Esame di maturità per la Lazio contro il Napoli

Dopo la bella vittoria contro il Genoa, i biancocelesti sono chiamati a scontrarsi contro un Napoli che, almeno in Italia, sembra non avere rivali.

Esame di maturità per la Lazio contro il Napoli
Esame di maturità per la Lazio contro il Napoli

La Lazio è ancora imbattuta nelle gare ufficiali di questa stagione, i biancocelesti infatti hanno vinto tutte le partite tra Italia ed Europa ad eccezione dello zero a zero con la neopromossa Spal. Il prossimo avversario però è di quelli che fanno paura, il calendario mette i ragazzi di Inzaghi di fronte al match contro il Napoli stellare di Maurizio Sarri.

Dal punto di vista ambientale la Lazio arriva carica a mille, la partita con il Genoa non ha fatto altro che cementare le certezze della truppa capitolina che può contare su un Ciro Immobile in formato europeo; oltre a ciò da segnalare è l'ottimo inizio di campionato di Bastos che arrivato lo scorso anno tra lo scetticismo generale si è preso la maglia da titolare a suon di prestazioni convincenti. Malgrado questo clima di generale euforia, Inzaghi in conferenza stampa ha cercato di abbassare i toni, ricordando a tutti come contro il Napoli non sia mai facile, si sta parlando di una delle squadre migliori del campionato che per essere battuta deve essere affrontata con coesione e coraggio.

Il capitolo formazioni non dovrebbe riservare alcuna sorpresa in casa capitolina: la difesa dovrebbe essere la solita con De Vrij, Radu e Bastos, dato il forfait di Wallace; il centrocampo dovrebbe essere con Basta, Parolo, Leiva e Lulic mentre in attacco dovrebbero giocare Milinkovic e Luis Alberto dietro all'inamovibile Ciro Immobile. Le sorprese però potrebbero arrivare dalla panchina, a giudicare dagli ultimi allenamenti dovrebbe essere giunto il momento della prima convocazione per Nani che, qualora fosse in panchina, potrebbe aspirare ad un posto da titolare con il Verona.

Dal punto di vista tattico la chiave per Inzaghi sarà blindare la difesa; posto che la squadra biancoceleste non ha difficoltà a fare gol altrettanto non si può dire della fase difensiva: nelle ultime due partite la palla è finita in fondo alla rete laziale per ben quattro volte e anche in partite dominate come quella contro il Milan non è mancato un gol subito. Per questo assumeranno una rilevanza importante i due esterni Basta e Lulic che dovranno essere bravi ad alternare le due fasi per non soccombere alle folate offensive del Napoli, con i suoi esterni molto propensi a tagliare in profondità.