Lazio, Inzaghi tira le somme: "Sono contento del lavoro svolto. Immobile sta arrivando"

Tra mercato e amichevoli, il tecnico biancoceleste ha fatto il punto della situazione al termine della sfida pareggiata contro la Spal.

Lazio, Inzaghi tira le somme: "Sono contento del lavoro svolto. Immobile sta arrivando"
Lazio, Inzaghi tira le somme: "Sono contento del lavoro svolto. Immobile sta arrivando"

"Sono soddisfatto, i ragazzi hanno lavorato con impegno. Abbiamo lavorato molto, sono contento, non abbiamo avuto problemi ed è la cosa più importante. A parte lo stop di Basta non ci sono stati altri casi. Ma Dusan già martedì sarà in gruppo. Padova e Spal sono squadre attrezzate, avevamo tanti giovani in campo, si sono messi in mostra".

E' un Simone Inzaghi visibilmente soddisfatto quello presentatosi quest'oggi in conferenza stampa al termine dell'amichevole pareggiata dalla sua Lazio contro la Spal - successivamente decisa e vinta ai rigori. Il tecnico biancoceleste ha fatto il punto della situazione dopo le prime sgambate e dopo i primi giorni di ritiro, tra allenamenti, futuro e mercato. 

"Sappiamo che ci sono delle operazioni da fare. La società si sta muovendo, ci sentiamo quotidianamente. E' arrivato Lukaku, si giocherà il posto con Radu. Sta arrivando Immobile, qualcosa succederà in difesa e vedremo sugli esterni d'attacco, dipenderà dal discorso Candreva. Ci sono dei tempi da rispettare, sappiamo che il mercato funziona così. Da qui a martedì speriamo di vedere qualcun altro".

Una delle situazioni più rognose da risolvere è quella legata a Keita Balde, che non ha disputato l'amichevole: "L'avrei utilizzato ma aveva un problema fisico e quindi abbiamo preferito non rischiare. Da martedì anche lui sarà in gruppo. E' un giocatore su cui punto tantissimo, ci dà la possibilità di spaccare le partite, bisognerà fare di tutto per farlo restare con noi. La società e l'allenatore vogliono trattenerlo. Lui ha delle richieste, è in un limbo. Deve capire se restare o andare. Lui qui ha lavorato molto bene, col Padova ha fatto la differenza. Nei prossimi giorni dovremo capire il suo futuro. E' una situazione che non si deve portare avanti, in una squadra ci sono equilibri precisi, vanno rispettati".

Riguardo la cessione di Candreva, Inzaghi sembra rassegnato all'idea di perdere il giocatore: "Antonio sembra un partente certo, quello che posso dire è che un grande giocatore. E’ un fuoriclasse insieme ad altri che aspettiamo a braccia aperte. Sembra che debba cambiare squadra da un momento all’altro. E' un top player, se lo perderemo ne acquisteremo un altro".

Infine, una battuta per quanto concerne il ritorno dei Nazionali, in primis di Lucas Biglia"Li aspettiamo a braccia aperte, sono i nostri pezzi migliori migliori. Biglia è il nostro capitano, deve essere il punto di partenza. Nel suo ruolo è tra i tre migliori d'Europa. I Nazionali arrivano il 30, dovranno lavorare, non dobbiamo commettere l'errore di causare infortuni. Si alleneranno, poi cercheremo di farli arrivare al 21 agosto nel migliore dei modi".