Inzaghi: "Per poter pensare all' Europa dobbiamo solo continuare a fare punti"

Per la Lazio di Simone Inzaghi arriva la trasferta di Torino contro la squadra di Allegri. L'allenatore biancoceleste crede nell' Europa a patto di continuare a fare punti.

Inzaghi: "Per poter pensare all' Europa dobbiamo solo continuare a fare punti"
Simone Inzaghi, twitter @OfficialSSLazio

In appena due partite Simone Inzaghi è riuscito a riportare un po' di serenità in casa Lazio e a far tornare a parlare d'Europa, complice anche la frenata del Milan. Per provare, però, davvero a coronare una rimonta incredibile bisogna fare più punti possibile, sperando naturalmente in qualche altro scivolone di quelle davanti.

Non sarà per niente facile allo Juventus Stadium contro i bianconeri, anche perchè Inzaghi, come svela in conferenza stampa, dovrà fare a meno di alcune pedine importanti: "Candreva, Bisevac e Matri non partiranno per Torino. Il primo speriamo di recuperarlo per la Sampdoria, purtroppo sono degli imprevisti. Poi vedremo la situazione da Klose, è convocato e vedremo se riuscire a portarlo in panchina. Gli infortuni sono tanti, è un dato di fatto, ma abbiamo giocato tante partite e impegni così ravvicinati a volte creano dei problemi." In ogni caso la Lazio deve fare la sua partita anche contro questa Juventus: "Andremo per fare la nostra partita, chi giocherà sarà all'altezza e il modulo non cambierà. Sappiamo che loro nelle ultime 25 ne hanno vinte 24 e pareggiata, dovremo fare qualcosa di incredibile e andremo con tanta voglia di fare bene. Dobbiamo essere veloci quando riconquistiamo palla, essere sempre corti. Per battere una squadra così ovviamente servirà una grandissima Lazio e una Juve non al massimo."

Qualcosa è cambiato dall' arrivo di Inzaghi in panchina per la Lazio"Come ho detto le volte scorse, io ho trovato una squadra con tantissima voglia di fare, abbiamo preparato due partite nel migliore dei modi, con una settimana a disposizione. Questa volta abbiamo avuto solo oggi per prepararci, ma vale per tutte le squadre. Mi sarebbe piaciuto prepararla con più tempo, questo è ovvio." Ultime considerazioni sui singoli: "Djordjevic è entrato molto bene, sia col Palermo che contro l'Empoli. Felipe Anderson è entrato benissimo a Palermo mentre domenica avrebbe dovuto aiutarci di più. Davanti il tridente sarà Keita-Anderson-Djordjevic, vediamo Klose altrimenti avrò Palombi e Rossi della Primavera. Morrison si sta allenando bene, in mezzo abbiamo tanta abbondanza, mentre in difesa e in attacco abbiamo qualche problema."