Lazio, Tare su Keita: "Tre offerte da top club"

Il ds svela a Tuttosport la situazione sul senegalese, fra speranze di rinnovo - "Il nostro obiettivo è quello" - e denunce velate - "La Juventus non ci ha chiesto il permesso di trattare con il giocatore".

Lazio, Tare su Keita: "Tre offerte da top club"
Lazio, Tare su Keita: "3 offerte da top club" | www.tuttosport.com

La grande stagione della Lazio ha messo in luce diversi giocatori, sui quali hanno messo gli occhi diversi club importanti. Tra i migliori elementi della rosa biancoceleste c’è sicuramente Keita Baldè, autore di 16 reti in 31 presenze in Serie A e vero e proprio trascinatore della squadra nell’ultima parte di campionato, concluso al quinto posto. Il contratto del senegalese scade il 30 giugno 2018 e non vi sono i presupposti per un rinnovo, visti i rapporti tesi fra il procuratore del ragazzo Roberto Calenda ed i dirigenti laziali: la situazione rende dunque Keita molto appetibile per alcuni club che hanno cominciato a sondare il terreno.

Fra questi, il Milan è in prima fila e vorrebbe includere nella trattativa anche Lucas Biglia, che interessa e non poco alla società di via Aldo Rossi, ma anche la Juventus, la quale pare aver già raggiunto l’accordo con l’entourage del giocatore e, sfruttando la condizione contrattuale, cerca di spendere il meno possibile per accaparrarsi le prestazioni dell’ex Barcellona.

Attraverso le pagine di Tuttosport, il direttore sportivo della Lazio Igli Tare spiega le intenzioni della società capitolina, che non ha ancora abbandonato le speranze di un rinnovo: “Il nostro obiettivo è sempre quello di rinnovare il contratto del ragazzo a livelli da top player della Lazio, ma anche in caso di una eventuale cessione saremo noi a decidere, non temiamo di perderlo fra un anno a parametro zero”. Di offerte sul suo tavole ce ne sono: “Per Keita abbiamo ricevuto offerte da tre big, tutte proposte tra i 30 e i 45 milioni di euro. Cederlo a 30 significherebbe svenderlo. Questi 3 top club ci hanno contattato per chiederci il permesso di parlare con i rappresentanti del giocatore”, non la Juventus però: “Non ci ha mai interpellato ufficialmente, ma sappiamo che sta parlando con l’agente”. Si prospetta dunque un lungo braccio di ferro.