Lazio: contro il Bologna attacco alla zona Champions

La camaleontica Lazio di Simone Inzaghi ha contro il Bologna la possibilità di agguantare il secondo posto in classifica.

Lazio: contro il Bologna attacco alla zona Champions
Lazio: contro il Bologna attacco alla zona Champions

E' la grande occasione per la Lazio: all'Olimpico è ospite un Bologna intenzionato a mantenere un certo distacco dalla "zona calda" della classifica, mentre la caduta interna del Napoli apre scenari d'alta quota per la compagine di Inzaghi. Tre punti per affiancare la Roma e porsi alle spalle della Juventus.

L'incontro - I biancocelesti arrivano all'incontro con il Bologna da favoriti: la squadra di Inzaghi ha perso una sola volta in casa in questo avvio di torneo, contro la Juventus, vincendo tutti gli altri incontri. I laziali hanno dimostrato delle capacità tattiche fuori dal comune, cambiando modulo in continuazione e adattandosi ad ogni circostanza tattica, per questo è stato difficile per Donadoni anche solo preparare l'incontro, senza sapere cosa Inzaghi potrebbe inventarsi questa volta.

La zona Champions - Potrebbe essere la grande occasione per agguantare il secondo posto, ma sarà importante non commettere nessun tipo di passo falso contro i felsinei, che vantano tra i risultati di inizio stagione un importante pareggio contro l'Inter. Segno che alla squadra di Donadoni, seppur non eccellente sul piano tecnico, non possono essere concessi regali, perché appena una squadra gioca al di sotto delle proprie possibilità i rossoblu possono diventare molto difficili da superare.

Qui Lazio - Inzaghi ritrova in porta Federico Marchetti dopo la parentesi del promettente Strakosha, mentre Basta torna convocabile ma dovrebbe sedersi comunque in panchina a vantaggio di Patric. Soliti dubbi sul modulo: l'allenatore potrebbe nuovamente puntare sul 4-3-3 proposto vittoriosamente ad inizio stagione contro Atalanta e Chievo, con Felipe Anderson e l'ormai redivivo Keita ai lati di Ciro Immobile, in gran forma dopo il gol vittoria in nazionale contro la Macedonia. A centrocampo ballottaggio tra Milinkovic-Savic e Cataldi, con il primo favorito, mentre in difesa torna Radu dopo l'assenza con l'Udinese a causa di una puntura d'insetto.

LAZIO (4-3-3) - Marchetti; Patric, De Vrij, Hoedt, Radu; Milinkovic-Savic, Parolo, Lulic; Felipe Anderson, Immobile, Keita

Qui Bologna - Donadoni deve fare a meno di Gastaldello e Dzemaili per squalifica, puntando quindi su Oikonomou e Donsah, ma soprattutto dovrà privarsi ancora di Mattia Destro, a causa di un problema al soleo che lo terrà fuori per altre due settimane. Davanti tocca a Verdi, che agirà da "falso nueve", ma potrebbe spostarsi in corsia nel caso dovesse giocare Floccari, anche se è più probabile l'impiego di Di Francesco e Krejci.

BOLOGNA (4-3-3) - Da Costa; Krafth, Oikonomou, Maietta, Masina (Torosidis); Donsah, Nagy, Taider; Di Francesco, Verdi, Krejci.