Calcio d'estate: Lazio e Fiorentina sorridono, 2-1 a Padova e Trapani

Terza amichevole prestagionale e terza vittoria per Lazio e Fiorentina: questa volta sono Padova e Trapani a cedere di misura, con il punteggio di due a uno.

Calcio d'estate: Lazio e Fiorentina sorridono, 2-1 a Padova e Trapani
Calcio d'estate: Lazio e Fiorentina sorridono, 2-1 al Padova e Trapani

LAZIO-PADOVA 2-1

Tra le cime delle Dolomiti, la Lazio prosegue il ritiro estivo, in vista della prossima stagione, battendo di misura un buon Padova, che si appresta ad affrontare la Lega Pro. Decidono le reti di Cataldi e Djordjevic, mentre tra le fila dei biancoscudati va a segno Altinier. 
Simone Inzaghi testa subito le condizioni fisiche dei migliori, schierando quasi tutti i titolari, con Berisha tra i pali, supportato da Basta, De Vrij, Hoedt e Radu in retroguardia, mentre a centrocampo trovano spazio Onazi, Cataldi e Lulic. Sul fronte offensivo, spazio a Keita, che forma il tridente con Kishna e Djordjevic.

I biancocelesti rompono subito il ghiaccio, con un rigore al quarto minuto di gioco, trasformato da Cataldi. La risposta dei Biancoscudati arriva alla mezz'ora, con Altinier che beffa la difesa laziale su cross di Favalli e firma il pari, ma Djordjevic riporta immediatamente avanti la Lazio, appoggiando a rete un ottimo pallone servito da Keita, abilissimo a portare a spasso gli avversari. Al termine della prima frazione, la truppa di Inzaghi va vicina al tris, mentre nella ripresa il tecnico dà spazio a seconde linee e giovani, cala l'intensità della gara e non muta più il punteggio.

LAZIO (4-3-3): Berisha; Basta, de Vrij, Hoedt, Radu; Onazi, Cataldi, Lulic; Kishna, Djordjevic, Keita. All. Inzaghi.

PADOVA (3-5-2): Bindi; Sbraga, Ramos Borges, Russo; Madonna, De Risio, Gomes Ribeiro, Dettori, Favalli; Altinier, Neto Pereira.

FIORENTINA-TRAPANI 2-1

Stesso risultato per la Fiorentina, che supera il Trapani nel ritiro di Moena, rimontando i siciliani a cavallo tra fine primo tempo e inizio secondo, con una buonissima prova del giovane Hagi. Paulo Sousa alterna giovani con titolarissimi nell'undici iniziale, lasciando la porta a Lezzerini, con Bagadur e Astori centrali, affiancati dai terzini Alonso e Tomovic, mentre Borja Valero ha le chiavi della mediana, coadiuvato da Schetino. Trequarti a tre, formata da Hagi, Ilicic e Zarate, con Rossi punta centrale. 

La prima occasione della partita è di Rossi, che si fa bloccare dal numero uno del Trapani, Guerrieri, abile nel rispondere a un destro a giro preciso, mentre il Trapani manda in difficoltà Bagadur e al 14' Ferretti colpisce il palo, graziando Lezzerini. Al 37', Barillà insacca a rete, su punizione dai venticinque metri, con la complicità di Lezzerini, che non trattiene la palla e i trapanesi vanno in vantaggio. Vantaggio che dura poco, in quanto al 42', Rossi trasforma un rigore procurato da Hagi, mentre al 52', il giovanissimo romeno innesca Zarate con un bel colpo di tacco, si completa così la rimonta viola. Sul finale, la truppa di Paulo Sousa sfiora a più riprese il terzo gol, ma rischia grosso, con un altro palo del Trapani. Finisce 2-1 per la Fiorentina.

FIORENTINA: (4-2-3-1) Lezzerini; Tomovic, Bagadur, Astori, Alonso; Borja Valero, Schetino; Ilicic, Hagi, Zarate; Rossi

TRAPANI: (4-4-2) Guerrieri; Pagliarulo, Scozzarella, Legittimo, Fazio; Barillà, Nizzetto, Ferretti, Canotto, Rizzato, Coronado