Lazio, da un Lucas all'altro. Arriva Leiva?

Non proprio un regista, ma l'ex Reds potrebbe rivelarsi un ottimo colpo a costo zero, poichè si è appena svincolato dal Liverpool.

Lazio, da un Lucas all'altro. Arriva Leiva?
Lazio, da un Lucas all'altro. Arriva Leiva?

Quest'oggi Lucas Biglia ha sostenuto le visite mediche di routine con la Lazio, prima di dirigersi verso Auronzo di Cadore, sede del ritiro estivo della squadra biancoceleste. Ci sono, però, forti dubbi che il regista resti a lungo nell'incantevole località bellunese, in quanto, in rotta con la società, ha deciso di cambiare aria, voltando pagina. Lo attende sempre il Milan, le prossime ore potranno schiarirci le idee a riguardo. Tanti indizi lasciano presagire il fatto che il direttore sportivo Igli Tare dovrà trovare un sostituto, un calciatore in grado di fungere da playmaker davanti alla difesa, dettare i tempi del gioco ed offrire il giusto equilibrio all'intera squadra, ma secondo le ultime notizie che trapilano dagli ambienti biancocelesti, il suo possibile sostituto potrebbe non avere le identiche caratteristiche del predecessore.

Lucas Leiva è tra i candidati alla sostituzione di Biglia. È il primo nome confermato dalla Lazio, è tra i profili presi in considerazione per il ruolo di regista, seppur preferisca svolgere 'mansioni' da incontrista piuttosto che dettare i tempi di gioco. In ogni caso, potrebbe ben incastrarsi nel 3-5-2 con il quale l'allenatore Simone Inzaghi intende inziare la nuova stagione. Il brasiliano, di passaporto italiano e quindi contrattualizzabile come comunitario, ha lasciato il Liverpool, nel quale ha militato per ben 10 anni. Dopo un colloquio con Jurgen Klopp, Lucas Leiva ha deciso di fare le valigie per intraprendere una nuova avventura, e l'Italia è una destinazione che non disdegna affatto. Attualmente in ritiro con i Reds, in passato è stato accostato più volte a club italiani, specie il Napoli e l'Inter.

Potrebbe rivelarsi un buon colpo di mercato, in quanto, svincolatosi dal Liverpool, potrebbe raggiungere la Capitale a costo zero e tra l'altro garantirebbe alla Lazio una buona dose d'esperienza europea, in quanto con i Reds ha quasi sempre gravitato sui palcoscenici della Champions Legue o Europa League. La ricerca di un centrocampista non si ferma al solo nome di Leiva: si continuano a monitorare le posizioni di Arslan (Besiktas), Pasalic (Chelsea), tenendo conto che Cataldi, in procinto di passare al Benevento, ha rifiutato la destinazione sannita, e quindi potrebbe rimanere agli ordini di Inzaghi.