche l'argomento calciomercato, che ha visto l'Udinese concludere da poco la trattativa Kuzmanovic: "Kuzmanovic è a completa disposizione. Vedremo, nessuno ha certezze, nemmeno se compri Maradona o Messi. Una società interviene nei ruoli dove pensa che si possa migliorare l'organico, poi sul campo verificheremo, ma siamo convinti che sono i profili giusti per migliorare la rosa. Sono molti soddisfatto degli acquisti, così come ero soddisfatto della rosa che avevo in origine. Ho grandissimo rispetto di quello che ha fatto la squadra finora"

Prima della partenza alla volta di Udine, anche Mister Pioli ha parlato nella consueta conferenza stampa della vigilia: "Ora dobbiamo continuare, i jolly ce li siamo già giocati in precedenza" - apre Pioli - "Vorrei arrivare a sei vittorie consecutive, non solo a sei risultati utili. Vedo la giusta voglia di tornare protagonisti e di ribaltare una stagione che inizialmente poteva essere deludente. Mi auguro che ci siano comportamenti sempre giusti, c'è voglia di far bene". Alla domanda sull'obiettivo stagionale della sua Lazio, Pioli risponde così: "Noi l'obiettivo c'è l'abbiamo dall'estate. E' quello di confermarci e di giocare l'Europa. Non c'è più tempo da perdere se vogliamo tornare ad essere protagonisti, dovremo giocare ogni gara come se fosse l'ultima".

Prima di passare ai singoli, Pioli si lascia andare a qualche considerazione sugli avversari di giornata: "L' Udinese è una squadra organizzata, non credo che saranno particolarmente chiusi. Hanno comunque una difesa solida e che si posiziona bene". Infine, spazio ad alcune considerazioni sui singoli, come Marchetti e Felipe Anderson: "Marchetti sta bene ma si è allenato poco, domani gioca Berisha. Ci parlo ogni giorno con Felipe Anderson. Sta lavorando bene per ritrovare la miglior condizione e la miglior fiducia. Lo utilizzerò sicuramente. Bisevac si sta allenando da circa un mese, purtroppo hanno avuto problemi i compagni di reparto. Non faccio io mercato. La società sta lavorando, abbiamo degli obiettivi e vedremo cosa succederà. Una mia richiesta è stata soddisfatta, poi ho chiesto di sfoltire la rosa. Le valutazioni facciamole a mercato chiuso".

Statistiche e precedenti tra le due squadre

Guardando i numeri relativi a questa sfida, a regnare è l'equilibrio. Udinese e Lazio si sono affrontate a Udine per 36 volte, e il bilancio è in perfetta parità: 16 vittorie a testa e 10 pareggi. Nonostante questo dato, la Lazio ha una storia migliore nelle ultime uscite con i friulani: i biancocelesti infatti, hanno vinto ben 4 delle ultime 5 sfide giocate con l'Udinese e dopo aver subito 3 ko consecutivi al Friuli, negli ultimi due anni, lo stadio bianconero è sempre stato espugnato dagli uomini di Pioli. 

Spesso si ricorda la sfida tra Udinese e Lazio, per il grande duello che nella stagione 2010/11 ha infiammato la lotta al quarto posto (allora ancora valido per la Champions). In quell’annata una stratosferica Udinese guidata da un giovane Sanchez e da un super Di Natale, vinse proprio al Friuli la gara decisiva per 2-1 grazie alle reti della magica coppia d'attacco. La Lazio invece, nonostante avesse giocato un grande match dovette soccombere all'Udinese anche a causa dell'errore finale di Zarate che si fece parare un rigore da Samir Handanovic.