Lazio, Lucas Leiva è arrivato nel ritiro di Auronzo di Cadore. Ufficiale il suo arrivo dal Liverpool

La Lazio ha chiuso per il regista brasiliano che è pronto a mettersi a disposizione di Simone Inzaghi

Lazio, Lucas Leiva è arrivato nel ritiro di Auronzo di Cadore. Ufficiale il suo arrivo dal Liverpool
Lucas Leiva, corrieredellosport.it

Lucas Biglia ormai è il passato in casa Lazio, il presente si chiama Lucas Leiva. Il regista brasiliano è arrivato ieri in Italia e si è sottoposto alle visite mediche di rito, prima di raggiungere il ritiro di Auronzo di Cadore. Qui è stato accolto da Simone Inzaghi, dai nuovi compagni e anche dai tifosi, apparsi soddisfatti per il suo arrivo dal Liverpool. Operazione che si è chiusa rapidamente nel momento in cui il trasferimento di Biglia al Milan è stato definito.

"La S.S. Lazio comunica l’acquisto a titolo definitivo del calciatore Lucas Pezzini Leiva, nato il 9 gennaio 1987, proveniente dal club inglese Liverpool FC". Questo il breve comunicato ufficiale con cui l'operazione è stata messa nero su bianco. Leiva ha anche rilasciato le prime dichiarazioni da nuovo giocatore della Lazio: "Sono molto contento di essere qui, ho già parlato con Luis Alberto. Non vedo l'ora di iniziare. Perché la Lazio? Perché è un grande club, con una grande tifoseria. L’accoglienza qui è stata ottima, è una nuova sfida per me. Sono felice di essere qui". Simone Inzaghi trova così un giocatore affidabile e d'esperienza da piazzare davanti alla difesa nel sistema di gioco che ha in mente per la Lazio nella stagione in arrivo. Potrebbe alternarsi con Di Gennaro, prossimo a diventare anche lui della Lazio dopo che verrà definito l'affare Cataldi con il Benevento.

Chi conosce bene Lucas Leiva è Alberto Moreno che è stato suo compagno di squadra al Liverpool. Il centrocampista offensivo ha parlato così del brasiliano: "Mi aspettavo di giocare di più. I primi sei mesi sono stati difficili perché ero arrivato gli ultimi giorni e dovevo capire il calcio italiano. Dopo Natale ho fatto dei buoni allenamenti, gli ultimi cinque mesi stavo meglio di testa. Ho giocato di più l’ultimo periodo, per me la fiducia è importante. Il ruolo da regista mi piace, anche mezzala e seconda punta. Devo saper giocare dove mi dice il mister. Leiva è un professionista, ha passato 10 anni a Liverpool, è un giocatore importante per noi. Difensivamente è da 10, ha esperienza. Gli ho parlato ieri e due giorni fa ha parlato con Ciro, Radu, un po’ con tutti. Lo aspettiamo per lavorare insieme. Nel calcio non c’è niente di sicuro, siamo forti e possiamo vincere la Supercoppa. La Lazio può arrivare in Champions, l’anno scorso le ultime partite abbiamo fatto male. Quest’anno è possibile se lavoriamo bene".