Palermo-Lazio, umori opposti contro

Alle 12:30 al Barbera scendono in campo Palermo e Lazio. Gara che apre la domenica di Serie A.

Palermo-Lazio, umori opposti contro
Foto da corrieredellosport.it

Sono ben sei le sconfitte consevutive per il Palermo targato De Zerbi. I rosanero non vincono dal 21 di settembre (Atalanta-Palermo 0-1) e sono penultimi in classifica con appena 6 punti. Un periodo buio che stranamente tiene a bada il presidente Zamparini, il quale continua a voler dare il suo apporto, la sua fiducia a mister De Zerbi, forse ora arrivato all'ultima chiamata contro la Lazio. I biancocelesti, di contro, viaggiano sulle ali dell'entusiasmo. Prima della partenza da Fiumicino per Palermo, i ragazzi di Inzaghi sono stati incitati e caricati da una corposa folla di tifosi biancocelesti, giunti all'areoporto per salutare la squadra dato che è stata loro negata la trasferta in terra siciliana. L'ultima sconfitta risale al 20 settembre contro il Milan a Milano (2-0), da lì in poi per Immobile & co. tutti risultati utili (5 vittorie, 3 pareggi). Ora il Palermo, poi il derby: due partite molto importanti.

QUI PALERMO - Il modulo di De Zerbi non cambierà: 4-3-1-2. A difesa del portiere Posavec, la linea difensiva a quattro sarà composta dagli esterni Rispoli ed Aleesami (i più positivi dei rosanero insieme a Nestorovski in queste prime 13 giornate di campionato), al centro si dovrebbe rivedere Goldaniga in coppia con Gonzalez. A centrocampo la cabina di regia verrà affidata a Chochev, che dovrebbe vincere il ballottaggio con Hiljemark. Completeranno il reparto Bruno Enrique e Jajalo. Davanti l'intoccabile Nestorovski (7 gol per lui, su 10 totali del Palermo), supportato da Lo Faso. 

QUI LAZIO - Simone Inzaghi ha deciso: copia ed incolla della formazione scesa in campo contro il Genoa. Sarà la prima volta in stagione che la Lazio adotterà gli stessi undici per due partite consecutive. In porta, quindi, ancora Strakosha: Marchetti tenta il rientro per il derby del 4 dicembre. In difesa linea a 4, da destra verso sinistra: Basta, Wallace, Radu e Lulic. Bastos ancora in panchina, Wallace ha convinto Inzaghi, la coppia con Radu ha dato garanzie quindi non si cambia. De Vrij non convocato. A centrocampo il trio sarà composto da Biglia al centro, ai suoi fianchi correranno Milinkovic-Savic e Marco Parolo, a caccia ancora del suo primo gol stagionale. In attacco il tridente rimane lo stesso: Felipe Anderson, Immobile e Keita.