Lazio, quanti vogliono Keita!

Sul senegalese pronte a scatenarsi Juve, Milan e Napoli, ma occhio alle proposte dall'estero per il calciatore in scadenza di contratto tra un anno.

Lazio, quanti vogliono Keita!
Lazio, quanti vogliono Keita! | www.calcioweb.eu

Sarà certamente uno dei nomi caldissimi del prossimo mercato e già da ora le pretendenti cominciano a mettersi in fila per guadagnare terreno in vista della probabile asta al rialzo che si scatenerà. Keita Baldè è fortemente indiziato a lasciare la Lazio nella finestra estiva, vista la sua appetibilità da diversi punti di vista: sotto l’aspetto anagrafico – è nato l’8 marzo 1995 -, sotto quello tecnico – è un’ala di spinta con forte propensione al goal – e soprattutto ha il contratto in scadenza al 30 giugno 2018.

Claudio Lotito sicuramente proverà a sottoporgli una nuova offerta di rinnovo a non più di 2 milioni all’anno, ma viste le pretendenti di cui si vocifera ed i rapporti tesi fra la dirigenza ed il procuratore del giocatore Roberto Calenda, difficilmente il senegalese ascolterà il presidente biancoceleste. Dunque, via alle proposte, anche se non sarà di certo facile convincere Lotito, non nuovo a situazioni contrattuali simili.

In Italia, ci sono in particolare tre club fortemente interessati: la Juventus pare intenzionata ad investire 25 milioni di euro e offrire un contratto di 4 anni a tre milioni a stagione per il calciatore, il Napoli è disposto a spendere 20 milioni per il cartellino o in alternativa ad inserire Pavoletti e Duvan Zapata come contropartita ed 1.5 milioni di ingaggio per 5 anni, mentre il Milan, secondo le ultime indiscrezioni in vantaggio sulla concorrenza, arriverebbe a 20 milioni per la Lazio e 2.5 milioni al giocatore. Mirabelli, grande estimatore di Keita, potrebbe giocarsi anche la carta Lapadula. All’estero però non stanno di certo a guardare: il Monaco ci aveva già provato l’estate scorsa e tornerà alla carica, in virtù anche dell’ottima Champions League appena disputata, o in Spagna, dove Keita è nato e cresciuto – nella cantera del Barcellona – con il Siviglia pronto ad avanzare proposte; in più, viste le difficoltà nel rinnovo, l’entourage del calciatore potrebbe ricorrere all’articolo 17 della FIFA, in modo da liberarsi a fronte di un indennizzo minimo – solo per un trasferimento all’estero.

Questa è un’opzione limite, anche perché le prestazioni stagionali di Keita hanno attirato le attenzioni di moltissime società, disposte ad investimenti importanti per accaparrarsi le sue prestazioni: 14 reti in 29 presenze in Serie A, in particolare la doppietta nel derby contro la Roma il 30 aprile scorso che ha fatto impazzire i tifosi della Lazio.