Pioli: "Quest'anno mai raggiunta serenità. Se me ne vado? Ne parleremo a fine anno."

Le parole di Stefano Pioli al termine della gara di San Siro contro il Milan.

Pioli: "Quest'anno mai raggiunta serenità. Se me ne vado? Ne parleremo a fine anno."
Pioli: "Quest'anno mai raggiunta serenità. Se me ne vado? Ne parleremo a fine anno."

La Lazio perde l'occasione di rimanerre aggrappata al treno per l'Europa. Ora il Milan distante sette punti sembra davvero un miraggio, Pioli ne è consapevole. Al termine della gara, ai microfoni di Sky, il tecnico laziale ha commentato il pareggio contro il Milan con la testa ancora alla scottante eliminazione in Europa, "siamo delusi dall'eliminazione in Europa League, ma vogliamo comunque terminare il campionato nel migliore dei modi. Abbiamo giocato una buona gara calcolando il valore dell'avversario e le fatiche di giovedì sera."

Ora il Derby, occasione per addolcire le amarezze di un ambiente poco sereno, "è una partita da preparare al meglio - dice Pioli - è importante per i nostri tifosi, che quest'anno non hanno avuto soddisfazioni." Poi l'allenatore della Lazio si sofferma sulla prestazione di Felipe Anderson che questa sera si è applicato molto sulla fascia, "Felipe ha fatto una grande partita. Ha dato tutto per la squadra, è questo che voglio dai miei ragazzi. Quest'anno siamo stati troppo individualisti."

Capitolo difesa, Pioli si eprime così: "le due aree di rigore in questa stagione sono state determinanti. Abbiamo segnato poco per quello che abbiamo creato e abbiamo subito tanto per quello che abbiamo concesso." Poi riassume ciò che non è andato in questa stagione, "è stata un'annata tutta in salita, dal preliminare di Champions perso. Non abbiamo mai raggiunto equilibrio e serenità mentale." Per quanto riguarda il futuro Pioli risponde molto diplomaticamente, "Se ne sta parlando troppo del mio futuro, al di là del contratto da rispettare decideremo il da farsi a fine anno."