Lazio, Inzaghi non pensa al derby: "Testa al Palermo, vietati cali di tensione"

L'allenatore biancoceleste chiede alla squadra di guardare partita per partita.

Lazio, Inzaghi non pensa al derby: "Testa al Palermo, vietati cali di tensione"
Simone Inzaghi, laziochannel.it

Sarebbe facile in casa Lazio sottovalutare l'impegno contro un Palermo in difficoltà nelle ultime settimane per guardare al derby contro la Roma della prossima settimana. Simone Inzaghi, però, non vuole assolutamente che questo accada e ci tiene a ribadirlo nella conferenza stampa di presentazione della sfida contro la squadra di De Zerbi.

Così l'allenatore della Lazio sull'argomento: "Sarà una partita diversa perché affrontiamo un avversario reduce da sconfitte non tutte meritate. Abbiamo visto che sono organizzati, che segue il tecnico e che ultimamente non ha ottenuti risultati. Dovremo affrontarla però con motivazioni, ho trasmesso questo alla squadra. Ci sono tante incognite. A partire dall’orario, abbiamo messo allenamenti a quell’orario apposta. Dovremo tenere alta la guardia perché troveremo un avversario battagliero che vorrà fare la partita. Noi abbiamo lavorato bene e non voglio cali di tensione. Il derby c’è nei miei pensieri da quando ho cominciato. So quanto vale per i tifosi. Questa settimana mentre la Roma giocava in Europa League io guardavo Napoli-Palermo di tre mesi fa perché ho pensato durante solo al Palermo. Poi penseremo alla roma dopo domenica. Testa al Palermo perché affrontiamo una squadra agguerrita che vorrà dimostrare il meglio."

I festeggiamenti durante Lazio-Genoa, sportface.it
I festeggiamenti durante Lazio-Genoa, sportface.it

Gli infortunati stanno rientrando, ma Inzaghi non sembra intenzionato a toccare la formazione titolare che sta facendo bene in questo periodo: "Nelle ultime 2 o 3 partite hanno avuto abbastanza continuità gli stessi undici ma ora si sta svuotando l’infermeria. Purtroppo non avrò Marchetti, de Vrij, Kishna e Luis Alberto. Dovremo sopperire come abbiamo già fatto, vogliamo far bene contro un avversario ferito." Felipe Anderson è in diffida, ma sarà regolarmente in campo: "Se non avessi rischiato Anderson avrei dato un segnale sbagliato. Dobbiamo affrontarli con il miglior undici possibile: ho dei dubbi perché tra ieri e stamane mi hanno dimostrato di star bene. Ho ancora questa sera per pensarci ma domani mattina deciderò con la giusta calma. Ho la fortuna di avere dubbi, i ragazzi che non dovrebbero cominciare me li hanno messi." Da ex attaccante, infine, Inzaghi parla di Nestorowski"Nestorovski ha sempre fatto gol. Si è inserito bene nel campionato italiano, sa gestire bene la palla dettando i tempi giusti uscire bene i compagni. Cercheremo di limitarlo."