Calciomercato Lazio: la situazione degli esuberi

Una panoramica sul mercato biancoceleste, direzione uscita.

Calciomercato Lazio: la situazione degli esuberi
Calciomercato Lazio: la situazione degli esuberi

Dopo la cessione a titolo definitivo di Milan Bisevac ed il prestito allo Spartak Mosca di Mauricio, la Lazio ha ancora da sistemare qualche colpo in uscita per sfoltire la rosa. È arrivato Luis Alberto in mattinata, ma Tare guarda anche in casa propria, dove gli esuberi non mancano. 

Keita - Il caso più spinoso del mercato biancoceleste è proprio quello del giovane attaccante senegalese classe 1995. Keita aveva chiaramente fatto intendere che avrebbe voluto lasciare la Lazio, la società pero non intende svenderlo. Un braccio di ferro tra le parti che sinora non ha portato a nessuna soluziome. Keita, dopo aver saltato per presunto infortunio la prima partita di campionato, è stato messo fuori rosa. Non convocato con la Juve, il senegalese è ai ferri corti con la società, lo spogliatoio ed i tifosi che vorrebbero al piu presto una sua cessione per monetizzare il più possibile. Mancano ormai poche ore al termine del calciomercato e Keita rischia di rimanere un separato in casa. Un peccato in primis per lo stesso giocatore che rischia di farsi un anno in tribuna, un peccato per la Lazio che non potrà contare sul talento cresciuto in casa. L'ultima offerta rifiutata dalla Lazio è quella di 18 milioni del WBA. Lotito non fa sconti, il prezzo è fissato: si tratta solo intorno ai 25 milioni di euro.

Berisha - Il portiere albanese è uno dei nomi in uscita in casa Lazio. Aveva rinunciato ad un periodo di vacanze per farsi trovare pronto al ritiro di Auronzo ma poi Inzaghi è rimasto sulla sua scelta iniziale: Federico Marchetti è il portiere titolare della sua Lazio. Berisha non accetta di farsi un'altra stagione in panchina quindi ha chiesto alla Lazio di trovargli una destinazione gradita. Stanno lavorando sia Tare che i suoi agenti: c'è l'interessamento del Bologna, che però nelle ultime ore si è defilato. Il Palermo lo avrebbe chiesto in prestito, ma c'è anche da battere la concorrenza dell'Atalanta, in forte pressing su di lui. 

Alvaro Gonzalez - Dopo il prestito ai messicani dell'Atlas Guadalajara Alvaro Gonzalez detto "El Tata" è tornato a Formello, ma con un futuro sempre più lontano dalla capitale. Gonzalez è stato un titolare biancoceleste, è stato una colonna portante dell'Uruguay di Tabarez ed in patria vorrebbero che si sistemasse la sua attuale situazione, definita da alcuni media locali "infernale". Alla Lazio non c'è spazio quindi anche per il Tata si deve trovare una sistemazione in queste ultime ore di mercato. Un altro esubero da piazzare per Igli Tare. Come riporta Sky, Gonzalez sembra vicinissimo al Malaga: il club spagnolo è pronto ad accoglierlo nelle prossime ore. 

Ravel Morrison - Il centrocampista inglese è prossimo a lasciare la Lazio, la sua esperienza italiana terminerà nelle prossime ore. Ravel aveva deciso con un gran gol l'amichevole estiva contro il Brighton, con Inzaghi sembrava potesse essere l'anno del suo rilancio, invece no. Morrison tornerà in patria, molto probabilmente alla corte di Rafa Benitez. Infatti secondo il Sun, è atteso a Newcastle nelle prossime ore per le visite mediche. Attenzione però al Nottingham Forrest, da tempo interessato al giocatore. 

Bryan Perea - L'attaccante colombiano della Lazio, dopo essere tornato dal prestito, potrebbe lasciare la Lazio nelle prossime ore: altro colpo in uscita per i biancocelesti, direzione Steaua Bucarest. A dare la notizia è stato lo stesso presidente del club Becali, che ai microfoni di Digi Sport ha dichiarato: "Stiamo prendendo Perea della Lazio. E’ un buon attaccante, basti pensare che tre anni fa i capitolini lo hanno acquistato per circa due milioni di euro. Arriverà in prestito con diritto di riscatto". Anche se qualche indiscrezione dice che Perea abbia rifiutato l'offerta della Steaua, l'attaccante colombiano resta sul piede di partenza.