Lazio, Simone Inzaghi: "Non era semplice vincere con il Bologna dopo lo sforzo nel derby"

La Lazio di Simone Inzaghi batte il Bologna nel posticipo e il tecnico nel post partita si complimenta con la squadra

Lazio, Simone Inzaghi: "Non era semplice vincere con il Bologna dopo lo sforzo nel derby"
Simone Inzaghi, corrieredellosport.it

L'insidia dopo la grande vittoria nel derby era che la Lazio avesse un calo di tensione in campionato, rischiando così di perdere punti importanti per la lotta all'Europa. Niente di tutto questo, però, perchè la squadra di Inzaghi archivia la pratica rossoblu grazie ad una doppietta di Ciro Immobile, dimostrando maturità e capacità di gestire la situazione che si è creata nell'ambiente con gli ultimi risultati positivi.

Proprio da questo aspetto comincia l'analisi post gara di Simone Inzaghi a Sky Sport: "Noi affrontiamo partita dopo partita. Siamo tra le prime quattro-cinque dall’inizio, vogliamo rimanere lì. Sicuramente stiamo crescendo, giochiamo bene, non era semplice vincere qui dopo aver speso molto nel derby. Stasera voglio sottolineare la disponibilità dei ragazzi. Dovevamo giocare 4-3-3, poi alla vigilia avevamo intuito la difesa a 3 del Bologna. Dopo il riscaldamento abbiamo giocato con la difesa a 3, al derby siamo stati bravi, anche stasera. Stasera avevamo preparato una determinata gara, poi avevo avvertito il Bologna a tre dietro. Mercoledì con la Roma ci eravamo preparati con delle uscite, in fase di possesso e non possesso. Ho la fortuna di avere dei ragazzi disponibili. Con la Roma de Vrij ha fatto il centrale a 3, stasera il centrale di destra. Per un allenatore è un piacere. Sappiamo che contro la Roma abbiamo fatto una grande cosa, poi c’è il ritorno. E stasera serviva ancora fame, li avevo messi in guardia, conosco i miei ragazzi."

Ciro Immobile, tuttosport.com
Ciro Immobile, tuttosport.com

Ciro Immobile, mattatore della sfida, ha parlato così, invece, ai microfoni di Lazio Style Channel: "Oggi è arrivata una risposta importante. Il derby ti toglie energie mentali e fisiche. Non era il momento di essere appagati. Gli altri vanno forte e dovevamo rispondere anche noi. In questi tre giorni abbiamo preparato 4-3-3 e abbiamo cambiato passando alla difesa a 3 all’ultimo e non abbiamo sofferto, questo è un segnale che siamo una grande squadra. Il mister e lo staff hanno preparato alla grande la gara. Parlavo con Radu e dicevo che non subiamo gol facilmente. Difendiamo da squadra e le altre hanno difficoltà. Abbiamo un paio di giorni di riposo perché ero stanco anche prima della partita figuriamoci alla fine. Meno male che giochiamo lunedì non sarà semplice perché affrontiamo una squadra organizzata. Non guardiamo la classifica perché potremmo scoraggiarci. Non dobbiamo deconcentrarci e guardare partita dopo partita."